Gerrie Knetemann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gerrie Knetemann
Gerrie Knetemann 1977.jpg
Dati biografici
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1989
Carriera
Squadre di club
1974-1975 Gan Gan
1976-1983 TI TI
1984 Europ Decor
1985 Skil Skil
1986-1989 PDM PDM
Nazionale
1974-1987 Paesi Bassi Paesi Bassi
Carriera da allenatore
1990 PDM PDM
1991-2004 Paesi Bassi Paesi Bassi
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Nürburgring 1978 Strada
 

Gerrie Knetemann (Amsterdam, 6 marzo 1951Bergen, 2 novembre 2004) è stato un ciclista su strada e pistard olandese. Professionista dal 1974 al 1989, fu campione del mondo su strada nel 1978 al Nürburgring.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passista-velocista,[1] noto anche per il fatto di correre con indosso gli occhiali da vista,[2] divenne professionista nel 1974 e due anni dopo venne ingaggiato dalla TI-Raleigh di Peter Post: con l'ex seigiornista di Amsterdam collaborò per otto stagioni, gareggiando al fianco di atleti come Jan Raas, Dietrich Thurau, Hennie Kuiper.[3]

In carriera ottenne complessivamente 130 vittorie, la più importante delle quali fu quella al Campionato del mondo su strada del 1978 al Nürburgring, quando batté al fotofinish in volata il campione in carica Francesco Moser.[4] Tra le altre, degne di nota sono le quattro vittorie al Giro d'Olanda (1976, 1980, 1981 e 1986), le due all'Amstel Gold Race (1974, 1985), la Parigi-Nizza del 1978 e i dieci successi di tappa al Tour de France (con Jan Raas e Joop Zoetemelk condivide il record di vittorie al Tour per un olandese) in undici partecipazioni complessive, portando tra l'altro la maglia gialla complessivamente per otto giornate.[3]

In seguito ad una grave caduta nella Dwars door België nel 1983, a causa della quale restò a lungo immobilizzato,[1] la sua carriera cominciò la fase discendente. Dopo il ritiro dall'attività professionistica, avvenuto nel 1989, fu nominato prima direttore sportivo della PDM-Concorde e poi, dal 1991, commissario tecnico della Nazionale olandese di ciclismo.[4][3]

Morì all'età di 53 anni, il 2 novembre 2004, colpito da un attacco cardiaco mentre era in sella ad una mountain bike nella località olandese di Bergen.[4][3] Sei giorni dopo oltre 2000 persone omaggiarono la sua salma presso il velodromo di Alkmaar.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

