Campionati del mondo di ciclismo su strada 2008 - Gara in linea maschile Elite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Italia Gara in linea Uomini Elite 2008
Edizione 75ª
Data 28 settembre
Partenza Varese
Percorso 260,25 km
Tempo 6h37'30"
Media 39,283 km/h
Ordine d'arrivo
Primo Italia Alessandro Ballan
Secondo Italia Damiano Cunego
Terzo Danimarca Matti Breschel
Cronologia
Edizione precedente
Stoccarda 2007
Edizione successiva
Mendrisio 2009

La Gara in linea Uomini Elite dei campionati del mondo di ciclismo su strada 2008 fu corsa il 28 settembre a Varese, Italia, per un percorso totale di 260,25 km. Fu vinta dall'italiano Alessandro Ballan, che terminò la gara in 6h37'30".

Percorso[modifica | modifica sorgente]

Questa gara consisteva in 15 giri del circuito cittadino di 17,35 km, per una distanza totale di 260,25 km. Partenza ed arrivo al Cycling Stadium di viale Ippodromo. Il percorso prevedeva un dislivello totale di 3405 m, grazie alle due salite che si alternavano lungo il circuito: l'ascesa di via Montello, 1150 m con pendenza media del 6,5% ed una discesa tecnica, a poche centinaia di metri dalla partenza di ogni giro, e la salita dei Ronchi, 3130 m con una pendenza media del 4,5%, che terminava a soli 3 km dal traguardo.[1]

Squadre e corridori partecipanti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Partecipanti ai Campionati del mondo di ciclismo su strada 2008 - Gara in linea Uomini Elite.
N. Cod. Squadra
1-9 ITA Italia Italia
10-18 ESP Spagna Spagna
19-27 GER Germania Germania
28-36 AUS Australia Australia
37-45 BEL Belgio Belgio
46-54 FRA Francia Francia
55-57 CZE Rep. Ceca Repubblica Ceca
58-66 LUX Lussemburgo Lussemburgo
67-75 NED Paesi Bassi Paesi Bassi
76-84 RUS Russia Russia
85-87 SWE Svezia Svezia
88-93 USA Stati Uniti Stati Uniti
94-102 SUI Svizzera Svizzera
103-108 SLO Slovenia Slovenia
109-111 COL Colombia Colombia
112-117 POL Polonia Polonia
118-123 RSA Sudafrica Sud Africa
124-129 GBR Regno Unito Gran Bretagna
130-132 JPN Giappone Giappone
133-138 UKR Ucraina Ukraina
139-144 POR Portogallo Portogallo
145-150 DEN Danimarca Danimarca
151-156 VEN Venezuela Venezuela
N. Cod. Squadra
157-158 ARG Argentina Argentina
159-160 NZL Nuova Zelanda Nuova Zelanda
161-163 CAN Canada Canada
164-166 AUT Austria Austria
167-168 BUL Bulgaria Bulgaria
169-171 CRO Croazia Croazia
172-174 EST Estonia Estonia
175 MEX Messico Messico
176-178 IRL Irlanda Irlanda
179-181 LAT Lettonia Lettonia
182-184 HUN Ungheria Ungheria
185-187 SRB Serbia Serbia
188-190 SVK Slovacchia Slovacchia
191-193 UZB Uzbekistan Uzbekistan
194 BLR Bielorussia Bielorussia
195-197 KAZ Kazakistan Kazakhistan
198 LTU Lituania Lituania
199 CRC Costa Rica Costa Rica
200 MAR Marocco Marocco
201-203 NOR Norvegia Norvegia
204 URU Uruguay Uruguay
205-206 FIN Finlandia Finlandia

Resoconto degli eventi[modifica | modifica sorgente]

Alessandro Ballan nel gruppo lungo via Crispi

Il gruppo partì alle 10:30 dal Cycling Stadium e la gara vide nascere già al secondo giro una fuga di tre uomini, l’ucraino Čužda, il venezuelano Ochoa ed il lussemburghese Poos, che raggiunsero un vantaggio di 17 minuti dal gruppo, in cui solo l'Italia con Bruseghin, Bosisio, Paolini, Tonti e Tosatto, fu chiamata a lavorare per ricucire lo svantaggio. Al dodicesimo giro il vantaggio dei fuggitivi era già sceso a 1'28" ed uno scatto di Cunego creò un gruppetto di dieci uomini, Bettini, Ballan e lo stesso Cunego per l'Italia, Garate, Rodriguez e Valverde per la Spagna, il belga Kevin De Weert, il russo Aleksandr Kolobnev, il croato Miholjevic ed il tedesco Fabian Wegmann, che si portarono in testa e costrinsero gli spagnoli, guidati da Oscar Freire, ed i belgi di Tom Boonen a lavorare per chiudere. Fu l'ultimo passaggio sulla salita dei Ronchi a decidere la gara: mentre Bettini rimase nel gruppo tenendo Freire, Valverde e Boonen a ruota, gli attacchi di Ballan, Cunego e Rebellin staccarono un gruppetto di pochi corridori. Si ripeterono gli scatti degli italiani ed a 3 km dal traguardo scattò Ballan che fece subito il vuoto dagli inseguitori e, protetto da Cunego e Rebellin a rompere i cambi nel gruppetto, giunse al traguardo con 3" di vantaggio conquistando la maglia iridata, con Cunego che batté in volata il danese Matti Breschel e conquistò la medaglia d'argento.[2][3]

Ordine d'arrivo (Top 10)[modifica | modifica sorgente]

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Alessandro Ballan Italia 6h37'30"
2 Italia Damiano Cunego Italia a 3"
3 Danimarca Matti Breschel Danimarca s.t.
4 Italia Davide Rebellin Italia s.t.
5 Ucraina Andrij Hrivko Ukraina s.t.
6 Spagna Joaquim Rodríguez Spagna s.t.
7 Germania Fabian Wegmann Germania s.t.
8 Austria Christian Pfannberger Austria s.t.
9 Belgio Nick Nuyens Belgio s.t.
10 Paesi Bassi Robert Gesink Paesi Bassi s.t.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Percorsi - Prove in linea, Varese2008.org. URL consultato il 02-10-2008.
  2. ^ mese, Ballan campione, la cronaca della corsa in varesenews.it, 2008. URL consultato il 02-10-2008.
  3. ^ Damiano Franzetti, Italia perfetta, Ballan campione del Mondo a Varese in varesenews.it, 28 settembre 2008. URL consultato il 02-10-2008.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]