Lettoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lettoni
Latvieši
Luogo d'origine Lettonia Lettonia
Popolazione 1 540 000
Lingua Lettone
Religione Luteranesimo, Chiesa cattolica, Chiesa ortodossa lettone, Battismo, Movimento carismatico, Dievturiba
Gruppi correlati Lituani, Curoniani, Letgalli
Distribuzione
Lettonia Lettonia 1 320 600
Stati Uniti Stati Uniti[1] 87 564
Russia Russia[2] 28 520
Brasile Brasile[3] 20 000
Canada Canada 20 000
Regno Unito Regno Unito[4] 20 000
Australia Australia[5] 18 938
Irlanda Irlanda[6] 14 000

I Lettoni (in lingua lettone: latvieši) sono il gruppo etnico di maggioranza della Lettonia con 1.320.600 individui. I Lettoni spesso si autodefiniscono con il nome di Latvji, che si può ricondurre alla parola Latve, il nome di un fiume che scorreva nella Lettonia dell'est.

Una piccola tribù di lingua finlandese conosciuta con il nome di Livi si stanziò nei territori dei Lettoni è cambiò il nome di questi in "Latvis", che divenne, con i coloni germanici, "Lette". I Lettoni, insieme ai Lituani, sono l'unico popolo di origine baltica sopravvissuto fino ad oggi.

La cultura lettone ha subito influenze culturali e religiose, nel corso dei secoli, da parte dei coloni germanici e scandinavi. Alcune zone della Lettonia orientale, invece, sono state influenzate maggiormente dai Russi e dai Polacchi. Molti Lettoni sono fedeli alla Chiesa Luterana Evangelica, mentre una piccola minoranza segue la Chiesa ortodossa Russa. Il cattolicesimo è diffuso unicamente in piccole zone ad est.

Lingua[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lingua lettone.

I Lettoni parlano la lingua lettone. Durante l'occupazione sovietica, i Russi imposero la lingua russa nelle scuole e nelle attività istituzionali, per questo motivo ancora oggi molti Lettoni conoscono il russo, come seconda lingua.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ American FactFinder
  2. ^ [1]; [2]; [3]
  3. ^ http://www.latviansonline.com/pdf/040713diaspora_en.pdf#search='latvian%20diaspora%2020%2C000%20brazil'
  4. ^ UK economy boosted by influx of workers from eastern Europe - This Britain - UK - The Independent
  5. ^ 2054.0 Australian Census Analytic Program: Australians' Ancestries (2001 (Corrigendum))
  6. ^ [4]