Molteni (ciclismo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Molteni
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Eddy Merckx con la maglia della Molteni nel 1973
Eddy Merckx con la maglia della Molteni nel 1973
Informazioni
Nazione Italia Italia
Debutto 1958
Scioglimento 1976
Specialità Strada

La Molteni era una squadra maschile di ciclismo su strada italiana, attiva tra i professionisti dal 1958 al 1976. Fondata da Ambrogio Molteni, fu tra le più celebri degli anni sessanta e settanta. Lo sponsor principale era l'omonima azienda di prodotti alimentari con sede ad Arcore.[1]

Il sodalizio vinse complessivamente 663 competizioni: 208 in Italia e 455 all'estero.[2] Con la sua maglia gareggiarono 77 ciclisti italiani e 47 stranieri (37 belgi, 3 tedeschi, 3 olandesi, 3 svizzeri ed un lussemburghese), il più famoso dei quali è Eddy Merckx, che in sette stagioni, dal 1971 al 1976, portò alla vittoria la casacca camoscio-nera della squadra per ben 246 volte,[1] mettendo inoltre a referto il Record dell'ora del 1972; oltre al "Cannibale" corsero per la Molteni anche Gianni Motta, Rudi Altig, Michele Dancelli, Marino Basso, Davide Boifava, Joseph Bruyère e Roger Swerts.[1]

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Annuario[modifica | modifica sorgente]

Anno Codice Nome Cat. Biciclette Dirigenza
1958 - Italia Molteni - Molteni Manager: Renato Molteni
Dir. sportivi: -
1959 - Italia Molteni - Molteni Manager: Renato Molteni
Dir. sportivi: -
1960 - Italia Molteni -  ? Manager: Renato Molteni
Dir. sportivi: -
1961 - Italia Molteni -  ? Manager: Renato Molteni
Dir. sportivi: Giorgio Albani
1962 - Italia Molteni -  ? Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: -
1963 - Italia Molteni -  ? Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: -
1964 - Italia Molteni -  ? Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: -
1965 - Italia Molteni - Bottecchia Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: -
1966 - Italia Molteni - Bottecchia Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: -
1967 - Italia Molteni - Bottecchia Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: -
1968 - Italia Molteni - Molteni
(Colnago)
Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: -
1969 - Italia Molteni - Molteni
(Colnago)
Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: Marino Fontana
1970 - Italia Molteni - Colnago Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: -
1971 - Belgio Molteni - Eddy Merckx
(Colnago)
Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: Guillaume Driessens
1972 - Belgio Molteni - Eddy Merckx
(Colnago)
Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: Roberto Lelangue
1973 - Belgio Molteni - Eddy Merckx
(Colnago)
Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: Roberto Lelangue
1974 - Belgio Molteni - Eddy Merckx
(De Rosa)
Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: Roberto Lelangue
1975 - Belgio Molteni - Eddy Merckx
(De Rosa)
Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: Roberto Lelangue
1976 - Belgio Molteni-Campagnolo - Eddy Merckx
(De Rosa)
Manager: Giorgio Albani
Dir. sportivi: Roberto Lelangue

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

Participazioni: 18 (1958, 1959, 1960, 1961, 1962, 1963, 1964, 1965, 1966, 1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1972, 1973, 1974, 1976)
Vittorie di tappa: 57
1959 (Rolf Graf)
1961 (Pietro Chiodini, Adriano Zamboni)
1962 (Armando Pellegrini)
1963 (2 Guido Carlesi, Pierino Baffi)
1964 (Michele Dancelli, Gianni Motta)
1965 (2 Michele Dancelli, René Binggeli)
1966 (2 Altig, 2 Motta, Dancelli, Scandelli)
1967 (2 Rudi Altig)
1968 (Motta, Tosello, Basso, Bodrero)
1969 (4 Basso, Polidori, Boifava, Dancelli)
1970 (4 Michele Dancelli, 2 Marino Basso)
1971 (3 Basso, Tosello, Tumellero, Santambrogio)
1972 (4 Eddy Merckx, Roger Swerts)
1973 (Eddy Merckx e Roger Swerts, 5 Merckx)
1974 (2 Eddy Merckx)
1976 (Joseph Bruyère)
Vittorie finali: 4
1966 (Gianni Motta)
1972 (Eddy Merckx)
1973 (Eddy Merckx)
1974 (Eddy Merckx)
Altre classifiche: 4
1966 Punti (Gianni Motta)
1970 Scalatori (Martin Vandenbossche)
1971 Punti (Marino Basso)
1973 Punti (Eddy Merckx)
Partecipazioni: 1 (1973)
Vittorie di tappa: 8
1973 (6 Merckx, Deschoenmaecker, Swerts)
Vittorie finali: 1
1973 (Eddy Merckx)
Altre classifiche: 2
1973 Punti (Eddy Merckx)
1973 Combinata (Eddy Merckx)

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

1964 (Gianni Motta); 1971, 1972 (Eddy Merckx)
1970 (Michele Dancelli); 1971, 1972, 1975, 1976 (Eddy Merckx)

Campionati nazionali[modifica | modifica sorgente]

Strada
In linea: 1971 (Herman Van Springel)
interclubs: 1972 (Herman Van Springel)
In linea: 1959 (Hans Junkermann)
In linea: 1964 (De Rosso); 1965, 1966 (Dancelli); 1967 (Balmamion)
In linea dilettanti: 1963 (Michele Dancelli)
In linea: 1968, 1969, 1970 (Edy Schütz)
In linea: 1959, 1962 (Rolf Graf)
Pista
Omnium: 1971 (Georges Barras); 1974, 1975, 1976 (Eddy Merckx)
Madison: 1974, 1975, 1976 (Eddy Merckx)
Inseguimento: 1969 (Davide Boifava)
Inseguimento: 1958 (Hans Junkermann)
Madison: 1959 (Klaus Bugdahl)

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Per tre volte corridori in forza alla Molteni si sono affermati ai campionati del mondo.

Campionati del mondo
1966 (Rudi Altig); 1971, 1974 (Eddy Merckx)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Gian Luigi Paracchini, Addio a Molteni L' imprenditore che lanciò Merckx in archiviostorico.corriere.it, 17 agosto 2005. URL consultato il 18 agosto 2011.
  2. ^ Salmilano: produttore italiano di salumi - OLTRE LA STORIA, www.salmilano.it. URL consultato il 18 agosto 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo