Giacinto Santambrogio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giacinto Santambrogio
Giacinto Santambrogio.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1979
Carriera
Squadre di club
1969-1971 Molteni Molteni
1972 Salvarani Salvarani
1973-1978 Bianchi Bianchi
1979 Inoxpran Inoxpran
Nazionale
1970-1977 Italia Italia
 

Giacinto Santambrogio (Seregno, 25 aprile 1945Seregno, 13 giugno 2012) è stato un ciclista su strada italiano, professionista dal 1969 al 1979.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Originario di Seregno, quartiere Crocione, tra i dilettanti ottenne una ventina di successi;[1] passò professionista nel 1969 con la Molteni di Eddy Merckx. Passista-velocista[2], abile soprattutto nel ricoprire ruoli di gregariato, gareggiò in seguito per la Salvarani e la Bianchi-Campagnolo, diventando uno dei luogotenenti di Felice Gimondi.[1] Chiuse la carriera alla Inoxpran, nel 1979.

Non sono numerose le sue vittorie (tredici)[3], ma tutte di notevole prestigio: fra esse diverse classiche sia in Italia (la Tre Valli Varesine, la Coppa Bernocchi, il Gran Premio di Camaiore) che all'estero (il Gran Premio di Gippingen in Svizzera). Successi sono arrivati anche nelle grandi corse a tappe: due frazioni al Tour de France e due al Giro d'Italia.

Tra i numerosi piazzamenti di prestigio, significativo fu il quarto posto al campionato mondiale 1974 di Montréal: in quella gara concluse staccato di circa quaranta secondi da Eddy Merckx e Raymond Poulidor e battuto allo sprint per il bronzo dall'altro francese Mariano Martinez[1]; si piazzò comunque davanti ad affermati campioni come Herman Van Springel, Francesco Moser e Giovanni Battaglin.

È morto, dopo una lunga malattia, nella notte tra il 13 e il 14 giugno 2012 all'età di 67 anni[3].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

8ª tappa Corsa della Pace
Milano-Tortona
Coppa Bernocchi
20ª tappa, 1ª semitappa Giro d'Italia (Ponte di Legno > Lainate)
Tre Valli Varesine
Gran Premio Città di Camaiore
Gran Premio del Canton Argovia
Circuito di Larciano
20ª tappa Tour de France (Pouilly-en-Auxois > Melun)
4ª tappa Giro di Puglia (Corato > Martinafranca)
10ª tappa Giro d'Italia (Pisa > Salsomaggiore)
8ª tappa Tour de France (Angers > Lorient)

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

1969: 60º
1970: 34º
1971: 57º
1972: 48º
1973: 61º
1974: 22º
1975: 15º
1976: 23º
1977: 28º
1978: 56º
1969: 73º
1970: 49º
1972: 53º
1975: 46º
1977: 39º

Classiche[modifica | modifica sorgente]

1969: 48º
1970: 41º
1973: 102º
1974: 94º
1975: 67º
1977: 76º
1978: 144º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Zolder 1970 - In linea: 44º
Montréal 1974 - In linea: 4º
Ostuni 1976 - In linea: ritirato
San Cristóbal 1977 - In linea: ritirato

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c UN CAMPIONE DELLA SUA SEREGNO, www.comune.seregno.mi.it. URL consultato il 14 giugno 2012.
  2. ^ GIACINTO SANTAMBROGIO, www.comune.seregno.mi.it. URL consultato il 14 giugno 2012.
  3. ^ a b LUTTO. Ci ha lasciato Giacinto Santambrogio in www.tuttobiciweb.it, 14 giugno 2012. URL consultato il 14 giugno 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]