Coriachi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Popolo}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Una sciamana coriaca

I coriachi o coriacchi sono un gruppo etnico di stirpe mongola che vive nel Distretto Autonomo di Koryak, nell'estremo oriente della Russia, lungo le coste sul mare di Bering, a sud del fiume Anadyr' e nelle regioni immediatamente a nord della penisola di Kamčatka. Sono correlati al gruppo dei Čukči, per l'aspetto fisico e per i modi di vita. Sono correlati anche agli itelmeni.

La lingua coriaca è linguisticamente molto vicina alla lingua ciukcia. Queste due lingue fanno parte della famiglia delle lingue ciukotko-kamciatke.

La vita dei coriachi nei primi anni del XX secolo[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi anni del XX secolo i coriachi erano divisi in comunità di pescatori e gruppi di nomadi cacciatori ed allevatori. Mentre i primi erano molto poveri, i secondi possedevano enormi quantità di bestiame al quale erano così attaccati che rifiutavano di venderli o di scambiarli con genti straniere a qualsiasi prezzo. Dopo aver resistito alle aggressioni russe, lottarono contro i Cosacchi. Quando diventavano troppo deboli numericamente uccidevano donne e bambini e incendiavano le loro dimore prima di morire combattendo. I nuclei familiari solitamente si riunivano in gruppi di sei o sette unità, dando vita a realtà indipendenti, nelle quali il capo nominale non aveva alcuna autorità predominante, ma dove tutti erano uguali. Gli individui maschi erano solitamente poligami e ottenevano la mano delle spose lavorando per i suoceri. Le donne ed i bambini godevano di un'ottima considerazione e la cortesia e l'ospitalità di questo popolo erano proverbiali.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2002 vi erano 8.743 coriachi in Russia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Encyclopædia Britannica, XI edizione, pubblico dominio
  • G. Kennan, Tent Life in Siberia (1871); "Über die Koriaken u. ihnen nähe verwandten Tchouktchen," in But. Acad. Sc. St. Petersburg, xii. 99.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]