Roger Rivière

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roger Rivière
A la memoire de Roger Riviere 2.JPG
Il monumento che commemora la caduta di Rivière sul Col de Perjuret
Dati biografici
Nazionalità Francia Francia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1960
Carriera
Squadre di club
1957-1960 Saint Raphaël Saint Raphaël
 

Roger Rivière (Saint-Étienne, 23 febbraio 1936Saint-Galmier, 1º aprile 1976) è stato un pistard e ciclista su strada francese. Professionista dal 1957 al 1960, conta cinque vittorie di tappa al Tour de France.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Tra i suoi risultati principali vi sono due record dell'ora (1957 e 1958) e tre campionati del mondo di inseguimento (1957, 1958 e 1959). Vinse anche cinque tappe al Tour de France e due alla Vuelta a España. La sua carriera si interruppe tragicamente nel corso del Tour de France 1960: durante la 14ª tappa, nella discesa del Col de Perjuret, uscì di strada mentre inseguiva Gastone Nencini, suo rivale per la vittoria finale, precipitando in un dirupo. Nella caduta riportò la frattura della colonna vertebrale e rimase paralizzato alle gambe[1].

Aprì un ristorante con il nome di "Le Vigorelli" in onore del velodromo milanese che lo vide protagonista della maggiore impresa della sua carriera, ma l'attività economica fallì. Morì di cancro alla laringe all'età di soli 40 anni[2].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Strada[modifica | modifica sorgente]

Circuit d'Auvergne
Grand Prix des Industriels de Firminy
1ª tappa Giro d'Europa
9ª tappa, 2ª semitappa Giro d'Europa
3ª tappa Route de France
6ª tappa Route de France
Grand Prix d'Alger (cronometro, con Gérard Saint e Raphaël Géminiani)
7ª tappa, 1ª semitappa Critérium du Dauphiné Libéré
14ª tappa Vuelta a España
16ª tappa Vuelta a España
6ª tappa Tour de France
21ª tappa Tour de France
Grand Prix d'Alger (cronocoppie, con Rudi Altig)
5ª tappa, 2ª semitappa Critérium du Dauphiné Libéré
3ª tappa, 2ª semitappa Quattro giorni di Dunkerque
1ª tappa, 2ª semitappa Tour de France
6ª tappa Tour de France
10ª tappa Tour de France

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Classifica scalatori Giro d'Europa
1ª tappa, 1ª semitappa Vuelta a España (cronosquadre)
13ª tappa Vuelta a España (cronosquadre)

Pista[modifica | modifica sorgente]

Campionati francesi, Inseguimento individuale dilettanti
Campionati invernali francesi, Inseguimento individuale dilettanti
Campionati del mondo, Inseguimento individuale
Campionati francesi, Inseguimento individuale
Campionati del mondo, Inseguimento individuale
Campionati del mondo, Inseguimento individuale

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

1959: 4º
1960: ritirato (14ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Premio Henry Deutsch de la Meurthe dell'Accademia dello Sport nel 1957
  • Trophée Edmond Gentil nel 1957
  • Inserito tra le Gloires du sport

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Gigi Boccacini, Rivière vola in un precipizio nello disceso del Col Perjnret in StampaSera, 11 luglio 1960, p. 5. URL consultato il 13 luglio 2012.
  2. ^ Paolo Patruno, Campione di sfortuna in La Stampa, 2 aprile 1976, p. 17. URL consultato il 13 luglio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]