Christian Pfannberger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christian Pfannberger
Christian Pfannberger LBL2008.jpg
Christian Pfannberger alla Liegi-Bastogne-Liegi 2008
Dati biografici
Nazionalità Austria Austria
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 2009
Carriera
Squadre di club
2001 Elk Haus Elk Haus
2002 Team Nürnberger
2003 Volksbank
2004 eD'System
2006-2007 Elk Haus Elk Haus
2008 Barloworld Barloworld
2009 Katusha Katusha
 

Christian Pfannberger (Judenburg, 9 dicembre 1979) è un ex ciclista su strada austriaco, sospeso a vita per recidività al doping.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato campione del mondo militari nel 1999, Christian Pfannberger vinse nel 2001 l'Internationale Thüringen Rundfahrt, il campionato austriaco Under-23 e si classificò nono nella prova in linea Under-23 dei campionati del mondo di Lisbona.

Passò professionista nel 2002 tra le file della squadra tedesca Team Nürnberger e, nello stesso anno, si aggiudicò il secondo posto al Giro della Renania-Palatinato. L'anno seguente passò alla squadra austriaca Volksbank-Ideal, poi, nel 2004, alla eD'System-ZVVZ, squadra della Repubblica Ceca. Secondo al campionato austriaco di ciclismo su strada, fu trovato psitivo al testosterone al termine di questa prova e sospeso due anni.

Ritornò a correre nel 2006 nella squadra ELK Haus-Simplon, con cui disputò un buon Giro d'Austria, vincendo una tappa e concludendo al terzo posto della classifica generale. La stagione 2007 fu la migliore della sua carriera. Dopo una caduta patita alla Rund um den Henninger-Turm, che gli causò fratture alla clavicola e alla mano[1], in luglio si impose nella prova in linea dei campionati austriaci; durante l'estate ottenne quindi numerosi piazzamenti, tra cui il secondo posto nella Coppa Agostoni, il terzo nel Gran Premio Nobili Rubinetterie e nel Giro d'Oro e il quindicesimo al Giro di Germania.

In novembre firmò un contratto per la stagione 2008 con la Barloworld, con la speranza di partecipare ai Grandi giri[2]. Nel marzo del 2008 vinse in Sudafrica il Giro del Capo; si mise poi in luce con tre piazzamenti nelle classiche delle Ardenne, giungendo quinto alla Liegi-Bastogne-Liegi, settimo all'Amstel Gold Race e nono alla Freccia Vallone. Si riconfermò anche campione d'Austria nella prova in linea.

Nel 2009 viene ingaggiato dalla squadra ProTour russa Katusha. Ottenne nuovi piazzamenti nelle classiche delle Ardenne ma in maggio, la settimana prima della partenza del Giro d'Italia, la squadra lo sospese preventivamente dopo l'annuncio della sua "non negatività" ad un controllo antidoping[3]. In seguito alla conferma della positività, venne sospeso a vita dalla Federazione ciclistica austriaca[4].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati del mondo militari
Campionati austriaci, Gara in linea Under-23
Gran Premio ZTS Dubnica nad Vahom
1ª tappa Internationale Thüringen Rundfahrt
Classifica generale Internationale Thüringen Rundfahrt
  • 2006 (Elk-Aus, una vittoria)
3ª tappa Österreich-Rundfahrt
  • 2007 (Elk-Aus, una vittoria)
Campionati austriaci, Gara in linea
  • 2008 (Barloworld, tre vittorie)
Campionati austriaci, Gara in linea
1ª tappa Giro del Capo
Classifica generale Giro del Capo

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2008: ritirato (15ª tappa)

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Multiple broken bones for Pfannberger in Cyclingnews.com, 3 maggio 2007. URL consultato il 1 aprile 2010.
  2. ^ (EN) Pfannberger to Barloworld in Cyclingnews.com, 4 novembre 2007. URL consultato il 1 aprile 2010.
  3. ^ (FR) Pfannberger, positif, suspendu par son équipe Katusha in dhnet.be, 6 maggio 2009. URL consultato il 1 aprile 2010.
  4. ^ Pfannberger banni à vie in eurosport.fr, 21 novembre 2009. URL consultato il 1 aprile 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]