Tour de France 1994

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francia Tour de France 1994
Route of the 1994 Tour de France.png
Edizione 81ª
Data 2 luglio - 24 luglio
Partenza Lilla
Arrivo Parigi
Percorso 3 978 km, prol. + 21 tappe
Tempo 103h38'38"
Media 38,381 km/h
Classifica finale
Primo Spagna Miguel Indurain
Secondo Lettonia Pëtr Ugrumov
Terzo Italia Marco Pantani
Classifiche minori
Punti Uzbekistan Djamolidine Abdoujaparov
Montagna Francia Richard Virenque
Giovani Italia Marco Pantani
Squadre Andorra Festina-Lotus
Combattività Italia Eros Poli
Cronologia
Edizione precedente
Tour de France 1993
Edizione successiva
Tour de France 1995

Il Tour de France 1994, ottantunesima edizione della corsa, si svolse in ventuno tappe precedute da un prologo iniziale, dal 2 al 24 luglio 1994, per un percorso totale di 3 978 km.

Fu vinto per la quarta volta consecutiva dallo spagnolo Miguel Indurain. Si trattò della settima edizione della Grande Boucle vinta da un corridore spagnolo. In questo modo, il navarro riuscì a superare tre storici pluri-vincitori del Tour rimasti a tre trionfi nella Grande Boucle: (Philippe Thys, Louison Bobet e Greg Lemond). Rimaneva indietro di una lunghezza rispetto ai tre detentori del record di vittorie (cinque): Jacques Anquetil, Eddy Merckx e Bernard Hinault, ma riuscirà ad eguagliarli nell'edizione seguente (divenendo peraltro il solo a vincere cinque Tour consecutivi).

Indurain, per la quarta volta a podio nella Grande Boucle (sempre sul gradino più alto), terminò in 103h38'38", precedendo il lettone Pëtr Ugrumov (all'unico podio della carriera al Tour come secondo classificato) e lo scalatore italiano Marco Pantani (per la prima volta sul podio della Grande Boucle, in qualità di terzo classificato).

La piazza d'onore di Ugrumov, tuttora unico lettone mai salito sul podio dei Campi Elisi, confermò la crescita del ciclismo dell'Est Europa (nel 1993 il polacco Jaskula era giunto terzo al Tour; nel 1994 il russo Evgenij Berzin trionfò al Giro d'Italia, mentre nelle corse in linea si era già messo in luce per la sua classe il russo Dmitrij Konyšev).

Tappe[modifica | modifica sorgente]

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
prol. 2 luglio Lilla (cron. individuale) 7,2 Regno Unito Chris Boardman Regno Unito Chris Boardman
3 luglio Lilla > Armentières 234 Uzbekistan Djamolidine Abdoujaparov Regno Unito Chris Boardman
4 luglio Roubaix > Boulogne-sur-Mer 203,5 Paesi Bassi Jean-Paul van Poppel Regno Unito Chris Boardman
5 luglio Calais > Eurotunnel (cron. a squadre) 66,5 Italia GB-MG Maglificio Belgio Johan Museeuw
6 luglio Dover (GBR) > Brighton (GBR) 204,5 Spagna Francisco Cabello Italia Flavio Vanzella
7 luglio Portsmouth (GBR) > Portsmouth (GBR) 187 Italia Nicola Minali Italia Flavio Vanzella
8 luglio Cherbourg > Rennes 270,5 Italia Gianluca Bortolami Regno Unito Sean Yates
9 luglio Rennes > Futuroscope 203 Slovacchia Ján Svorada Belgio Johan Museeuw
10 luglio Poitiers > Trélissac 218,5 Danimarca Bo Hamburger Belgio Johan Museeuw
11 luglio Périgueux > Bergerac (cron. individuale) 64 Spagna Miguel Indurain Spagna Miguel Indurain
10ª 12 luglio Bergerac > Cahors 160,5 Francia Jacky Durand Spagna Miguel Indurain
11ª 13 luglio Cahors > Lourdes-Hautacam 263,5 Francia Luc Leblanc Spagna Miguel Indurain
14 luglio giorno di riposo
12ª 15 luglio Lourdes > Luz-Ardiden 204,5 Francia Richard Virenque Spagna Miguel Indurain
13ª 16 luglio Bagnères-de-Bigorre > Albi 223 Danimarca Bjarne Riis Spagna Miguel Indurain
14ª 17 luglio Castres > Montpellier 202 Danimarca Rolf Sørensen Spagna Miguel Indurain
15ª 18 luglio Montpellier > Carpentras 231 Italia Eros Poli Spagna Miguel Indurain
16ª 19 luglio Valréas > L'Alpe d'Huez 224,5 Italia Roberto Conti Spagna Miguel Indurain
17ª 20 luglio Bourg-d'Oisans > Val Thorens 149 Colombia Nelson Rodríguez Spagna Miguel Indurain
18ª 21 luglio Moûtiers > Cluses 174,5 Lettonia Pëtr Ugrumov Spagna Miguel Indurain
19ª 22 luglio Cluses > Avoriaz (cron. individuale) 46,5 Lettonia Pëtr Ugrumov Spagna Miguel Indurain
20ª 23 luglio Morzine > Lac de Saint-Point-Malbuisson 208,5 Uzbekistan Djamolidine Abdoujaparov Spagna Miguel Indurain
21ª 24 luglio Disneyland > Parigi 175 Francia Eddy Seigneur Spagna Miguel Indurain
Totale 3 978

