Tour de France 1969

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francia Tour de France 1969
Edizione 56ª
Data 28 giugno - 20 luglio
Partenza Roubaix
Arrivo Parigi
Percorso 4 110 km, prol. + 22 tappe
Tempo 116h16'02"
Media 35,409 km/h
Classifica finale
Primo Belgio Eddy Merckx
Secondo Francia Roger Pingeon
Terzo Francia Raymond Poulidor
Classifiche minori
Punti Belgio Eddy Merckx
Montagna Belgio Eddy Merckx
Squadre Belgio Faema
Combinata Belgio Eddy Merckx
Combattività Belgio Eddy Merckx
Cronologia
Edizione precedente
Tour de France 1968
Edizione successiva
Tour de France 1970

Il Tour de France 1969, cinquantaseiesima edizione della Grande Boucle, si svolse in ventidue tappe precedute da un prologo iniziale, tra il 28 giugno e il 20 luglio 1969, per un percorso totale di 4 110 km.

Fu vinto per la prima volta dal belga Eddy Merckx, che era all'esordio nella corsa a tappe francese (che in futuro vincerà altre quattro volte).

Il campione fiammingo terminò in 116h16'02", giungendo davanti ai francesi Roger Pingeon (secondo classificato, al secondo ed ultimo podio della carriera al Tour dopo la vittoria nel 1967) e Raymond Poulidor (terzo classificato e per la quinta volta al podio nella Grande Boucle, dopo due secondi e altri due terzi posti).

Merckx fu il nono belga ad imporsi nel Tour de France, esattamente trenta anni dopo l'ultima affermazione di un suo connazionale, Sylvère Maes. L'edizione del 1969 fu la tredicesima edizione della Grande Boucle vinta da un corridore belga.

Merckx era reduce dalla squalifica per doping al Giro d'Italia 1969 (su tale vicenda si è sempre professato innocente; al Giro aveva già trionfato nel 1968), e al Tour dominò in qualsiasi classifica, non solo in quella generale ma anche in tutte le graduatorie accessorie (Gran Premi della Montagna, Classifica a Punti, Combattività, Classifica a Squadre e, se ci fosse stata, anche la Classifica dei Giovani), da qui l'appellativo che lo avrebbe accompagnato per il resto della carriera: "il Cannibale"". Il primato in tutte le classifiche nell'ambito di una singola edizione del Tour non è poi mai stato eguagliato.

Tappe[modifica | modifica wikitesto]

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
Prol. 28 giugno Roubaix (cron. individuale) 10,4 Germania Ovest Rudi Altig Germania Ovest Rudi Altig
1ª-1ª 29 giugno Roubaix > Woluwe-Saint-Pierre (BEL) 147 Italia Marino Basso Germania Ovest Rudi Altig
1ª-2ª 29 giugno Woluwe-Saint-Pierre (BEL) (cron. a squadre) 15,6 Belgio Faema Belgio Eddy Merckx
30 giugno Woluwe-Saint-Pierre (BEL) > Maastricht (NLD) 181,5 Belgio Julien Stevens Belgio Julien Stevens
1º luglio Maastricht (NLD) > Charleville-Mézières 213,5 Belgio Eric Leman Belgio Julien Stevens
2 luglio Charleville-Mézières > Nancy 214 Belgio Rik van Looy Belgio Julien Stevens
3 luglio Nancy > Mulhouse 193,5 Portogallo Joaquim Agostinho Francia Désiré Letort
4 luglio Mulhouse > Ballon d'Alsace 133,5 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
5 luglio Belfort > Divonne-les-Bains 241 Spagna Mariano Díaz Belgio Eddy Merckx
8ª-1ª 6 luglio Divonne-les-Bains (cron. individuale) 8,8 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
8ª-2ª 6 luglio Divonne-les-Bains > Thonon-les-Bains 136,5 Italia Michele Dancelli Belgio Eddy Merckx
7 luglio Thonon-les-Bains > Chamonix 111 Francia Roger Pingeon Belgio Eddy Merckx
10ª 8 luglio Chamonix > Briançon 220,5 Belgio Herman Van Springel Belgio Eddy Merckx
11ª 9 luglio Briançon > Digne-les-Bains 198 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
12ª 10 luglio Digne-les-Bains > Aubagne 161,5 Italia Felice Gimondi Belgio Eddy Merckx
13ª 11 luglio Aubagne > La Grande-Motte 195,5 Belgio Guido Reybrouck Belgio Eddy Merckx
14ª 12 luglio La Grande-Motte > Revel 234,5 Portogallo Joaquim Agostinho Belgio Eddy Merckx
15ª 13 luglio Revel (cron. individuale) 18,5 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
16ª 14 luglio Revel/Castelnaudary > Luchon 199 Francia Raymond Delisle Belgio Eddy Merckx
17ª 15 luglio Luchon > Mourenx/Ville Nouvelle 214,5 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
18ª 16 luglio Mourenx > Bordeaux 201 Regno Unito Barry Hoban Belgio Eddy Merckx
19ª 17 luglio Bordeaux > Brive-la-Gaillarde 192,5 Regno Unito Barry Hoban Belgio Eddy Merckx
20ª 18 luglio Brive-la-Gaillarde > Puy de Dôme 198 Francia Pierre Matignon Belgio Eddy Merckx
21ª 19 luglio Clermont-Ferrand > Montargis 329,5 Belgio Herman Van Springel Belgio Eddy Merckx
22ª-1ª 20 luglio Montargis > Créteil 111,5 Belgio Joseph Spruyt Belgio Eddy Merckx
22ª-2ª 20 luglio Créteil > Parigi (cron. individuale) 36,8 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
Totale 4 110

