Davide Boifava

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davide Boifava
Davide Boifava.JPG
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1978
Carriera
Squadre di club
1969-1970 Molteni Molteni
1971 Scic Scic
1972 Zonca Zonca
1973-1974 Magniflex Magniflex
1975-1976 Furzi Furzi
1977-1978 Vibor Vibor
Nazionale
1969-1972 Italia Italia
Carriera da allenatore
1979-1983 Inoxpran Inoxpran
1984-1996 Carrera Jeans Carrera Jeans
1997-1998 Asics Asics
1999 Riso Scotti Riso Scotti
2000 Furzi Furzi
2001-2002 Tacconi Sport Tacconi Sport
2003 Mercatone Uno Mercatone Uno
2005 Androni Giocattoli Androni Giocattoli
2006 3C Casalinghi Jet 3C Casalinghi Jet
2007 LPR LPR
 

Davide Boifava (Nuvolento, 14 novembre 1946) è un dirigente sportivo, ex ciclista su strada e pistard italiano. Professionista dal 1969 al 1978, conta la vittoria di due tappe al Giro d'Italia.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Passato professionista nel 1969 Boifava, svolse principalmente ruolo di gregario, riuscendo ad ottenere anche successi personali.

Durante il primo anno tra i professionisti ottenne i primi risultati, tra cui una tappa al Giro d'Italia, dove vestì per un giorno la maglia rosa e terminò al quindicesimo posto finale, il Giro del Lussemburgo, un terzo posto al Gran Premio delle Nazioni ed al Trofeo Baracchi, in coppia col suo capitano Eddy Merckx, risultati che tuttavia non migliorò nelle stagioni seguenti.

Tornò a vincere una tappa al Giro d'Italia 1971, il Trofeo Matteotti e il Giro di Romagna, oltre ad altri tre podi nel Trofeo Baracchi.

Passato direttore sportivo, alla sua guida Roberto Visentini vinse un Giro d'Italia, Giovanni Battaglin un Giro ed una Vuelta a España e Stephen Roche un Giro, un Tour de France ed anche un Campionato del mondo.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Strada[modifica | modifica sorgente]

Trofeo Alcide De Gasperi
2ª tappa Tour de l'Avenir
2ª tappa Giro d'Italia (Brescia > Mirandola)
Classifica generale Giro del Lussemburgo
1ª tappa, 1ª semitappa Cronostaffetta Ghisallo
Cronostaffetta Ghisallo (con Michele Dancelli e Edy Schutz)
Giro di Romagna
12ª tappa Giro d'Italia (Desenzano del Garda > Serniga di Salò, cronometro)
Trofeo Matteotti
Gran Premio Montelupo

Pista[modifica | modifica sorgente]

Campionati italiani, Inseguimento individuale
Campionati italiani, Inseguimento individuale

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi giri[modifica | modifica sorgente]

1969: 15º
1971: 26º
1972: ritirato (12ª/1ª tappa)
1973: 58º
1975: 11º
1976: 47º
1978: 74º
1970: ritirato (non partito 12ª tappa)
1971: ritirato (16ª/1ª tappa)

Classiche[modifica | modifica sorgente]

1969: 64º
1970: 92º
1972: 41º
1973: 38º
1975: 87º
1978: 142º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]