Thomas Voeckler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thomas Voeckler
Thomas Voeckler KBK 2011.jpg
Voeckler alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne 2011
Dati biografici
Nazionalità Francia Francia
Altezza 177 cm
Peso 66 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Squadra Europcar Europcar
Carriera
Squadre di club
1999-2000 Vendée U
2000 Bonjour Bonjour stagista
2001-2002 Bonjour Bonjour
2003-2004 Br. la Boulangère Br. la Boulangère
2005-2008 Bouygues Télécom Bouygues Télécom
2009-2010 Bbox Bouygues Tel. Bbox Bouygues Tel.
2011- Europcar Europcar
Nazionale
2004-2011 Francia Francia
 

Thomas Voeckler (Schiltigheim, 22 giugno 1979) è un ciclista su strada francese che corre per il Team Europcar. Professionista dal 2001, in carriera ha vinto quattro tappe al Tour de France.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La sua famiglia, di origini alsaziane, si trasferì in Martinica quando lui aveva pochi anni. Voeckler trascorse la giovinezza nell'isola caraibica, ottenendo lì i suoi primi successi nelle corse giovanili. Passò professionista nel 2001 con la Bonjour (in quell'anno partecipò anche al Giro d'Italia arrivando penultimo, ma comunque unico della sua squadra a concludere la corsa), ottenendo il suo primo successo nel 2003.

Nel 2004 conquistò il campionato francese in linea. Nello stesso anno partecipò al Tour de France come gregario di Joseba Beloki, correndo con la squadra francese Brioches la Boulangère (la vecchia Bonjour). Dopo la quinta tappa, grazie a una fuga "bidone", composta cioè da atleti non di classifica, riuscì a conquistare la maglia gialla, primo francese dal 2001. Inaspettatamente, fu in grado di difendere il simbolo del primato per ben 10 giorni, superando lo scoglio dei Pirenei sempre in vetta alla generale; sulle Alpi fu però costretto ad inchinarsi a Lance Armstrong, poi vincitore. Chiuderà 18º, guadagnandosi comunque la chiamata in Nazionale per le Olimpiadi di Atene del mese successivo.

Nel 2006 si impose, tra l'altro, nella classica Parigi-Bourges e nella classifica finale della Route du Sud. L'anno successivo conquistò un'altra importante classica, il Grand Prix de Ouest-France, imponendosi su Thor Hushovd e Danilo Di Luca. Nel 2008 ha ottenuto la vittoria del Circuit de la Sarthe.

L'8 luglio 2009 vince la sua prima tappa al Tour de France, la quinta di quell'edizione, da Le Cap d'Agde a Perpignan; si ripete poco più di un anno dopo, il 18 luglio, vincendo la quindicesima frazione del Tour de France 2010 sul traguardo di Bagnères-de-Luchon. Nel 2010 si aggiudica anche la prima edizione del Grand Prix Cycliste de Québec battendo in volata Edvald Boasson Hagen, Robert Gesink e Ryder Hesjedal.[1]

Nel 2011 ottiene vittorie di tappa al Giro del Trentino, al Giro del Mediterraneo e alla Parigi-Nizza (due). A luglio partecipa al Tour de France nel ruolo di capitano del Team Europcar: grazie a una fuga da lontano nella nona tappa, in cui chiude secondo, indossa, a distanza di sette anni, la maglia gialla. Proprio come nel 2004, Voeckler riesce a tenere il simbolo del primato sui Pirenei; sulle Alpi, a tre tappe dalla fine della Grande Boucle, deve tuttavia cedere la maglia gialla ad Andy Schleck. A Parigi è quarto nella graduatoria finale assoluta, a soli 50 secondi dal podio.

L'11 aprile 2012, al termine di un'azione solitaria, vince la Freccia del Brabante.[2]. L'11 luglio si aggiudica la decima tappa del Tour de France con arrivo a Bellegarde-sur-Valserine e, sette giorni dopo, si aggiudica anche la sedicesima frazione con arrivo a Bagnères-de-Luchon. Giunto solo al traguardo, dopo una lunga fuga e dopo aver conquistato tutti i GPM di giornata, si aggiudica anche la maglia a pois che difenderà fino a Parigi, scavalcando Fredrik Kessiakoff, e il numero rosso per la combattività, dopo quello ottenuto al termine della decima tappa.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

