Emilio Rodríguez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emilio Rodríguez
Dati biografici
Nome Emilio Rodríguez Barros
Nazionalità Spagna Spagna
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1957
Carriera
Squadre di club
1945-1946 Individuale
1947 UD Sans-Alas Color-Minaco
1948 UD Sans-Alas Color
Sangalhos
Pirelli
1949 Fiorelli
1950 Sangalhos
1952 Sangalhos
Torpado Torpado
1953 Individuale
1954 Ideor
1955 Mariotas
1956 U.C. Tarrasa
1957 Perez de Sitges
Nazionale
1949-1954 Spagna Spagna
 

Emilio Rodríguez Barros (Ponteareas, 28 novembre 1922Ponteareas, 20 febbraio 1984) è stato un ciclista su strada spagnolo. Professionista dal 1947 al 1960, vinse sei tappe alla Vuelta a España, due volte la classifiche scalatori e una volta la classifica generale.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Da professionista si mise in luce sin dalla prima stagione, terminando al secondo posto nella Vuelta a Galicia e con altre prove nel Circuito de Norte. Il 1946 fu l'anno di conferma delle capacità nelle corse a tappe: riuscì infatti ad aggiudicarsi la Vuelta a Galicia e vinse la classifica scalatori alla Vuelta a España.

Il 1947 fu l'anno in cui ottenne il maggior numero di vittorie, nove al termine della stagione più la riconferma nella classifica scalatori della Vuelta a España. Si aggiudicò tre tappe e la vittoria finale alla Vuelta a Asturias, una tappa alla Vuelta a España, una alla Vuelta a Burgos e la vittoria della classifica finale di Circuito Castilla-Leon-Asturias, Vuelta a Galicia e Volta Ciclista a Catalunya.

Nel 1948 si confermò alla Volta a Catalunya e fu secondo alla Volta a Portugal, mentre alla Vuelta a España dovette cedere la prima posizione nella classifica generale a Bernardo Ruiz Navarrete. Dopo un 1949 con due sole vittorie, si rilanciò nel 1950 raggiungendo l'apice della carriera: vinse la Vuelta aggiudicandosi cinque tappe e la classifica scalatori per la terza volta, terminando davanti al fratello Manuel.

Negli anni successivi non riuscì a confermare quanto aveva fatto fino al 1950, tuttavia nel 1954 riuscì ancora ad ottenere qualche successo, vincendo il campionato nazionale in salita e partecipando per la terza volta al Tour de France riuscì a fare meglio delle edizioni 1949 e 1951 dove si era ritirato, ma tuttavia a Parigi fu solo quarantanovesimo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

7ª tappa Grand Prix de la Victoria (Tàrrega > Tàrrega)
Classifica generale Vuelta a Galicia
1ª tappa Vuelta a Asturias
3ª tappa Vuelta a Asturias
9ª tappa Vuelta a Asturias
Classifica generale Vuelta a Asturias
Classifica generale Circuito Castilla-Leon-Asturias
2ª tappa Vuelta a España (Albacete > Murcia)
Classifica generale Vuelta a Galicia
1ª tappa Vuelta a Burgos (Burgos > Miranda de Ebro)
Classifica generale Volta Ciclista a Catalunya
Classifica generale Volta Ciclista a Catalunya
Classifica generale Vuelta a la region Lavantina
3ª tappa Grand Prix Marca (Eibar > Bilbao)
1ª tappa, 1ª semitappa Grand Prix de Cataluna (Manresa > Molins de Rey)
Classifica generale Grand Prix de Cataluna
3ª tappa Vuelta a España (León > Gijón)
5ª tappa Vuelta a España (Santander > Torrelavega)
7ª tappa Vuelta a España (Bilbao > Irun)
8ª tappa Vuelta a España (Irun > Pamplona)
24ª tappa Vuelta a España (Talavera de la Reina > Madrid)
Jersey white.svg Classifica generale Vuelta a España
Campionati spagnoli, Prova in salita
Campionati spagnoli, Prova in linea
Classifica generale Vuelta a Galicia
1ª tappa Vuelta a Asturias

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Jersey green.svg Classifica scalatori Vuelta a España
Jersey green.svg Classifica scalatori Vuelta a España
Jersey green.svg Classifica scalatori Vuelta a España
Classifica scalatori Giro del Portogallo

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

1945: ritirato
1946: 8º
1947: 4º
1948: 2º
1950: vincitore
1955: 24º
1956: 11º
1957: 42º
1954: ritirato
1948: ritirato (5ª tappa)
1951: ritirato (2ª tappa)
1954: 43º

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]