Harm Ottenbros

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Harm Ottenbros
Harm Ottenbros (1969).jpg
Dati biografici
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1976
Carriera
Squadre di club
1967-1970 Willem II
1971 Gazelle Cycles
1972 Wybert
1973 Kela Tapijt
1974-1975 Frisol
1976 Ormas
Nazionale
1968-1972 Paesi Bassi Paesi Bassi
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg  Mondiali su strada
Oro Zolder 1969 In linea
 

Harmen "Harm" Ottenbros (Alkmaar, 27 giugno 1943) è un ex ciclista su strada e pistard olandese. Professionista dal 1967 al 1976, si aggiudicò il titolo iridato ai campionati del mondo su strada 1969 di Zolder.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel 1967, al suo primo anno da professionista, riuscì subito a conquistare un successo aggiudicandosi una tappa del Tour de Suisse; nella stessa stagione prese parte anche al suo primo e unico Giro d'Italia, che non concluse, ma dove ottenne alcuni piazzamenti, fra cui due secondi posti nella tredicesima e quindicesima tappa e un terzo posto nella decima. Fu inoltre settimo nel campionato nazionale in linea.

L'anno successivo ottenne diversi successi, fra i quali ancora una tappa al Tour de Suisse, e prese parte al Tour de France dove ottenne diversi piazzamenti nei primi dieci nelle varie tappe; ai campionati nazionali chiuse al secondo posto e fu convocato per i mondiali di Imola, nei quali si ritirò.

Nel 1969 vinse una tappa e la classifica a punti del Giro del Belgio e partecipò sia al Tour de France che alla Vuelta a España dove, pur piazzandosi spesso, non ottenne vittorie; fu anche settimo nella Gand-Wevelgem, suo miglior risultato in una classica.

Fu nuovamente convocato per i mondiali, dove riuscì a battere Julien Stevens al fotofinish conquistando la maglia iridata, approfittando anche della condotta scriteriata dei favoriti Eddy Merckx e Rik Van Looy che si marcarono annullandosi a vicenda e della foga di Michele Dancelli.

Con la maglia iridata riuscì anche a togliersi la soddisfazione di vincere una corsa, con il successo in una tappa del Tour de Luxembourg. Dopo questa stagione non ottenne più risultati di prestigio, se non nei campionati olandesi, nei quali fu sesto nel 1972, quinto nel 1974 e quarto nel 1975. Continuò comunque ad aggiudicarsi numerosi successi in kermesse e criterium.

Alternativamente all'attività su strada, Ottenbros corse anche su pista dove però non ottenne risultati particolarmente rilevanti. Un settimo posto nella Sei giorni di Munster, settimo in quella di Zurigo nel 1969, ottavo posto a Colonia nel 1970 e in quella di Groningen nel 1972.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Dorpenomloop Drenthe
5ª tappa Tour de Suisse
Flèche des polders
3ª tappa, 2ª semitappa Tour de Suisse
6ª tappa, 2ª semitappa Tour of the South West
8ª tappa Tour of the South West
Campionati del mondo, Prova in linea
Flèche des polders
2ª tappa 1ª semitappa Giro del Belgio
2ª tappa Tour de Luxembourg
Grand Prix Stad Vilvoorde

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Criterium di Leiderdorp
Criterium di Hulst
Premio Wielersport
Criterium di Goirle
Ronde van Made
Criterium di Sint-Amandsberg
Criteiurm di Polderpijl
Criterium di Stabroek
Classifica a punti Giro del Belgio
Criterium di Arras
Criterium di Villeneuve
Criteiurm di Polderpijl
Criterium di Enter
1971
Criterium di Kruiningen
Kermesse di Borgerhout
Criterium di Valkenswaard
Criterium di Kruiningen
Criterium di Antwerpen
Criterium di Gouda
Criterium di Breda
Criterium di Woensdrecht
Critrerium di Sheveningen
Kermesse di Borgerhout
Criteium di Rijen
Criterium di Kamerik
Criterium di Galder
Criterium di Biervilt
Criterium di Hansweert
Criterium di 's heerenhoek
Criterium di Galder

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

1968: ritirato
1969: 78º
1970: 78º
1967: ritirato

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Imola 1968 - In linea: ritirato
Zolder 1969 - In linea: vincitore
Leicester 1970 - In linea: 20º
Gap 1972 - In linea: ritirato

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]