Ferdinand Bracke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ferdinand Bracke
Dati biografici
Nazionalità Belgio Belgio
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 8 febbraio 1979
Carriera
Squadre di club
1962-1973 Peugeot Peugeot
1974 Watney
1975 TI TI
1976-1977 Lejeune Lejeune
1978 Old Lord's
1979 Campitello
Nazionale
1968 Belgio Belgio
Carriera da allenatore
1987-1988 S.E.F.B.
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg  Mondiali su pista
Oro Parigi 1964 Inseguimento
Oro Anversa 1969 Inseguimento
Argento Marsiglia 1972 Inseguimento
Bronzo San Sebastián 1973 Inseguimento
Argento Montreal 1974 Inseguimento
 

Ferdinand Bracke (Hamme Durme, 25 maggio 1939) è un ex ciclista su strada, pistard e dirigente sportivo belga. Professionista dal 1962 al 1979, fu campione del mondo nell'inseguimento individuale nel 1964 e nel 1969, vinse la Vuelta a España nel 1971 e due tappe al Tour de France. Nel 1967 stabilì il record dell'ora percorrendo 48,093 km.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Passista e cronoman, emerse da dilettante nel 1962 vincendo la decima tappa della Corsa della Pace. Nel maggio dello stesso anno passò Indipendente e vinse il Grand Prix des Nations, gara a cronometro. Divenne professionista il 26 settembre 1962 con la squadra Peugeot-BP-Dunlop diretta da Gaston Plaud.

Negli anni seguenti ottenne numerose vittorie di prestigio su strada: il Trofeo Baracchi, in coppia con Eddy Merckx, nel 1966 e nel 1967, una tappa al Tour de France 1966 e la cronometro finale dell'edizione 1968, che peraltro concluse al terzo posto nella generale. Nel 1971 vinse la Vuelta a España battendo il connazionale Wilfried David e lo spagnolo Luis Ocaña.

Nell'inseguimento su pista duellò spessissimo con l'italiano Leandro Faggin: fu il belga a diventare campione del mondo nel 1964 proprio contro Faggin, mentre nei due anni successivi fu l'italiano a imporsi. Tornò invece a diventare campione del mondo dell'inseguimento nel 1969 ad Anversa, conquistando poi la piazza d'onore nel 1972 e nel 1974 ed il terzo posto nel 1973. Il 30 ottobre 1967 siglò al Velodromo Olimpico di Roma il record dell'ora con 48,093 chilometri. Il record, battuto l'anno successivo da Ole Ritter, rimase comunque a lungo la miglior prestazione per piste sotto i 600 metri di quota.

Chiuse la carriera nel 1979, a 39 anni.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Strada[modifica | modifica sorgente]

10ª tappa Corsa della Pace
  • 1962 (Indipendente)
Grand Prix des Nations
Grand Prix du Parisien
Grand Prix di Lugano
5ª tappa, 2ª semitappa Quatre jours de Dunkerque
4ª tappa, 1ª semitappa Grand prix du Midi libre
2ª tappa, 2ª semitappa Circuit provençal
Tour de Haute-Loire
Circuit de Basse-Sambre
Trofeo Baracchi (con Eddy Merckx)
1ª tappa Escalada a Montjuïc (cronometro)
1ª tappa, 2ª semitappa Giro del Belgio
19ª tappa Tour de France (Chamonix > Saint-Étienne)
Trofeo Baracchi (con Eddy Merckx)
Coppa d'Europa a cronometro (con Vittorio Adorni)
8ª tappa, 2ª semitappa Paris-Nice
Grand Prix Baden-Baden (cronocoppie con Vittorio Adorni)
2ª tappa, 2ª semitappa Grand Prix du Midi Libre
1ª tappa Critérium des Six provinces-Dauphiné
2ª tappa, 2ª semitappa Quatre jours de Dunkerque
Liège-Tongrinne
Grand Prix de Wallonie
5ª tappa, 2ª semitappa Quatre jours de Dunkerque
Classifica generale Vuelta a España
Flèche Hesbignonne
5ª tappa Étoile des espoirs
Grand Prix Pino Cerami
Grand Prix de Monaco
Prologo Giro del Belgio
5ª tappa, 2ª semitappa Giro del Belgio
1ª tappa, 2ª semitappa Tour de l'Oise
17ª tappa Tour de France (Fleurance > Auch, cronometro)

Pista[modifica | modifica sorgente]

Campionati del mondo, Inseguimento individuale
Campionati belga, Inseguimento individuale
Campionati belga, Inseguimento individuale
Sei giorni di Charleroi (con Eddy Merckx)
Campionati del mondo, Inseguimento individuale
Campionati belga, Inseguimento individuale
Campionati belga, Inseguimento individuale
Sei giorni di Charleroi (con Patrick Sercu)

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Record dell'ora

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi giri[modifica | modifica sorgente]

1963: 21º
1964: ritirato (13ª tappa)
1965: ritirato (11ª tappa)
1966: 32º
1968: 3º
1969: 57º
1971: 58º
1976: 77º
1977: fuori tempo massimo (17ª tappa)
1971: vincitore

Classiche[modifica | modifica sorgente]

1968: 70º
1973: 110º
1970: 29º
1976: 32º
1967: 9º
1968: 31º
1971: 6º
1972: 24º
1973: 25º
1974: 8º
1976: 20º
1963: 33º
1967: 21º
1968: 13º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

1962: vincitore
1963: 2°
1964: 7°
1965: 7°

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Sportivo belga dell'anno nel 1967
  • Trofeo belga per il Merito sportivo nel 1967

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]