Willy Planckaert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Willy Planckaert
Dati biografici
Nazionalità Belgio Belgio
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1988
Carriera
Squadre di club
1965 Flandria Flandria
1966-1967 Romeo Romeo
1968 Smith's Smith's
1969 Frimatic
Tigra Tigra
1970 Geens
1971-1972 Goldor
1973-1975 Ijsboerke Ijsboerke
1976-1977 Maes Pils
1978 C & A
1979 Mini Flat
1980 Vermeer Thijs
1981-1982 Rianta
1983-1988 Van Den Berghe
Nazionale
1966 Belgio Belgio
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg  Mondiali su strada
Argento Sallanches 1964 In linea dil.
 

Willy Planckaert (Nevele, 5 aprile 1944) è un ex ciclista su strada e ciclocrossista belga. Professionista tra il 1965 ed il 1988, conta la vittoria di tre tappe al Giro d'Italia e di due tappe al Tour de France.

È fratello di Walter e Eddy e padre di Jo.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Soprannominato "il piccolo Van Steenbergen" a causa della piccola taglia fisica, da dilettante fu secondo ai mondiali di Sallanches 1964. Tra i principali successi da professionista vi sono due tappe e la maglia verde al Tour de France 1966, tre tappe al Giro d'Italia 1967, il Grand Prix Pino Cerami nel 1967, quattro tappe al Tour de Luxembourg tra il 1966 e il 1973, tre tappe alla 4 Jours de Dunkerque tra il 1973 e il 1977, la Dwars door Vlaanderen e una tappa al Critérium du Dauphiné Libéré nel 1976 e l'Étoile de Bessèges nel 1977.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Liedekerkse Pijl (Liedekerke)
Omloop Schelde-Durme
3ª tappa 4 Jours de Dunkerque (Saint-Quentin > Valenciennes)
1ª tappa Tour de Luxembourg (Lussemburgo > Bettembourg)
Circuit de Niel
Circuit de Belgique centrale
4ª tappa Tour du Nord (Cambrai > Anzin)
5ª tappa Giro di Polonia (Opole > Rybnik)
Omloop van de Vlaamse Scheldeboorden
Omloop van het Houtland (Lichtervelde)
G.P. Wetteren - Omloop van de Rozenstreek
1ª tappa, 1ª semitappa Critérium du Dauphiné Libéré
5ª tappa, 2ª semitappa 4 Jours de Dunkerque (Poperinge > Dunkerque)
Dwars door België
Halse Pijl (Halle)
2ª tappa 4 Jours de Dunkerque (Aire-sur-la-Lys > Saint-Quentin)
2ª tappa Étoile de Bessèges (Rochessadoule > Uzès)
Classifica generale Étoile de Bessèges
Trèfle a 4 feuilles (Tournai)

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Kermesse di Langemark
Kermesse di Wavre
Kermesse di Willebroek
Classifica a punti Tour de France
Criterium di Arras
Criterium di Buggenhout
Criterium di De Pinte
Criterium di Drongen
Kermesse di Ninove - Prix Victor Standaert
Criterium di Ronse
Criterium di Tervuren
Criterium di Zele
Criterium di Zingem
Derny, Zolder
Criterium di Gentbrugge
Criterium di Den Bosch
Criterium di Labastide-d'Armagnac
Kermesse di Deinze
Kermesse di Dentergem
Kermesse di Izenberge
Kermesse di Kruishoutem
Kermesse di Lede - Grand Prix Frans Melckenbeeck
Kermesse di Kluisbergen
Kermesse di Kruishoutem
Classifica a punti Tour de Luxembourg
Kermesse di Maldegem
Kermesse di Roeselare
Kermesse di Temse
Kermesse di Zwevezele
Kermesse di Bazel-Kruibeke
Kermesse di Heusden-Destelbergen
Kermesse di Kruishoutem
Kermesse di Melle
Kermesse di Beveren-Leie
Criterium di De Panne
Criterium di De Pinte
Kermesse di Haaltert
Kermesse di Kortemark
Kermesse di Deinze
Prix de Momignies
Kermesse di Petegem-aan-de-Leie
Criterium di Assebroek
Kermesse di Houthulst
Kermesse di Melle
Kermesse di Zwevegem
Classifica a punti Ronde van Nederland
Kermesse di Haaltert
Criterium di Oostduinkerke
Kermesse di Temse
Criterium di De Pinte
Kermesse di Diksmuide

Ciclocross[modifica | modifica sorgente]

Zele
Zele

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

1967: 41º
1968: ritirato (19ª tappa)
1966: 40º
1967: fuori tempo massimo (8ª tappa)
1969: fuori tempo massimo (6ª tappa)
1971: ritirato (3ª tappa)
1972: ritirato (ultima tappa)
1975: fuori tempo massimo (6ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

1966: 92º
1967: 8º
1972: 19º
1974: 18º
1977: 34º
1978: 15º
1966: 5º
1967: 11º
1971: 54º
1972: 10º
1977: 10º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Sallanches 1964- In linea dilettanti: 2º
Nürburgring 1966 - In linea: ritirato

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]