Marino Basso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marino Basso
Marino Basso.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1978
Carriera
Squadre di club
1966-1967 Mainetti
1968-1971 Molteni Molteni
1972 Salvarani Salvarani
1973-1974 Bianchi Bianchi
1975 Magniflex Magniflex
1976 Furzi Furzi
1977 Selle Royal
1978 Gis Gelati Gis Gelati
Nazionale
1967-1974 Italia Italia
Carriera da allenatore
1987-1988 Gis Gelati Gis Gelati
1990-1994 Jolly Componibili Jolly Componibili
1996 Ideal-Aster Lichy
1997-1998 Ros Mary
1999 Amica Chips Amica Chips
2007 Kio Ene-Tonazzo
2008 Preti Mangimi
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Gap 1972 In linea
 

Marino Basso (Caldogno, 1º giugno 1945) è un ex ciclista su strada italiano. Professionista dal 1966 al 1978, fu campione del mondo in linea nel 1972 e vinse ventisette tappe nei tre grandi giri.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Professionista dal 1965 al 1978, le sue doti di passista veloce gli permisero di aggiudicarsi il titolo mondiale nel 1972 a Gap, quando superò in volata il connazionale Franco Bitossi che, andato in fuga negli ultimi chilometri, fu raggiunto dal gruppo proprio sul traguardo.

Nei grandi giri conta la vittoria di ventisette tappe, quindici al Giro d'Italia, sei al Tour de France e altrettante alla Vuelta a España.

Terminata la carriera agonistica, iniziò a produrre biciclette con il proprio nome.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

Classifica generale Giro della Regione Friuli Venezia Giulia
La Popolarissima
8ª tappa Giro d'Italia (Rocca di Cambio > Napoli)
Gran premio Campagnolo
3ª tappa Tour de France (Caen > Amiens)
18ª tappa Tour de France (Pau > Bordeaux)
Gran Premio di Omega à Sarezzo
Milano-Vignola
15ª tappa Giro d'Italia (Ravenna > Imola)
Gran premio Cemab - Mirandola
6ª tappa Giro di Sardegna
Giro del Piemonte
7ª tappa, 1ª semitappa Parigi-Nizza (Draguignan > Nizza)
Giro di Campania
8ª tappa Giro d'Italia (Terracina > Napoli)
13ª tappa Giro d'Italia (Silvi Marina > Senigallia)
18ª tappa, 1ª semitappa Giro d'Italia (Pavia > Zingonia)
18ª tappa, 2ª semitappa Giro d'Italia (Zingonia > San Pellegrino)
1ª tappa Tour de France (Roubaix > Woluwe-Saint-Pierre)
Tre Valli Varesine
Trofeo Matteotti
4ª tappa Giro d'Italia (Saint-Vincent > Lodi)
15ª tappa Giro d'Italia (Casciana Terme > Mirandola)
3ª tappa Tour de Luxembourg (Esch-sur-Alzette > Wiltz)
3ª tappa, 2ª semitappa Tour de France (Angers > Rennes)
11ª tappa, 2ª semitappa Tour de France (Divonne-les-Bains > Thonon-les-Bains)
21ª tappa Tour de France (Ruffec > Tours)
4ª tappa Parigi-Luxembourg
Milano-Vignola
1ª tappa Giro d'Italia (Brindisi > Bari)
9ª tappa Giro d'Italia (Casciana Terme > Forte dei Marmi)
11ª tappa Giro d'Italia (Sestola > Mantova)
2ª tappa, 1ª semitappa Giro di Sardegna
2ª tappa, 2ª semitappa Giro di Sardegna
Classifica generale Giro di Sardegna
Coppa Bernocchi
1ª tappa Giro d'Italia (Venezia > Mestre)
Campionati del mondo, Prova in linea
Milano-Vignola
Gran Premio del Canton Argovia
Genova-Nizza
1ª tappa Tirreno-Adriatico (Ostia > Fiuggi)
4ª tappa, 2ª semitappa Tirreno-Adriatico (Morrovalle > Civitanova Marche)
20ª tappa Giro d'Italia (Auronzo di Cadore > Trieste)
22ª tappa Giro d'Italia (Bassano del Grappa > Milano)
Gran Premio di Montelupo
4ª tappa Vuelta a España (Almeria > Aguilas)
6ª tappa Vuelta a España (Murcia > Benidorm)
8ª tappa Vuelta a España (Benidorm > Playa Puebla de Farnas)
9ª tappa Vuelta a España (Playa Puebla de Farnas > Vinaroz)
10ª tappa Vuelta a España (Vinaroz > Cambrils)
11ª tappa, 2ª semitappa Vuelta a España (Barcellona > Montjuich)
2ª tappa Vuelta al País Vasco (Calahorra > Salvatierra)
5ª tappa, 1ª semitappa Vuelta al País Vasco (Aretxabaleta > Irun)
1ª tappa Volta Ciclista a Catalunya
Coppa Placci
8ª tappa, 2ª semitappa Giro d'Italia (Autodromo Mugello)
6ª tappa Giro di Puglia
4ª tappa Tour Méditerranéen (Le Lavandou > Hyères)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica a punti Giro d'Italia
Classifica a punti Tour Méditerranéen

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani indoor, Omnium
Sei Giorni di Castelgomberto (con Dieter Kemper)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1966: 48º
1967: ritirato
1968: 54º
1969: 47º
1970: ritirato (18ª tappa)
1971: 42º
1972: fuori tempo (4ª/1ª tappa)
1973: 84º
1974: 85º
1975: ritirato (20ª tappa)
1976: 84º
1977: ritirato (17ª tappa)
1978: squalificato (15ª tappa)
1967: 64º
1969: ritirato (10ª tappa)
1970: 63º
1972: 82º
1975: ritirato (19ª/2ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1968: 13º
1969: 3º
1971: 17º
1972: 3º
1973: 23º
1974: 6º
1975: 7º
1977: 14º
1968: 19º
1969: 3º
1971: 21º
1969: 17º
1971: 3º
1972: 34º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Heerlen 1967 - In linea: 16º
Zolder 1969 - In linea: 55º
Leicester 1970 - In linea: 14º
Mendrisio 1971 - In linea: 43º
Gap 1972 - In linea: vincitore
Barcellona 1973 - In linea: 27º
Montreal 1974 - In linea: ritirato

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]