Eros Poli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eros Poli
Eros POLI.jpg
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1999
Carriera
Squadre di club
1991 Del Tongo
1992-1993 GB
1994-1995 Mercatone Uno
1996 Saeco
1997 Gan
1998-1999 Crédit Agricole
Nazionale
1984-1988 Italia Italia
Carriera da allenatore
2000-2002 De Nardi
Palmarès
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Oro Los Angeles 1984 Cronosquadre
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Giavera 1985 Cronosquadre
Argento Colorado Springs 1986 Cronosquadre
Oro Villach 1987 Cronosquadre
Statistiche aggiornate al aprile 2011

Eros Poli (Isola della Scala, 6 agosto 1963) è un ex ciclista su strada e dirigente sportivo italiano. Professionista dal 1991 al 1999, fu campione olimpico nella cronometro a squadre nel 1984 e campione del mondo nella stessa specialità nel 1987.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Pur avendo vinto a Los Angeles l'oro olimpico nella cronometro a squadre, è principalmente noto per la vittoria in solitaria nella tappa del Tour de France 1994 che attraversava il Mont Ventoux. In quell'occasione riuscì a conservare un minimo vantaggio nella scalata dopo essersi presentato con oltre 20 minuti di vantaggio ai piedi della stessa: l'evento fu rilevante per un atleta dal fisico imponente, abituato a tirare le volate a Mario Cipollini.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giochi olimpici, Cronometro a squadre (Los Angeles)
Coppa Caivano
Gran Premio Industria Commercio Artigianato Carnaghese
15ª tappa Tour de France (Montpellier > Carpentras)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Premio della combattività Tour de France
Criterium Dun-le-Palestel

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1991: 129º
1992: 148º
1993: 131º
1994: 98º
1992: non partito (7ª tappa)
1994: 115º
1995: 114º
1996: 127º
1997: 134º
1998: 86º
1994: 105º
1997: ritirato (5ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1992: 177º
1994: 129º
1998: 106º
1999: 149º
1993: 89º
1996: 66º
1997: 69º
1991: 86º
1995: 76º
1997: 54º
1998: 86º
1999: 49º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ EROS POLI, MONSIEUR VENTOUX, ilciclismo.it. URL consultato il 26 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]