Fred De Bruyne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fred De Bruyne
Nome Alfred De Bruyne
Nazionalità Belgio Belgio
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1961
Carriera
Squadre di club
1953-1956 Mercier
1957-1958 Carpano
1959 Peugeot
1960 Carpano
1961 Baratti
Nazionale
1954-1958 Belgio Belgio
Carriera da allenatore
1978 Flandria
1979-1982 DAF Trucks
1983 J. Aernoudt Meubelen
 

Alfred De Bruyne, detto Fred (Berlare, 21 ottobre 1930Seillans, 4 febbraio 1994), è stato un ciclista su strada belga, professionista dal 1953 al 1961 e vincitore di tre Liegi-Bastogne-Liegi.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ciclista dotato di una buona resistenza e di notevole velocità, fu uno dei massimi interpreti delle classiche di un giorno nel corso degli anni cinquanta. Aprì la carriera da professionista nel giugno 1953 con la Mercier-Hutchinson[1], e nel 1954 si mise in evidenza con tre successi di tappa al Tour de France e il nono posto al Campionato del mondo.[1]

Fu il 1956 a lanciarlo definitivamente, quando conquistò la Liegi-Bastogne-Liegi, la Milano-Sanremo, la Parigi-Nizza e tre tappe al Tour de France; si piazzò inoltre secondo alla Parigi-Roubaix dietro a Louison Bobet.[1] L'anno dopo, passato alla Carpano, vinse la Parigi-Roubaix e il Giro delle Fiandre, strappando inoltre il successo alla Parigi-Tours proprio a Bobet; chiuse l'anno giungendo quinto al Campionato del mondo di Waregem.[1]

Nel 1958 colse il bis sia alla Liegi-Bastogne-Liegi che alla Parigi-Nizza, facendo suo per la terza volta consecutiva il Challenge Desgrange-Colombo. Nel 1959 vinse ancora la Liegi-Bastogne-Liegi, poi un brutto incidente d'auto gli fece perdere quasi tutta la stagione 1960. L'anno seguente provò a tornare alle vittorie delle stagioni precedenti vestendo la maglia della Baratti, ma si aggiudicò solo la classica belga Kuurne-Bruxelles-Kuurne.[1]

Dopo il ritiro dalle corse rimase nell'ambiente del ciclismo prima come direttore sportivo (alla Flandria e alla DAF Trucks tra fine anni settanta e primi anni ottanta) e poi come telecronista. Morì di tumore nel 1994.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

  • 1953 (indipendente/Mercier-Hutchinson)
Giro delle Fiandre indipendenti
2ª tappa Circuit des Six Provinces
  • 1954 (Mercier-BP-Hutchinson)
Omloop Oost-Vlaanderen
2ª tappa Circuit des Six Provinces
8ª tappa Tour de France
13ª tappa Tour de France
22ª tappa Tour de France
1955 (Mercier-BP-Hutchinson)
Omloop van Midden-België
Grand Prix Moerenhout
2ª tappa, 1ª semitappa Dwars door België
4ª tappa Tour du Sud-Est
  • 1956 (Mercier-BP-Hutchinson)
1ª tappa Parigi-Nizza
4ª tappa, 2ª semitappa Parigi-Nizza
Classifica generale Parigi-Nizza
Milano-Sanremo
Liegi-Bastogne-Liegi
2ª tappa Tour de France
6ª tappa Tour de France
10ª tappa Tour de France
  • 1957 (Carpano-Coppi)
Sassari-Cagliari
Giro delle Fiandre
Parigi-Roubaix
8ª tappa, 2ª semitappa Gran Premio Ciclomotoristico
Parigi-Tours
Classifica generale Parigi-Nizza
Liegi-Bastogne-Liegi
  • 1959 (Peugeot-BP-Dunlop)
Liegi-Bastogne-Liegi
  • 1961 (Baratti-Milano)
Kuurne-Bruxelles-Kuurne

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Bladen
Gentbruggen
Bosbeek - Brussegem
Berlare
Zele
Nederbrakel
Criterium d'Aalst
Challenge Desgrange-Colombo
Berlare
Challenge Desgrange-Colombo
Criterium di Gemboux
Criterium di Bruxelles (dietro derny)
Criterium di Gand (dietro derny)
Criterium di Maison-Lousteau
Berlare
Challenge Desgrange-Colombo
Criterium di Mondovì
Criterium d'Offin
Criterium di Zedelgeem (dietro derny)

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Sei giorni di Gand (con Rik Van Steenbergen)
Sei giorni di Gand (con Rik Van Steenbergen)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1953: 52º
1954: 36º
1955: 17º
1956: 20º
1957: non partito (10ª tappa)
1959: 30º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1956: vincitore
1957: 2º
1958: 6º
1959: 33º
1960: 13º
1961: 59º
1956: 36º
1957: vincitore
1958: 10º
1959: 18º
1960: 12º
1954: 29º
1956: 2º
1957: vincitore
1958: 6º
1959: 6º
1960: 35º
1956: vincitore
1958: vincitore
1959: vincitore
1960: 48º
1955: 2º
1956: 9º
1958: 27º
1959: 21º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Solingen 1954 - In linea professionisti: 9º
Frascati 1955 - In linea professionisti: ritirato
Ballerup 1956 - In linea professionisti: 5º
Waregem 1957 - In linea professionisti: 5º
Reims 1958 - In linea professionisti: ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (FR) Palmarès d'Alfred De Bruyne (Bel), www.memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 2 marzo 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN28350611