Rai News24

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da RaiNews24)
Jump to navigation Jump to search
Rai News 24
Logo dell'emittente
Stato Italia Italia
Lingua Italiano
Tipo All-news
Target individui 35-64 anni[1]
Slogan All news. All new.
Versioni Rai News 24 576i 16:9 (SDTV)
(data di lancio: 26 aprile 1999)
Rai News 24 HD 1080i 16:9 (HDTV)
(data di lancio: 4 gennaio 2017)
Nomi precedenti Rai News (2010 - 2013)
Editore Rai
Direttore Antonio Di Bella
Diffusione
Terrestre
Rai
Mux 1
Rai News 24 (Italia)
DVB-T - FTA
Canale 48 SD

Mux 6
Rai News 24 (Lazio)
DVB-T - FTA
Canale 48 SD
Satellite
Sky Italia
Hot Bird 13D
13° Est
Rai News 24 (DVB-S - FTA)
10992 V - 27500 - 2/3
Canale 508 SD
Tivùsat
Hot Bird 13D
13° Est
Rai News 24 (DVB-S - FTA)
10992 V - 27500 - 2/3
Canale 24 LCN Standard
Canale 124 EasyHD

Hot Bird 13D
13° Est
Rai News 24 HD (DVB-S2 - FTV)
11766 H - 29900 - 3/4
Canale 24 EasyHD
Canale 124 LCN Standard

Astra 1L
19,2° Est
Rai News (DVB-S2 - FTA)
11288 V - 22000 - 2/3
SD

5 West A
5° Ovest
Rai News 24 (DVB-S2 ACM/VCM - FTA)
11637 V - 30000 - 3/5
SD

Intelsat 19
58° Ovest
Rai News 24 (DVB-S - Irdeto 2)
12726 H - 28066 - 3/4
SD

Intelsat 21
58° Ovest
Rai News 24 (DVB-S - Irdeto 2)
3880 H - 27690 - 7/8
SD

SES 3
103° Ovest
Rai News 24 (DVB-S2 - Irdeto)
4140 V - 30000 - 5/6
SD
Dish USA
Anik F3
118.8° Ovest
Rai Italia (RaiNews24 shows) (DVB-S - PAY)
12124 L - 20000 - 3/4
SD
Streaming
Rai Rai News 24 Rai Play
Rai News 24 Streaming dal sito

Rai News 24 è un canale televisivo all-news italiano edito dalla Rai.

Lanciato alle ore 06.00 CEST del 26 aprile 1999[2], è stato il primo canale all-news italiano a diffusione nazionale a trasmettere in diretta 24 ore al giorno.

È parte della struttura Rai News, a cui fanno capo anche il servizio teletext Televideo e il portale web Rainews.it, diretta da Antonio Di Bella.

E l' unico canale Rai a non aver subito il restyling

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Rai News 24 è disponibile per 24 ore al giorno in diretta sul canale 48 del digitale terrestre e via satellite.

La sua programmazione è anche visibile in simulcast su Rai 1 tutte le notti dalle 05.15 alle 06.45.

È inoltre visibile in simulcast su Rai 3 - in autunno, inverno e primavera - dalle 06.00 alle 07.00 (lunedì); dalle 02.00 alle 07.00 (martedì - venerdì); dalle 02.00 alle 08.00 (sabato); dalle 02.00 alle 08.30 (domenica); in estate dalle 02.00 alle 08.00 (lunedì - venerdì) perché su Rai3 il simulcast prende il posto di Buongiorno Italia e di Buongiorno Regione.

È disponibile anche in streaming sul web[3].

I programmi sono trasmessi dagli studi della palazzina F del Centro di Produzione Rai di Saxa Rubra a Roma. Il canale si avvale in vari casi anche delle sedi regionali e delle redazioni regionali (redazioni TGR) nonché delle sedi internazionali della Rai, oltre che di contributi di altre testate giornalistiche, italiane e internazionali (via Rai Italia).

Il palinsesto è imperniato sui notiziari, trasmessi circa ogni 30 minuti, intervallati da notiziari meteo e dalle informazioni sul traffico curate dal CCISS. Ad essi si affiancano gli spazi notturni e mattutini dedicati alla rassegna stampa e molti altri programmi tematici.

Dal 4 gennaio 2017, il canale ha iniziato a trasmettere in alta definizione sulla piattaforma satellitare Tivùsat.

RaiNews24 conta oltre 200 giornalisti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La realizzazione di un canale pubblico all-news, prevista dal Contratto di Servizio tra la Rai e il Ministero delle Comunicazioni, viene messa in atto a partire dal 26 aprile 1999 con la nascita (solo via satellite in chiaro) di Rai News 24, una rete ispirata al canale britannico BBC News 24 (di cui mantiene la struttura della denominazione - sostituendo Rai a BBC - e da cui arruola il giornalista Carlo de Blasio che da sette anni era a Londra per lavorare nel servizio pubblico radiotelevisivo britannico). Primo responsabile fu Michele Mezza, mentre il primo conduttore ad apparire in video fu Roberto Amen.

