Georg Totschnig

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Georg Totschnig
Georg Totschnig 2006.jpg
Dati biografici
Nazionalità Austria Austria
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 2006 - ciclista
Carriera
Squadre di club
1993-1996 Team Polti Team Polti
1997-2000 Deutsche Telekom Deutsche Telekom
2001-2006 Gerolsteiner Gerolsteiner
Nazionale
1992-2006 Germania Germania
Carriera da allenatore
2008- Tyrol Team
 

Georg Totschnig (Innsbruck, 25 maggio 1971) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada austriaco. Professionista dal 1993 al 2006, è stato più volte campione nazionale a cronometro ed in linea, conta anche una vittoria di tappa al Tour de France 2005. È fratello di Harald Totschnig. Dal 2008 è dirigente del Tyrol Team.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Totschnig vinse il primo titolo nazionale a cronometro già nel 1989, nella categoria juniores. Passò professionista nella seconda metà della stagione 1993, firmando un pre-contratto con il Team Polti. L'anno successivo ottenne i primi piazzamenti, tredicesimo posto al Giro d'Italia ed il quarto alla Euskal Bizikleta. Nel 1995 terminò nono al Giro d'Italia e partecipò per la prima volta al Tour de France, classificandosi trentasettesimo.

Ottenne la prima vittoria da professionista nel 1996, quando si impose nella gara a cronometro del campionato austriaco. Nella stessa stagione corse la sua prima, ed unica, Vuelta a España in cui si classificò sesto.

L'anno successivo passò al Team Deutsche Telekom, in cui rimase fino al 2001, e vinse una tappa della Vuelta a Castilla y Leon, corsa in cui conquistò anche la classifica degli scalatori. Chiuse quella stagione imponedosi nuovamente nel campionato austriaco, sia nella prova in linea sia in quella contro il tempo.

Dovette però aspettare il 2000 per tornare ad imporsi, ancora in Austria, con la vittoria della quarta tappa e della classifica generale del Giro d'Austria. Al termine della stagione lasciò il Team Telekom per passare al Team Gerolsteiner, in cui rimase fino alla conclusione della carriera, avvenuta nel 2006.

Negli anni successivi vinse diversi altri titoli nazionali, una tappa al Tour de Suisse del 2004, si piazzò settimo al Giro d'Italia 2002, quindto nell'edizione successiva e settimo al Tour de France 2004. Nel 2005 ottenne il successo più significativo della sua carriera, la quattordicesima tappa del Tour de France. Riuscì ad andare in fuga insieme ad altri ciclisti e sull'ultima ascesa verso Ax 3 Domaines, seguendo i compagni di fuga Stefano Garzelli e Walter Bénéteau, mantenne un distacco sufficiente dal secondo classificato di quel giorno, Lance Armstrong, per giungere sul traguardo vincitore, con un vantaggio di 56 secondi. Fu il primo austriaco a vincere una tappa al Tour de France dopo Max Bulla nel 1931.[1][2] Questa fu la sua ultima vittoria e si ritirò alla fine dell'anno successivo.

Nel 2005 fu nominato Personalità sportiva austriaca dell'anno.[3]

Palmares[modifica | modifica wikitesto]

Campionati austriaci, Prova a cronometro Juniores
3ª tappa Österreich-Rundfahrt
  • 1993 (Gatorade-Bianchi, tre vittorie)
Classifica generale Wien-Grabenstein-Gresten-Wien
4ª tappa Österreich-Rundfahrt
Classifica generale Österreich-Rundfahrt
  • 1996 (Team Polti, una vittoria)
Campionati austriaci, Prova a cronometro
  • 1997 (Team Deutsche Telekom, tre vittorie)
4ª tappa Vuelta a Castilla y Leon
Campionati austriaci, Prova a cronometro
Campionati austriaci, Prova in linea
  • 2000 (Team Deutsche Telekom, due vittorie)
4ª tappa Österreich-Rundfahrt
Classifica generale Österreich-Rundfahrt
  • 2001 (Gerolsteiner, una vittoria)
Campionati austriaci, Prova a cronometro
  • 2002 (Gerolsteiner, una vittoria)
Campionati austriaci, Prova a cronometro
  • 2003 (Gerolsteiner, una vittoria)
Campionati austriaci, Prova in linea
  • 2004 (Gerolsteiner, due vittorie)
7ª tappa Tour de Suisse
Campionati austriaci, Prova a cronometro
  • 2005 (Gerolsteiner, una vittoria)
14ª tappa Tour de France (Agde > Ax-3 Domaines)

Altri Successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1997 (Team Deutsche Telekom)
Classifica scalatori Vuelta a Castilla y Leon
  • 2004 (Gerolsteiner)
Criterium di Mayrhofen
  • 2005 (Gerolsteiner)
Gmund Radkriterium

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1994: 13º
1995: 9º
2002: 7º
2003: 5º
1995: 37º
1997: 34º
1998: 27º
1999: 20º
2003: 12º
2004: 7º
2005: 26º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1995: 67º
1996: 32º
1997: 108º
1998: 84º
2004: 80º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) An interview with Georg Totschnig in Cyclingnews, 16 luglio 2005. URL consultato l'11 febbraio 2010.
  2. ^ (EN) One Race: Two Heroes - Totschnig & Armstrong, Le Tour de France, 16 luglio 2005. URL consultato l'11 febbraio 2010.
  3. ^ (EN) Gerolsteiner presentation: "When we win the Tour i will walk from Paris", Cyclingheroes, 17 gennaio 2006. URL consultato l'11 febbraio 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 65099281