Lingue tunguse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue tunguse
Parlato in Asia settentrionale
Filogenesi Lingue altaiche
ISO 639-5 tuw
Linguistic map of the Tungusic languages.png
Distribuzione delle lingue tunguse

Le lingue tunguse o manciù-tunguse[1][2] sono lingue altaiche parlate nell'Asia settentrionale.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Le lingue tunguse sono parlate nella Siberia orientale e in Manciuria. Molte lingue di questo gruppo sono in pericolo di estinzione.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

I linguisti hanno proposto diverse classificazioni per questo gruppo di lingue, in base alle caratteristiche morfologiche, lessicali e fonologiche. Una classificazione prevede la divisione del gruppo in due tronconi, quello settentrionale e quello meridionale, con il meridionale ulteriormente suddiviso nei rami sudorientale e sudoccidentale.

Lingue manciù-tunguse:

Lo jurchen-manciù (jurchen e manciù sono semplicemente stadi diversi di una stessa lingua; infatti l'etnonimo "Manciù" non apparve fino al 1636 quando l'imperatore Hong Taiji decretò che il termine avrebbe rimpiazzato "Jurchen") è l'unica lingua tungusa che abbia una forma letteraria risalente almeno alla metà del XII secolo e perciò è molto importante per la ricostruzione del proto-tunguso. Il più antico testo giunto a noi in jurchen è l'iscrizione Da Jin deshengtuo songbei (stele in onore della vittoria dei Jin), che risale al periodo dading (1161-1189).

Relazioni con altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Le lingue tunguse sono tradizionalmente messe in relazione con quelle turche e quelle mongole, nel complesso della famiglia altaica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tungusi in Treccani.it - Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  2. ^ AA.VV., Tungusi (Enciclopedia Italiana 1937) in Enciclopedia Italiana, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
  3. ^ a b c Riconoscendo l'arbitrarietà delle definizioni, nella nomenclatura delle voci viene usato il termine "lingua" se riconosciute tali nelle norme ISO 639-1, 639-2 o 639-3. Per gli altri idiomi viene usato il termine "dialetto".
  4. ^ a b c (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Nanai in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica