Markel Irizar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Markel Irizar
Markel Irizar.jpg
Dati biografici
Nome Markel Irizar Aranburu
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 182[1] cm
Peso 76[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Squadra 600px Nero e Bianco (Strisce sottili).PNG Trek Factory
Carriera
Squadre di club
2004-2009 Euskaltel Euskaltel
2010-2011 RadioShack RadioShack
2012-2013 RadioShack RadioShack
2014 600px Nero e Bianco (Strisce sottili).PNG Trek Factory
 

Markel Irizar Aranburu (Oñati, 5 febbraio 1980) è un ciclista su strada spagnolo che corre per il team Trek Factory Racing. È professionista dal 2004.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Autore di buoni risultati tra i dilettanti e campione dei Paesi Baschi a cronometro nella categoria Under-23 nel 2002, nello stesso anno comunica di essere stato colpito da un cancro ai testicoli[2][1] Seguendo l'esempio di Lance Armstrong, anch'egli toccato dalla malattia in questione e rientrato nel mondo del ciclismo vincendo poi sette Tour de France, riesce a sconfiggere il cancro; ritornato alle competizioni, per la stagione 2004 ottiene il passaggio tra i professionisti con il team basco Euskaltel-Euskadi.

Nelle stagioni seguenti consegue un paio di successi, un criterium e la classifica scalatori del Tour Down Under 2009. Nel settembre 2009 firma un contratto biennale con il Team RadioShack, la nuova squadra guidata da Johan Bruyneel dove, tra gli altri, incontra Lance Armstrong. Nell'agosto 2010 ottiene la sua prima vittoria da professionista, la quarta tappa del Tour du Poitou-Charentes, una cronometro individuale di 22 km (concluderà quinto nella generale)[3] mentre nel finale di stagione è quinto nella Chrono des Nations[1].

Nel febbraio 2011 ottiene la vittoria nella classifica finale della Vuelta a Andalucía[1]; coglie poi, in agosto, un terzo posto di tappa alla Vuelta a España. Per l'anno seguente si trasferisce, insieme a buona parte del disciolto Team RadioShack, tra le file della squadra lussemburghese RadioShack-Nissan.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

4ª tappa Tour du Poitou-Charentes (Latillé > Vouillé, cronometro)
Classifica generale Vuelta a Andalucía

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Criterium Dunas de Corralejo
Classifica scalatori Tour Down Under

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2006: 90º
2007: 68º
2008: 74º
2011: 84º
2013: 103º
2014: 63º
2005: ritirato (10ª tappa)
2006: 94º
2009: 114º
2011: 96º
2012: 93º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2009: 56º
2012: 116º
2004: ritirato
2006: 84º
2007: 40º
2008: 87º
2009: 65º
2010: ritirato
2012: ritirato
2013: 94º
2014: 79º
2006: 91º
2007: 79º
2008: 71º
2009: 83º
2010: 51º
2012: fuori tempo
2013: ritirato
2014: 94º
2005: ritirato
2011: ritirato
2008: 47º
2009: ritirato
2010: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Ponferrada 2014 - Cronometro Elite: 34º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Markel Irizar, www.radioshacknissantrek.com. URL consultato il 20 marzo 2012.
  2. ^ (EN) Chris Henry, Irizar looks to Armstrong for inspiration in cyclingnews.com, 28 febbraio 2003. URL consultato il 28 agosto 2010.
  3. ^ (EN) Barry Ryan, Tour du Poitou Charentes in cyclingnews.com, 28 agosto 2010. URL consultato il 28 agosto 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]