Esordi con la direzione Morrione[modifica | modifica wikitesto]

Diverse settimane dopo l'inizio delle trasmissioni, la Rai assegna la direzione a Roberto Morrione.

Il canale sperimenta soluzioni allora insolite in Italia integrando televisione, internet e tecnologie digitali: significativa è la scelta di una grafica multi-screen, ideata da Giuseppe Rogolino, così come il diffuso utilizzo di collegamenti in videoconferenza con inviati ed esperti. In particolare, per ridurre il numero di bit necessari alla codifica del segnale, lo schermo è diviso in varie finestre: la finestra occupata dal segnale televisivo vero e proprio, cioè da immagini in movimento occupa, quindi, poco meno della metà del numero di pixel totali, poiché le altre parti dello schermo contengono testi informativi riguardanti l'ora esatta, i titoli delle notizie principali, l'andamento delle borse valori e delle valute, il meteo, gli indirizzi dei siti internet di approfondimento per le varie notizie, e il logo del notiziario o della rubrica in onda in quel momento.

Nella grafica compaiono simultaneamente tre campi testuali e due video. In questo modo le notizie possono essere recepite anche senza ascoltarne l'audio. Inoltre la sua particolare architettura, basata sull'HTML, lo rende particolarmente economico in fatto di gestione tecnica.

Fino al 19 maggio 2000 il canale trasmette in diretta dal lunedì al venerdì, proponendo solo repliche il sabato e la domenica. Dal giorno successivo a tale data inizia a trasmettere in diretta 7 giorni su 7[4].

Negli ultimi due mesi del 2005 la rete mette a segno vari scoop sulla guerra in Iraq, informando dell'uso di armi quali il fosforo bianco o il napalm (inchiesta di Sigfrido Ranucci[5]) da parte dell'esercito statunitense, e del comportamento in combattimento di alcuni soldati italiani a Nassiriya. Questi e altri risultati giornalistici vengono ottenuti nonostante una notevole scarsezza di risorse economiche e tecnologiche al confronto delle altre grandi testate Rai (il primo budget era di soli 42 miliardi di lire, di cui 10 per spese di redazione). Questa questione si sarebbe più volte ripresentata negli anni successivi.

La direzione Mineo[modifica | modifica wikitesto]

Dal novembre 2006, con la direzione di Corradino Mineo, il canale inaugura una nuova veste grafica a tutto schermo, progettata ancora da Giuseppe Rogolino, che successivamente subirà una modifica da parte del grafico Marco di Cesare[6]. Cambiano pure il logo e i colori: non più giallo e blu, ma rosso e grigio. Viene varata la doppia conduzione per alcune edizioni del notiziario. Lo slogan del canale diventa "Il mondo è con voi". In collaborazione con Rai3, si lavora alla realizzazione di un telegiornale in lingua araba per Rai Med. Nello stesso periodo il canale, dapprima disponibile solo su satellite free to air, e in simulcast su Rai3, viene reso disponibile anche sul digitale terrestre.

Il 10 novembre 2006 l'emittente crea un proprio canale ufficiale su YouTube[7] dove pubblica video tratti dai notiziari e dalle rubriche andate in onda. Nel 2014 i contenuti vengono rimossi a causa della fine della collaborazione tra la Rai e il sito di video sharing[8].

Sviluppo e contrasti con la Rai[modifica | modifica wikitesto]

La sigla del notiziario utilizzata dal 27 settembre 2015

Tra il 2010 e il 2012, grazie anche allo switch-off digitale, il canale registra uno sviluppo in termini di ascolti; nello stesso periodo, però, sorgono alcuni contrasti tra la redazione e l'editore Rai per vari motivi.

Il 3 maggio 2010 la Rai decide che il canale lascerà la fascia oraria mattutina dalle 07.00 alle 07.30 su Rai3, per essere sostituito dal nascente programma Buongiorno Italia della TGR. La decisione suscita malumori nella redazione[9].

Il 18 maggio 2010, in occasione dello switch-over televisivo al digitale terrestre in Lombardia e Piemonte orientale[10], la Rai lancia la nuova identità grafica aziendale e la nuova offerta tv. In tale ottica, RaiNews24 viene rinominata RaiNews e adotta anche una nuova grafica: la redazione segnala problemi tecnici di leggibilità e funzionalità, specie per la trasmissione delle ultim'ora[11].

Lo stesso giorno viene ampliato il bouquet di canali, con la nascita di Rai Sport 2. Ciò comporta lo spostamento da parte di Rai Way del canale dal mux B al mux A (dal mux 3 al mux 1 nelle aree all-digital). A causa di un cambio dei parametri tecnici legati alla sintonizzazione, sulla frequenza satellitare precedentemente in uso viene attivato il segnale di Rai Sport 2: pertanto Rai News risulta irricevibile fino a una nuova sintonizzazione[12]. I telespettatori di varie zone d'Italia lamentano problemi di ricezione su entrambe le piattaforme[11] e interruzioni della diretta streaming.

