Samuel Sánchez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Samuel Sánchez
Samuel Sánchez2.jpg
Dati biografici
Nome Samuel Sánchez González
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 178 cm
Peso 65 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Squadra BMC BMC
Carriera
Squadre di club
2000-2013 Euskaltel Euskaltel
2014 BMC BMC
Palmarès
Bandiera olimpica  Giochi olimpici
Oro Pechino 2008 In linea
 

Samuel Sánchez González (Oviedo, 5 febbraio 1978) è un ciclista su strada spagnolo che corre nella BMC Racing Team.

Passista-scalatore, nel 2008 ha vinto l'oro olimpico nella prova in linea ai Giochi di Pechino. Nella sua carriera professionistica, iniziata nel 2000, si è aggiudicato anche una tappa e la classifica scalatori al Tour de France 2011, e la vittoria in cinque frazioni alla Vuelta a España, competizione in cui si è classificato terzo nel 2007 e secondo nel 2009.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

I primi anni[modifica | modifica sorgente]

Originario delle Asturie, passò professionista nel 2000 con la Euskaltel-Euskadi, squadra nella quale era uno dei pochissimi atleti non baschi. Inizialmente si fece notare per interessanti iniziative sia nella Milano-Sanremo 2002, quando nel finale con uno scatto sul Poggio rimase in testa per un buon tratto della salita, sia nella Liegi-Bastogne-Liegi 2003, nella quale seguì Lance Armstrong in una dispendiosa fuga a una ventina di chilometri dal traguardo, riuscendo comunque a conquistarsi un piazzamento nei primi dieci.

Nel 2004 ottenne il primo successo da professionista, aggiudicandosi le due prove e la classifica finale della storica Escalada a Montjuïc. Nel triennio 2005-2007 vinse cinque tappe alla Vuelta a España (concluse terzo nel 2007) e il Campionato di Zurigo 2006, e ottenne numerosi piazzamenti di spicco, sia nelle brevi corse a tappe che nelle classiche in linea: tra queste anche il quarto posto al campionato mondiale 2006 di Salisburgo, in cui si mise in luce con uno scatto a 700-800 metri dal traguardo che favorì la vittoria di Paolo Bettini.

Dal 2008[modifica | modifica sorgente]

Sanchez saluta il pubblico presente alla partenza della settima tappa del Giro d'Italia 2013

Nel 2008 finalizzò la preparazione per il Tour de France trascurando quindi le classiche di primavera. Al Tour andò male sui Pirenei ma si riscattò sulle Alpi giungendo secondo nella tappa dell'Alpe d'Huez dietro a Carlos Sastre, e ottenendo infine il sesto posto in classifica generale. Il 9 agosto dello stesso anno ottenne la vittoria più prestigiosa della sua carriera aggiungendo al suo palmarès la medaglia d'oro olimpica, conquistata nella gara in linea dei Giochi di Pechino 2008: nell'occasione precedette in una volata ristretta l'italiano Davide Rebellin (in seguito squalificato per doping), l'elvetico Fabian Cancellara e il russo Aleksandr Kolobnev.

Nel 2009 si concentrò sulle gare della seconda parte di stagione: corse un'ottima Vuelta a Espana, chiusa al secondo posto in classifica generale staccato di soli 55 secondi dal connazionale Alejandro Valverde, mentre ai mondiali di Mendrisio si rese protagonista classificandosi al quarto posto; infine al Giro di Lombardia concluse secondo, battuto in uno sprint a due da Philippe Gilbert. L'anno dopo disputò un Tour de France da protagonista chiudendo al quarto posto: perse il terzo gradino del podio, che aveva difeso nonostante una caduta,[1] soltanto nella penultima tappa a cronometro, a vantaggio dello specialista Denis Men'šov: quel giorno accusò un distacco di ben due minuti dal russo.[2]

Nel 2011 partecipa ancora al Tour de France come capitano della Euskaltel: già nelle prime due tappe, però, perde quasi tre minuti dai principali rivali per la classifica. In seguito si aggiudica comunque la dodicesima frazione, quella con arrivo a Luz-Ardiden, scattando all'inizio dell'ultima salita e battendo di pochi secondi Jelle Vanendert e Fränk Schleck.[3] Al termine della corsa si aggiudica la classifica scalatori e si classifica al quinto posto finale.

L'8 luglio 2012 una caduta lo costringe al ritiro dal Tour de France.

Rimasto senza squadra dopo la chiusura della Euskaltel al termine della stgione 2013, solo ad inizio febbraio dell'anno successivo trova ingaggio nella statunitense BMC Racing Team.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

