Lezgini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lezgini
Lezgini
Area di maggior presenza di Lezgini
Nomi alternativi Lesghi, Lesgi, Lesgini, Lezgi
Luogo d'origine Azerbaigian, Daghestan
Lingua lingua lesga
Religione sunnismo

I Lezgini, chiamati anche Lesghi,[1][2][3] Lesgi, Lesgini, Lezgi (in lingua lesga лезгияр) sono un gruppo etnico del sud del Daghestan e del nord dell'Azerbaigian. Parlano la lingua lesga.

Questo popolo è noto, nella storia russa, per aver resistito agli attacchi dell'impero per più della metà del XIX secolo.

Nel censimento russo del 2002 furono registrati 412.000 Lezgini[4]. In quello azero del 1999 ne furono censiti 178.000[5].

I Lezgini sono in gran parte sunniti.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Fiorenzo Toso, III. Paesi esterni al'Unione Europea in Lingue d'Europa: la pluralità linguistica dei Paesi europei fra passato e presente, Baldini Castoldi Dalai, 2006, p. 468, ISBN 8884908841.
  2. ^ Lesghi in Vocabolario - Treccani.
  3. ^ Lesghi nell'Enciclopedia Treccani.
  4. ^ (RU) perepis2002.ru
  5. ^ (EN) eurasianet.org

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]