Omloop Het Volk
Omloop Het Volk
Amstel Gold Race
1ª tappa, 2ª semitappa Critérium du Dauphiné Libéré
12ª tappa Tour de France (Albi)
3ª tappa Tour de Romandie
Prologo Tour de Picardie
3ª tappa Etoile des Espoirs
1ª tappa, 1ª semitappa Vuelta a Andalucia (Malaga)
7ª tappa, 1ª semitappa Vuelta a Andalucia (Marbella)
Classifica generale Vuelta a Andalucia
4ª tappa Giro d'Olanda (Maastricht)
Classifica generale Giro d'Olanda
19ª tappa Tour de France (Dijon)
21ª tappa Tour de France (Versailles)
3ª tappa Parigi-Nizza (Romans)
6ª tappa, 2ª semitappa Parigi-Nizza (Col d'Ampus)
Classifica generale Quattro giorni di Dunkerque
Eschborn-Frankfurt City Loop
Acht van Chaam
Jersey rainbow.svg Campionato del mondo in linea
1ª tappa Parigi-Nizza (Nogent sur Marne) (con Joop Zoetemelk)
2ª tappa Parigi-Nizza (Auxerre)
7ª tappa, 2ª semitappa Parigi-Nizza (Col d'Eze)
Classifica generale Parigi-Nizza
4ª tappa, 2ª semitappa Tour Méditerranéen (Mont Faron)
Classifica generale Tour Méditerranéen
18ª tappa Tour de France (Losanna)
22ª tappa Tour de France (Parigi)
Prologo Tour de Suisse (Spreitenbach)
Grand Prix Pino Cerami
Gouden Pijl Emmen
London-Crystal Palace
5ª tappa, 1ª semitappa Giro d'Olanda (Goes)
Ronde van Midden-Zeeland
Acht van Chaam
1ª tappa Giro d'Olanda (Amsterdam)
Prologo Parigi-Nizza (Parigi)
Prologo Tour de Suisse (Zurigo)
3ª tappa, 1ª semitappa Tour de Suisse (Obersiggenthal)
6ª tappa Tour de Suisse (Locarno)
9ª tappa, 2ª semitappa Tour de Suisse (Hendschiken)
Prologo Tour de France (Fleurance)
22ª tappa Tour de France (Auxerre)
Classifica generale Giro d'Olanda
Prologo Tour Méditerranéen (Mentone) (con Jan Raas)
Classifica generale Tour Méditerranéen
Prologo Parigi-Nizza (Issy-les-Moulineaux)
7ª tappa, 2ª semitappa Parigi-Nizza (Col d'Eze)
12ª tappa Tour de France (Pau)
Classifica generale Giro del Belgio
Ronde van Midden-Zeeland
3ª tappa Zes van Rijn en Gouwe (Gouda) (con Gerrie van Gerwen)
Draai van de Kaai
Nokere Koerse
2ª tappa, 2ª semitappa Giro d'Olanda (Enter)
Classifica generale Giro d'Olanda
5ª tappa, 2ª semitappa Tour de Romandie
Mijl van Mares
4ª tappa Tour de France (Mouscron)
11ª tappa Tour de France (Valence d'Agen)
Prologo Tirreno-Adriatico (Cerenova)
4ª tappa Tirreno-Adriatico (San Benedetto del Tronto)
1ª tappa, 2ª semitappa Tre Giorni di La Panne (Wezel)
Classifica generale Tre Giorni di La Panne
Grand Prix de Costières du Gard
4ª tappa, 2ª semitappa Tour Méditerranéen (Béziers)
Classifica generale Tour Méditerranéen
Prologo Vuelta a Andalucia (Mijas)
5ª tappa, 2ª semitappa Vuelta a Andalucia (Aguilas)
Prologo Vuelta a la Comunidad Valenciana (San Juan)
Grand Prix Pino Cerami
Amstel Gold Race
Profronde van Oostvorne
4ª tappa, 2ª semitappa Giro d'Olanda (Nimega)
Classifica generale Giro d'Olanda
2ª tappa Tour de Suisse (Liestal)
Classifica generale Postgirot Open

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Sei giorni di Gand (con Patrick Sercu)
Sei giorni di Maastricht (con René Pijnen)
Campionato europeo, Derny
Sei giorni di Maastricht (con René Pijnen)
Campionato europeo, Derny
Campionato olandese, Derny
Sei giorni di Madrid (con José Luis Navarro)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1974: 38º
1975: 63º
1976: ritirato (15ª tappa)
1977: 31º
1978: 43º
1979: 30º
1980: 38º
1981: 55º
1982: 47º
1984: 103º
1986: 84º
1987: 89º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1975: 38º
1976: 13º
1977: 47º
1978: 112º
1979: 15º
1980: 74º
1982: 35º
1983: 59º
1975: 6º
1977: 15º
1978: 26º
1979: 22º
1981: 9º
1985: 46º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Montréal 1974 - In linea: ritirato
Yvoir 1975 - In linea: 10º
Ostuni 1976 - In linea: ritirato
San Cristóbal 1977 - In linea: ritirato
Nürburgring 1978 - In linea: vincitore
Valkenburg 1979 - In linea: 13º
Sallanches 1980 - In linea: ritirato
Praga 1981 - In linea: ritirato
Goodwood 1982 - In linea: ritirato
Giavera del Montello 1985 - In linea: ritirato
Villach 1987 - In linea: 57º

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine di Orange-Nassau - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Orange-Nassau
— [5]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Sportivo olandese dell'anno nel 1978
  • Trofeo Gerrit Schulte nel 1984

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Storia - Knetemann Gerrie, www.tuttobiciweb.it. URL consultato il 30 aprile 2011.
  2. ^ La morte di Knetemann, il campione con gli occhiali in www.tuttobiciweb.it, 3 novembre 2004. URL consultato il 30 aprile 2011.
  3. ^ a b c d Nino Minoliti, Addio Knetemann, l' uomo che correva con i Ray-Ban in archiviostorico.gazzetta.it, 3 novembre 2004. URL consultato il 30 aprile 2011.
  4. ^ a b c È morto l' olandese Knetemann Fu iridato nel ' 78 davanti Moser in archiviostorico.corriere.it, 3 novembre 2004. URL consultato il 30 aprile 2011.
  5. ^ http://www.van-waveren.nl/blog/2004/11/04/de-kneet/.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 25685723 LCCN: n2006050397