Raymond Impanis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raymond Impanis
Dati biografici
Nazionalità Belgio Belgio
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1963
Carriera
Squadre di club
1946-1947 Alcyon-Dunlop Alcyon-Dunlop
1948 Alcyon-Dunlop Alcyon-Dunlop
Mondia Mondia
Titan
1949 Alcyon-Dunlop Alcyon-Dunlop
Bianchi Bianchi
1950-1951 Alcyon-Dunlop Alcyon-Dunlop
Girardengo
1952 Garin Garin
Bismarck
Wolf
1953 Garin Garin
1954 Mercier Mercier
Girardengo Girardengo
1955 Elvé-Peugeot
1956 Elvé-Peugeot/Eldorado
1957 Peugeot Peugeot/Cora-Elvé
1958 Levé-Peugeot-Marvan
1959 Peugeot Peugeot
Faema Faema
1960-1961 Faema Faema
1962 Flandria Flandria
1963 Peugeot Peugeot
Nazionale
1947-1957 Belgio Belgio
 

Raymond Impanis (Berg, 19 ottobre 1925Vilvoorde, 31 dicembre 2010) è stato un ciclista su strada e pistard belga. Professionista tra il 1946 ed il 1963, vinse Giro delle Fiandre, Parigi-Roubaix, Freccia Vallone e tre tappe al Tour de France.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Corse per la Alcyon, la Ganna, la Girardengo, la Wolf, la Garin, la Mercier, la Helyett, la Elve, la Faema, la Flandria e la Peugeot. Le principali vittorie da professionista furono tre tappe al Tour de France (due nel 1947 e una nel 1948), la Gand-Wevelgem nel 1952 e nel 1953, il Giro delle Fiandre e la Parigi-Roubaix nel 1954, la Freccia Vallone nel 1957, la Parigi-Nizza nel 1954 e nel 1960, tre tappe al Giro del Belgio e due tappe al Giro di Germania.

È deceduto all'età di 85 anni, il 31 dicembre 2010.[1][2]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Omloop Vlaamse Gewesten indipendenti
3ª tappa Giro del Belgio indipendenti (Moen > Genappe)
5ª tappa Giro del Belgio indipendenti (Liegi > Bertrix)
6ª tappa Giro del Belgio indipendenti (Bertrix > Florenville)
Classifica generale Giro del Belgio indipendenti
Putte indipendenti
Liegi-Charleroi-Liegi indipendenti
Kampioenschap van Henegouwen indipendenti
5ª tappa Ronde van Limburg dilettanti (Tongeren > Hasselt)
Classifica generale Ronde van Limburg dilettanti
5ª tappa Giro del Belgio (Liegi > Bruxelles)
19ª tappa Tour de France (Vannes > Saint-Brieuc)
1ª tappa Berg-Housse-Berg (Berg > Housse)
2ª tappa Berg-Housse-Berg (Housse > Berg)
Classifica generale Berg-Housse-Berg
1ª tappa, 1ª semitappa Omnium de la route
Classifica generale Omnium de la route
Kampenhout-Charleroi-Kampenhout
Omloop der Vlaamse Ardennen - Ichtegem
9ª tappa Tour de France (Tolosa > Montpellier)
10ª tappa Tour de France (Montpellier > Marsiglia)
Classifica generale Dwars door België
3ª tappa Giro del Belgio (Liegi > Bertrix)
1ª tappa Berg-Housse-Berg (Berg-Housse)
Classifica generale Berg-Housse-Berg
5ª tappa Giro del Belgio (Mons > Bruxelles)
3ª tappa Giro di Germania (Essen > Bonn)
1ª tappa Dwars door België (Waregem > Eisden)
Classifica generale Dwars door België
Tour d'Hesbaye
3ª tappa, 2ª semitappa Paris-Côte-d'Azur (Vergèze > Arles)
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem
Giro delle Fiandre
2ª tappa Paris-Côte-d'Azur (Nevers-Saint-Étienne)
Classifica generale Paris-Côte-d'Azur
Parigi-Roubaix
Trophée Stan Ockers
Freccia Vallone
Classifica generale Paris-Nice
2ª tappa Giro di Germania (Bad Schwalbach > Schweinfurt)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

1951: ritirato
1952: 25º
1954: ritirato
1957: 7º
1960: 40º
1961: ritirato
1947: 6º
1948: 10º
1949: ritirato
1950: 8º
1953: 23º
1955: 13º
1956: 33º
1963: 66º

Classiche[modifica | modifica wikitesto]

1951: 5º
1952: 21º
1953: 6º
1955: 17º
1956: 11º
1958: 10º
1959: 35º
1960: 67º
1961: 47º
1947: 14º
1948: 4º
1949: 5º
1951: 7º
1954: vincitore
1959: 17º
1960: 8º
1961: 31º
1962: 23º
1947: 4º
1948: 21º
1949: 12º
1951: 6º
1952: 22º
1953: 7º
1954: vincitore
1955: 5º
1956: 44º
1957: 6º
1958: 9º
1959: 10º
1960: 10º
1961: 20º
1962: 9º
1963: 40º
1947: 2º
1948: 2º
1949: 23º
1950: 2º
1951: 12º
1952: 13º
1953: 10º
1954: 2º
1955: 2º
1958: 5º
1959: 24º
1961: 25º
1952: 51º
1957: 5º
1959: 21º
1960: 94º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Cyclisme - Décès de l'ancien coureur Raymond Impanis in Rtlinfo.be, 31 dicembre 2010. URL consultato il 1 gennaio 2011.
  2. ^ Redazione Spaziociclismo, Lutto, è morto Raymond Impanis in spaziociclismo.it, 2 gennaio 2011. URL consultato il 3-1-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]