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

N. Cod.[1] Squadra
1-10 BIC Francia Bic
11-20 MAN Belgio Mann-Grundig
21-30 PEU Francia Peugeot-BP-Michelin
31-40 KAS Spagna KAS-Kaskol
41-50 FLA Belgio Flandria-De Clerck-Krüger
51-60 FAE Belgio Faema
61-70 SON Francia Sonolor-Lejeune-Wolber
71-80 MER Francia Mercier-BP-Hutchinson
81-90 FRI Francia Frimatic-De Gribaldy-Viva-Wolber
91-100 WIL Paesi Bassi Willem II-Gazelle
101-110 FAG Spagna Fagor
111-120 MOL Italia Molteni
121-130 SAL Italia Salvarani

Resoconto degli eventi[modifica | modifica wikitesto]

Al Tour de France 1969 parteciparono 130 corridori, dei quali 86 giunsero a Parigi.

Dopo le due edizioni 1967 e 1968, in cui i ciclisti erano suddivisi per rappresentative nazionali, le squadre tornarono definitivamente a essere sponsorizzate da marche.[2]

Merckx, già vincitore del Giro d'Italia 1968 e alla prima partecipazione alla Grande Boucle, fu anche il corridore che vinse il maggior numero di frazioni in questa edizione del Tour (sei) e prevalse sui due francesi Roger Pingeon e Raymond Poulidor, precedendoli in classifica generale rispettivamente di 17'54" e 22'13". Celebre il tappone pirenaico da Luchon a Mourenx in cui il belga guadagnò quasi otto minuti su Pingeon e Poulidor e quasi 15 su Felice Gimondi dopo 140 chilometri di fuga solitaria.[3][2]

Su un totale di ventisei frazioni (considerando come unità anche il cronoprologo e le semitappe), Merckx fu in maglia gialla al termine di venti frazioni. Conquistò la leadership al termine della terza prova (la cronometro a squadre vinta dalla sua Faema), per perderla in quella successiva. Si riappropriò della maglia gialla al termine dell'ottava frazione, mantenendola fino al traguardo di Parigi.

Il Tour 1969 viene ricordato anche come l'unica edizione in cui un solo ciclista, Merckx, fu in grado di fare sue, oltre alla maglia gialla, anche la maglia verde della classifica a punti, la maglia bianca della classifica combinata, la classifica scalatori e il premio per la combattività. La Faema, la squadra per cui correva, vinse inoltre il titolo a squadre; infine, se fosse esistita la classifica dei giovani, riservata ai ciclisti di età inferiore ai 25 anni, il "Cannibale", ventiquattrenne, si sarebbe aggiudicato anche quella.

Poco dopo la conclusione del Tour 1969, esattamente il 9 settembre di quell'anno, Merckx rischiò di compromettere seriamente la propria carriera, vittima di un incidente durante una prova dietro derny nel velodromo di Blois. Nella caduta, che coinvolse anche la moto che lo guidava – e che risultò fatale per il pilota in sella, l'allenatore Fernand Wambst – Merckx si procurò una profonda ferita alla testa, rimanendo a terra privo di sensi. Si riprese, seppur a fatica, in poche settimane, ma gli venne dagnosticato uno spostamento al bacino e una contusione vertebrale, che gli causeranno, nel prosieguo di carriera, un lieve problema di posizionamento in sella e dolori alla schiena (dirà Merckx a tal proposito che prima della caduta pedalare in salita era per lui un piacere, mentre dopo, un continuo dolore).

Classifiche finali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica generale - Maglia gialla[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Belgio Eddy Merckx Faema 116h16'02"
2 Francia Roger Pingeon Peugeot a 17'54"
3 Francia Raymond Poulidor Mercier a 22'13"
4 Italia Felice Gimondi Salvarani a 29'24"
5 Spagna Andrés Gandarias KAS-Kaskol a 33'04"
6 Paesi Bassi Marinus Wagtmans Willem II a 33'57"
7 Italia Pierfranco Vianelli Molteni a 42'40"
8 Portogallo Joaquim Agostinho Frimatic a 51'24"
9 Francia Désiré Letort Peugeot a 51'41"
10 Paesi Bassi Jan Janssen Bic a 52'56"

Classifica a punti - Maglia verde[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Belgio Eddy Merckx Faema 244
2 Paesi Bassi Jan Janssen Bic 149
3 Paesi Bassi Marinus Wagtmans Willem II 136
4 Francia Roger Pingeon Peugeot 131
5 Italia Felice Gimondi Salvarani 108

Classifica scalatori[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Belgio Eddy Merckx Faema 155
2 Francia Roger Pingeon Peugeot 94
3 Spagna Joaquim Galera Fagor 80
4 Francia Paul Gutty Frimatic 68
5 Spagna Andrés Gandarias KAS-Kaskol 54

Classifica combinata - Maglia bianca[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Belgio Eddy Merckx Faema 3
2 Francia Roger Pingeon Peugeot 8
3 Italia Felice Gimondi Salvarani 15
4 Francia Raymond Poulidor Mercier 18
5 Spagna Andrés Gandarias KAS-Kaskol 19

Classifica a squadre[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Tempo
1 Belgio Faema
2 Francia Peugeot-BP-Michelin
3 Spagna KAS-Kaskol
4 Spagna Fagor
5 Francia Frimatic-De Gribaldy-Viva-Wolber

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Codici non ufficiali
  2. ^ a b (FR) 56ème Tour de France 1969, www.memoire-du-cyclisme.net. URL consultato il 4 giugno 2010.
  3. ^ (FR) 56ème Tour de France 1969 - 17ème étape, www.memoire-du-cyclisme.net. URL consultato il 18 agosto 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo