Antonio Bailetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Bailetti
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1969
Carriera
Squadre di club
1961 Bianchi Bianchi
1962-1964 Carpano Carpano
1965 Sanson Sanson
1966 Bianchi-Mobylette Bianchi-Mobylette
1967 Salvarani Salvarani
1968-1969 Faema Faema
Nazionale
1960-1962 Italia Italia
Palmarès
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Oro Roma 1960 cronosquadre
 

Antonio Bailetti (Bosco di Nanto, 29 settembre 1937) è un ex ciclista su strada e pistard italiano. Professionista tra il 1961 ed il 1969, fu campione olimpico ai Giochi della XVII Olimpiade nella 100 km a squadre.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Da dilettante vinse l'oro olimpico nella 100 km a squadre ai Giochi olimpici di Roma.

Da professionista corse per la Bianchi, la Carpano, la Sanson, la Salvarani e la Faema. Ottenne quindici vittorie, tra cui due tappe al Giro d'Italia ed altrettante al Tour de France, una tappa al Gran Premio Ciclomotoristico nel 1961, tre tappe al Giro di Sardegna ed il Trofeo Laigueglia nel 1966.

Si ritirò nel 1969 in seguito ad un incidente avvenuto in una competizione al Velodromo Vigorelli di Milano. È lo zio del ciclista Paolo Bailetti.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Caduti Buscatesi
Giochi olimpici, 100 km a squadre (con Livio Trapè, Ottavio Cogliati e Giacomo Fornoni)
6ª tappa, 2ª semitappa Gran Premio Ciclomotoristico
5ª tappa Giro di Sardegna (Nuoro > Cagliari)
3ª tappa, 2ª semitappa Tre Giorni del Sud (Boiano > Campobasso)
Genova-Nizza
2ª tappa Giro di Sardegna (Carbonia > Cagliari)
6ª tappa Giro di Sardegna (Alghero > Sassari)
4ª tappa Giro d'Italia (Montecatini > Perugia)
9ª tappa Tour de France (La Rochelle > Bordeaux)
21ª tappa Giro d'Italia (Brescia > Milano)
5ª tappa Tour de France (Rouen > Rennes)
Ronde de Monaco
Trofeo Laigueglia

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Criterium di Charité-sur-Loire

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1961: 76º
1962: 39º
1963: 42º
1964: 76º
1965: 46º
1966: 54º
1962: 80º
1963: 55º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1961: 61º
1962: 10º
1963: 56º
1964: 102º
1965: 38º
1966: 76º
1967: 95º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]