Jonathan Castroviejo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jonathan Castroviejo
Jonathan Castroviejo al Tour de Romandie 2011
Jonathan Castroviejo al Tour de Romandie 2011
Nome Jonathan Castroviejo Nicolás
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 171[1] cm
Peso 62[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Movistar
Carriera
Squadre di club
2008-2009 Orbea
2010-2011 Euskaltel
2012- Movistar
 

Jonathan Castroviejo Nicolás (Getxo, 27 aprile 1987) è un ciclista su strada spagnolo che corre per il team Movistar. Professionista dal 2008, è uno specialista delle prove a cronometro[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passa tra i professionisti nel 2008 con il team basco Orbea, con cui ottiene buoni piazzamenti, tra cui il quinto posto in una tappa della Vuelta Asturias e l'undicesimo nella prova a cronometro dei campionati spagnoli. L'anno successivo ottiene la prima vittoria durante la terza tappa del Tour du Haut-Anjou; poco tempo dopo si impone nel prologo della Ronde de l'Isard d'Ariège, gara a tappe che conclude al secondo posto. Ottiene poi un altro secondo posto, al Circuito Montañés[1], e successivamente è sesto nel campionato spagnolo a cronometro. In settembre vince la quinta tappa del Tour de l'Avenir e prende parte ai campionati del mondo di Mendrisio nella categoria Under-23, classificandosi tredicesimo. Al termine della stagione sigla un accordo biennale con l'Euskaltel-Euskadi.

Nel 2010 non va oltre un secondo posto di tappa alla Vuelta Asturias e un quinto nella cronometro dei campionati nazionali. L'anno dopo riesce invece ad imporsi a sorpresa nel prologo del Tour de Romandie, gara a tappe del calendario UCI World Tour; sempre nel 2011 sfiora il successo nei campionati spagnoli a cronometro (conclude secondo) e partecipa per la prima volta come Elite ai campionati del mondo su strada. Per la stagione seguente firma quindi un contratto con un altro team spagnolo, la Movistar[2].

Nel 2012 è ancora secondo nei campionati nazionali; fa poi il suo debutto ai Giochi olimpici, classificandosi ventiseiesimo nella prova in linea e nono nella cronometro su strada dei Giochi di Londra. Sempre in agosto chiude sesto all'Eneco Tour. A seguire si presenta al via della Vuelta a España: in questa corsa, grazie alla vittoria del suo team nella cronometro a squadre inaugurale, veste per due giorni la maglia rossa di leader della classifica generale[1], concludendo poi la corsa al 148º posto.

Nel 2013 vince il campionato nazionale a cronometro.

Nel 2014, sempre nella Vuelta a España, ripete l'impresa di due anni prima, vincendo la cronometro a squadre iniziale e vestendo la maglia rossa di leader provvisorio della corsa a tappe[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 (Orbea, tre vittorie)
3ª tappa Tour du Haut-Anjou
1ª tappa Ronde de l'Isard d'Ariège (cronometro)
5ª tappa Tour de l'Avenir
  • 2011 (Euskaltel-Euskadi, due vittorie)
Prologo Tour de Romandie (cronometro)
1ª tappa Vuelta a la Comunidad de Madrid (cronometro)
  • 2012 (Movistar Team, una vittoria)
1ª tappa Vuelta a la Comunidad de Madrid (cronometro)
  • 2013 (Movistar Team, una vittoria)
Campionati spagnoli, Prova a cronometro

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica a punti Vuelta a Murcia
1ª tappa Vuelta a España (cronometro a squadre, Pamplona)
1ª tappa Vuelta a España (cronometro a squadre, Jerez de la Frontera)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2012: 148º
2014: 65º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2011: 131º
2013: 113º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (ES) Jonathan Castroviejo, www.movistarteam.com. URL consultato il 23 agosto 2014.
  2. ^ (EN) Castroviejo confirmed for Movistar, cyclingnews.com, 23 settembre 2011. URL consultato il 23 agosto 2014.
  3. ^ Vuelta a España 2014: alla Movistar la cronosquadre, Castroviejo prima maglia rossa, olimpiazzurra.com, 23 agosto 2014. URL consultato il 23 agosto 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]