  • 1999 (Vendée U-Pays de Loire under 23)
Nantes - Segré
  • 2000 (Vendée U-Pays de Loire under 23)
1ª tappa Ruban Granitier Breton (Perros-Guirec > Perros-Guirec)
Flèche Ardennaise
Grand Prix de la ville de Buxerolles
  • 2003 (Brioches La Boulangère, cinque vittorie)
Classic Loire-Atlantique
1ª tappa Tour de Luxembourg (Lussemburgo > Lussemburgo)
3ª tappa Tour de Luxembourg (Mersch > Echternach)
Classifica generale Tour de Luxembourg
8ª tappa Tour de l'Avenir (L'Isle-sur-la-Sorgue > Rousset-sur-Arc)
  • 2004 (Brioches La Boulangère, tre vittorie)
À travers le Morbihan
Campionati francesi, Prova in linea
4ª tappa Route du Sud (Montréjeau > Loudenvielle-Le Louron)
  • 2005 (Bouygues Telecom, una vittoria)
2ª tappa Quatre Jours de Dunkerque (Liévin > Sangatte-Cap Blanc Nez)
  • 2006 (Bouygues Telecom, quattro vittorie)
5ª tappa Vuelta al País Vasco (Vitoria-Gasteiz > Zalla)
1ª tappa Route du Sud (Narbonne > Castres)
Classifica generale Route du Sud
Paris-Bourges
  • 2007 (Bouygues Telecom, due vittorie)
Classifica generale Tour du Poitou-Charentes
Grand Prix de Ouest-France
  • 2008 (Bouygues Telecom, due vittorie)
Classifica generale Circuit de la Sarthe
Grand Prix de Plumelec-Morbihan
  • 2009 (Bbox Bouygues Telecom, cinque vittorie)
Classifica generale Étoile de Bessèges
2ª tappa Tour du Haut Var (Draguignan > Callian)
Classifica generale Tour du Haut Var
Trophée des Grimpeurs
5ª tappa Tour de France (Cap d'Agde > Perpignano)
  • 2010 (Bbox Bouygues Telecom, tre vittorie)
Campionati francesi, Prova in linea
15ª tappa Tour de France (Pamiers > Bagnères-de-Luchon)
Grand Prix Cycliste de Québec
  • 2011 (Team Europcar, otto vittorie)
1ª tappa Tour Méditerranéen (Maubec-Coustellet > Pertuis)
Classifica generale Tour du Haut-Var
4ª tappa Paris-Nice (Crêches-sur-Saône > Belleville)
8ª tappa Paris-Nice (Nizza > Nizza)
Cholet-Pays de Loire
2ª tappa Giro del Trentino (Dro > Ledro)
4ª tappa Quatre Jours de Dunkerque (Hazebrouck > Cassel)
Classifica generale Quatre Jours de Dunkerque
  • 2012 (Team Europcar, quattro vittorie)
Brabantse Pijl
3ª tappa La Tropicale Amissa Bongo (Franceville > Akieni)
10ª tappa Tour de France (Mâcon > Bellegarde-sur-Valserine)
16ª tappa Tour de France (Pau > Bagnères-de-Luchon)
  • 2013 (Team Europcar, cinque vittorie)
6ª tappa Critérium du Dauphiné (La Léchère > Grenoble)
3ª tappa Route du Sud (Izaourt > Bagnères-de-Luchon)
Classifica generale Route du Sud
4ª tappa Tour du Poitou-Charentes (Charroux > Civray, cronometro)
Classifica generale Tour du Poitou-Charentes

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Classifica punti Ronde van België
  • 2003 (Brioches La Boulangère)
Classifica giovani Tour de Luxembourg
  • 2004 (Brioches La Boulangère)
Ronde des Korrigans - Camors (Criterium)
Dun-le-Palestel (Criterium)
Quillan (Criterium)
Bordeaux-Cauderan (Criterium)
Bavikhove (Criterium)
  • 2005 (Bouygues Telecom)
Dijon (Criterium)
  • 2006 (Bouygues Telecom)
Classifica punti Route du Sud
  • 2007 (Bouygues Telecom)
Classifica scalatori Paris-Nice
  • 2011 (Team Europcar)
Castillon la Bataille (Critérium)
St. Quentin (Critérium)
Marcolès (Critérium)
  • 2012 (Team Europcar)
Classifica scalatori Tour de France
Lisieux (Critérium)
Dun Le Palestel (Critérium)

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2001: 135º
2007: non partito (8ª tappa)
2009: 89º
2010: 23º
2003: 119º
2004: 18º
2005: 124º
2006: 89º
2007: 66º
2008: 97º
2009: 67º
2010: 76º
2011: 4º
2012: 26º
2013: 65º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

2005: 73º
2006: 135º
2007: 66º
2013: 127º
2002: 93º
2010: 58º
2011: 28º
2012: 8º
2013: 35º
2003: 53º
2004: 77º
2005: 80º
2005: 37°
2008: 40°
2009: 48°
2010: 10°
2012: 4º
2014: 36º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Andrea Boeris, GP de Québec, vittoria di Voeckler, spaziociclismo.it, 10-09-2010. URL consultato l'11-09-2010.
  2. ^ Francesco Sulas, Freccia del Brabante 2012: Fuga in Brabante, Voeckler birbante - Tutti si studiano e T-Blanc vince da solo, cicloweb.it, 11-04-2012. URL consultato il 12-04-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]