Squadre e corridori partecipanti[modifica | modifica sorgente]

N. Cod. Squadra
1-9 BAN Spagna Banesto
11-19 MAP Italia Mapei-CLAS
21-29 GBM Italia GB-MG Maglificio
31-39 MOT Stati Uniti Motorola
41-49 GEW Italia Gewiss-Ballan
51-59 CAR Italia Carrera-Tassoni
61-69 ONC Spagna ONCE
71-79 LAM Italia Lampre-Panaria
81-89 GAN Francia GAN
91-99 FES Andorra Festina-Lotus
101-109 PLT Italia Polti-Vaporetto
N. Cod. Squadra
111-119 CAS Francia Castorama
121-129 TVM Paesi Bassi TVM-Bison Kit
131-139 TEL Germania Telekom-Merckx
141-149 MOB Italia ZG Mobili-Selle Italia
151-159 WOR Paesi Bassi Wordperfect-Colnago-Decca
161-169 NOV Francia Novemail-Histor
171-179 KEL Spagna Kelme-Avianca-Gios
181-189 HAZ Francia Chazal-MBK
191-199 LOT Belgio Lotto-Caloi
201-209 MER San Marino Mercatone Uno-Medeghini

Resoconto degli eventi[modifica | modifica sorgente]

Al Tour de France 1994 parteciparono 189 corridori, dei quali 117 giunsero a Parigi.

Il Tour iniziò a Lilla e finì come di consueto agli Champs-Élysées. Dopo 20 anni, passò nuovamente dall'Inghilterra: i ciclisti attraversano la Manica in treno, con l'Eurotunnel. Proseguì quindi in senso antiorario, incontrando prima i Pirenei e poi le Alpi. Prevedeva anche la scalata del Mont Ventoux, nel Massiccio centrale.

Su un totale di ventidue frazioni (considerando come unità il cronoprologo) furono due i corridori che vinsero il maggior numero di tappe (due ciascuno): il lettone Pëtr Ugrumov e il velocista uzbeko Djamolidine Abdoujaparov. Indurain invece fu maglia gialla al termine delle ultime tredici tappe.

Il Tour confermò le doti da scalatore mostrate dal ventiquattrenne Marco Pantani con il secondo posto al Giro d'Italia 1994 davanti a Berzin: al Tour non vinse alcuna tappa ma salì sul podio. Roberto Conti vinse su l'Alpe d'Huez e arrivò sesto in classifica generale. Il giorno precedente l'impresa sulla prestigiosa cima dell'Alpe d'Huez da parte di Roberto Conti, c'era stata un'epica fuga di Eros Poli, un passista italiano che, transitato contro ogni pronostico per primo sull'altrettanto prestigiosa d insidiosa vetta del Mont Ventoux, era riuscito a tagliare per primo il traguardo di Carpentras.

Classifiche finali[modifica | modifica sorgente]

Classifica generale - Maglia gialla[modifica | modifica sorgente]

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Miguel Indurain Banesto 103h38'38"
2 Lettonia Pëtr Ugrumov Gewiss a 5'39"
3 Italia Marco Pantani Carrera a 7'19"
4 Francia Luc Leblanc Festina-Lotus a 10'03"
5 Francia Richard Virenque Festina-Lotus a 10'10"
6 Italia Roberto Conti Lampre a 12'29"
7 Italia Alberto Elli GB-MG Magl. a 20'17"
8 Svizzera Alex Zülle ONCE a 20'35"
9 Germania Udo Bölts Telekom a 25'19"
10 Ucraina Volodymyr Pulnikov Carrera a 25'28"

Classifica a punti - Maglia verde[modifica | modifica sorgente]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Uzbekistan Djamolid. Abdoujaparov Polti 322
2 Italia Silvio Martinello Mercatone Uno 273
3 Slovacchia Ján Svorada Lampre 230

Classifica scalatori - Maglia a pois[modifica | modifica sorgente]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Francia Richard Virenque Festina 392
2 Italia Marco Pantani Carrera 243
3 Lettonia Pëtr Ugrumov Gewiss 219

Classifica giovani - Maglia bianca[modifica | modifica sorgente]

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Marco Pantani Carrera 103h45'57"
2 Francia Richard Virenque Festina-Lotus a 2'51"
3 Danimarca Bo Hamburger TVM-Bison Kit a 36'25"

Classifica a squadre - Numero giallo[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Tempo
1 Andorra Festina-Lotus ?
2 Italia Gewiss-Ballan ?
3 Italia Mapei-CLAS ?

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]