Faustino Rupérez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Faustino Rupérez
Dati biografici
Nome Faustino Rupérez Rincón
Nazionalità Spagna Spagna
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1985
Carriera
Squadre di club
1979 Moliner
1980 Fosforera
1980-1985 Zor Zor
Nazionale
1979-1985 Spagna Spagna
Carriera da allenatore
1986-1988 KAS KAS
1989 Fagor Fagor
1990-1992 Puertas Mavisa
 

Faustino Rupérez Rincón (San Esteban de Gormaz, 29 luglio 1956) è un ex ciclista su strada spagnolo. Professionista dal 1979 al 1985, vinse una Vuelta a España.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Passista veloce, passò professionista nel 1979 con la Moliner mettendosi subito in luce giungendo quarto nella Vuelta a España ed aggiudicandosi il titolo di Campione spagnolo su strada, in seguito alla squalifica per doping del vincitore Isidro Juárez.

L'anno successivo ottenne il suo risultato più prestigioso, imponendosi nella Vuelta a España. Negli anni successivi vinse la Volta a Catalunya nel 1981 ed ottenne un terzo posto nel 1984 alla Vuelta al País Vasco, dietro a Sean Kelly e Julián Gorospe.

Una volta appesa la bicicletta al chiodo, intraprese l'attività di direttore tecnico in seno alla squadra spagnola KAS, con la quale guidò al successo Sean Kelly nella Vuelta a España del 1988. Successivamente diresse la Puertas Mavisa, per entrare poi nella Federazione spagnola, dove si occupò degli atleti affetti da cecità, guidati nei Giochi paralimpici di Atlanta, Sydney ed Atene.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi giri[modifica | modifica sorgente]

1980: 11º
1981: ritirato (19ª tappa)
1982: 10º
1983: 7º
1984: 13º
1979: 4º
1980: vincitore
1981: 8º
1982: 4º
1983: 10º
1984: 21º
1985: 19º

Classiche[modifica | modifica sorgente]

1980: 138º
1981: 25º
1983: 86º
1984: 26º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Nürburg 1978 - In linea Dilettanti: 16º
Valkenburg 1979 - In linea: 42º
Goodwood 1982 - In linea: 14º
Altenrhein 1983 - In linea: 4º

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]