  • 2004 (Euskaltel-Euskadi, tre vittorie)
1ª prova Escalada a Montjuïc
2ª prova Escalada a Montjuïc
Classifica generale Escalada a Montjuïc
  • 2005 (Euskaltel-Euskadi, tre vittorie)
13ª tappa Vuelta a España (Burgos > Santuario de la Bien Aparecida)
2ª prova Escalada a Montjuïc
Classifica generale Escalada a Montjuïc
  • 2006 (Euskaltel-Euskadi, cinque vittorie)
2ª tappa Vuelta al País Vasco (Irún > Segura)
3ª tappa Vuelta al País Vasco (Segura > Lerín)
3ª tappa Vuelta a Asturias (Cangas del Narcea > Gijón)
13ª tappa Vuelta a España (Guadalajara > Cuenca)
Meisterschaft von Zürich
  • 2007 (Euskaltel-Euskadi, cinque vittorie)
7ª tappa Volta Ciclista a Catalunya (Lloret de Mar > Barcellona/Tibidabo)
6ª tappa Vuelta al País Vasco (Oiartzun, cronometro)
15ª tappa Vuelta a España (Villacarrillo > Granada)
19ª tappa Vuelta a España (Ávila > Alto de Abantos)
20ª tappa Vuelta a España (Villalba, cronometro)
  • 2008 (Euskaltel-Euskadi, due vittorie)
2ª tappa, 2ª semitappa Vuelta a Asturias (Nueva > Llanes)
Giochi Olimpici, Prova in linea
  • 2009 (Euskaltel-Euskadi, una vittoria)
Gran Premio de Llodio
  • 2010 (Euskaltel-Euskadi, cinque vittorie)
4ª tappa Vuelta al País Vasco (Murguia Zuia > Eibar)
Klasika Primavera
2ª tappa Vuelta a Burgos (Burgos > Miranda de Ebro)
5ª tappa Vuelta a Burgos (Vilviestre del Pinar > Lagunas de Neila)
Classifica generale Vuelta a Burgos
  • 2011 (Euskaltel-Euskadi, quattro vittorie)
Gran Premio Miguel Indurain
4ª tappa Vuelta al País Vasco (Amurrio > Eibar)
12ª tappa Tour de France (Cugnaux > Luz)
1ª tappa Vuelta a Burgos (Villarcayo > Miranda de Ebro/San Juan del Monte)
  • 2012 (Euskaltel-Euskadi, quattro vittorie)
6ª tappa Volta Ciclista a Catalunya (Sant Fruitós de Bages > Badalona)
3ª tappa Vuelta al País Vasco (Vitoria-Gasteiz > Eibar)
6ª tappa Vuelta al País Vasco (Oñati, cronometro)
Classifica generale Vuelta al País Vasco
  • 2013 (Euskaltel-Euskadi, una vittoria)
7ª tappa Critérium du Dauphiné (Le Pont-de-Claix > SuperDévoluy)

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

  • 2004 (Euskaltel-Euskadi)
Classifica della combattività Ruta del Sol
Classifica regolarità Escalada a Montjuïc
  • 2005 (Euskaltel-Euskadi)
Classifica a punti Vuelta a Asturias
  • 2006 (Euskaltel-Euskadi)
Classifica a punti Parigi-Nizza
Critérium de la "ACPER"
Critérium de Las Rozas
  • 2008 (Euskaltel-Euskadi)
Critérium de Valencia
  • 2009 (Euskaltel-Euskadi)
Critérium de Oviedo
Classifica punti Vuelta al País Vasco
  • 2010 (Euskaltel-Euskadi)
Classifica punti Vuelta al País Vasco
Gouden Pijl Emmen
Profronde van Almelo
Classifica punti Vuelta a Burgos
  • 2011 (Euskaltel-Euskadi)
Classifica scalatori Tour de France
Natourcriterium Roeselare
Draai van de Kaai
  • 2012 (Euskaltel-Euskadi)
Classifica punti Vuelta al País Vasco

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2005: 17º
2013: 12º
2014: 24º
2008: 6º
2010: 3º
2011: 5º
2012: ritirato (8ª tappa)
2004: 15º
2005: 11º
2006: 7º
2007: 3º
2009: 2º
2013: 8º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

2002: 20º
2004: 20º
2006: 11º
2002: ritirato
2003: 6º
2004: 4º
2005: 83º
2006: 15º
2007: 13º
2009: 10º
2011: 10º
2012: 7º
2013: 37º
2014: 31º
2006: 2º
2007: 3º
2008: 27º
2009: 2º
2010: 6º
2011: 30º
2012: 2º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

immagine del nastrino non ancora presente Medaglia d'Oro al Merito Sportivo
— 8 aprile 2009.[4]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Premio Ciudad de Oviedo nella categoria giovani nel 1997 e 1997
  • Premio Ciudad de Oviedo nella categoria élite nel 2000, 2003, 2004 e 2007
  • Miglior ciclista asturiano per l'Asociación de Periodistas Deportivos de Asturias nel 2006
  • Premio Infanta de Espana Dona Elena nel 2008
  • Premio Delfos dell'Asociación de Amigos del Deporte nel 2008
  • Miglior ciclista basco per El Correo nel 2008
  • Miglior ciclista basco per Principado de Asturias nel 2008
  • Insignia de Asturias nel 2011
  • VIII Trofeo Pedro González
  • Nomina a Figlio prediletto di Oviedo dal Comune di Oviedo
  • Intitolazione di una via dal Comune di Oviedo

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tour 2010: Cade Sanchez e Sastre attacca in datasport.it, 22 luglio 2010. URL consultato il 26-7-2010.
  2. ^ Tour: crono a Cancellara, il Tour è di Contador in www.tuttobiciweb.it, 24 luglio 2010. URL consultato il 16 luglio 2011.
  3. ^ Claudio Bagni, Sanchez re dei Pirenei Grandissimo Basso in www.gazzetta.it, 14 luglio 2011. URL consultato il 16 luglio 2011.
  4. ^ Real Orden del Mérito Deportivo - Galardonados 2009

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]