I giornalisti decidono di interrompere la programmazione e convocano una riunione straordinaria del comitato di redazione nella news room, così che possa essere trasmessa in diretta sul loro canale (moderata da Vittorio Di Trapani). All'assemblea partecipa il segretario dell'Associazione Stampa Romana, Paolo Butturini, il quale annuncia l'intenzione di denunciare la Rai per interruzione di pubblico servizio e parla apertamente di oscuramento della rete.[13][14][15]
La Rai risponde con un comunicato[16] in cui nega recisamente di aver oscurato il canale e dichiara di aver avvisato la redazione dell'intervento tecnico imminente. In un'altra nota[15] l'editore ribadisce il ruolo strategico del canale all news all'interno dell'offerta Rai, assicurando di aver debitamente allertato i telespettatori sulla necessità di una nuova sintonizzazione degli apparecchi (comunicato Rai Way del 17 maggio 2010[17]). La Rai afferma, tra l'altro, che lo spostamento di multiplex garantisce a RaiNews una maggiore copertura a livello nazionale e la possibilità di trasmettere programmi a carattere regionale (procedura tecnicamente impossibile su un multiplex con trasmissione in isofrequenza come Rai Mux B). Per il settembre dello stesso anno, infatti, sarà prefigurato lo spostamento della terza edizione del telegiornale regionale (quello in onda dopo la mezzanotte) da Rai 3 a Rai News, ma sia la redazione della TGR sia quella di Rai News non approveranno tale scelta e ne otterranno l'annullamento[18].

Il 29 agosto 2011 le conduzioni vengono trasferite in uno studio provvisorio per consentire alcuni lavori di ristrutturazione della storica news room. In tale occasione vengono sperimentate nuove soluzioni tecniche: illuminazione a led, in grado di ridurre i consumi e la dispersione termica, nonché nuove telecamere a controllo remoto[19].

Da ottobre 2011 il canale, per scelta aziendale, ospita alcuni programmi quotidiani della TGR, ovvero Piazza Affari (in onda alle 14.45 e attualmente ritornato in onda su Rai3) e Italia Sera (programmato alle 22.00 e chiuso a dicembre dello stesso anno).

Sia la TGR che Rai News non approvano queste variazioni di palinsesto.[20]. Nello stesso mese, il direttore Corradino Mineo spiega (in un editoriale e in alcune interviste rilasciate ad altre testate) le difficoltà di RaiNews a operare efficientemente, a causa di scarsi mezzi tecnici e umani a disposizione, circostanza a suo giudizio legata al disinteresse dell'azienda nei confronti della rete[21][22]. Il direttore lamenta, in particolare, la mancanza in studio di operatori di ripresa, con il conseguente obbligo di adottare telecamere fisse (e dunque una qualità bassa dell'immagine televisiva)[23]; la povertà della grafica, dovuta all'assenza di una redazione appositamente preposta alla sua gestione; la carenza di personale e molteplici altri problemi.

Il 15 dicembre 2011 il canale rinnova la grafica e inizia a trasmettere integralmente in formato 16:9: è pertanto il primo telegiornale della Rai a trasmettere con questo rapporto d'aspetto. La Rai annuncia inoltre una nuova news room per i primi mesi del 2012[24], ma il progetto si concretizzerà solo a inizio 2013.

Dall'aprile 2012, sulla falsariga del canale all news concorrente TGcom24, RaiNews inizia a realizzare notiziari flash che vengono trasmessi dagli altri canali digitali Rai come "pillole informative" (che tra l'altro ottengono l'effetto di promuovere RaiNews).

Nello stesso periodo, per la politica di contenimento dei costi praticata dalla Rai, viene ridotto di 300 000 euro il budget del canale[25], che scende così a poco più di cinque milioni di euro.

È sempre nel 2012 che la Rai progetta una fusione fra le testate Rai News e Televideo, affidando il compito al vicedirettore generale Antonio Marano ma anche questa idea non incontra la approvazione delle due testate[26].

Direzione Maggioni e nascita della struttura Rai News[modifica | modifica wikitesto]

Una troupe di RaiNews24 in Piazza di Monte Citorio

L'8 gennaio 2013 Corradino Mineo lascia la direzione del canale, in quanto è candidato come capolista al Senato della Repubblica nelle liste siciliane del Partito Democratico. Due giorni dopo il CdA della Rai nomina alla direzione l'ex conduttrice e responsabile degli speciali del TG1 Monica Maggioni.

Il 24 febbraio 2013 alle ore 07.00, il canale riprende il nome RaiNews24, allestendo al contempo una nuova news room[27] e introducendo una veste grafica leggermente modificata (i bumpers e le grafiche di rete sono aggiornate con il nuovo logo).[28][29]

Il 14 giugno 2013 il CdA della Rai ratifica la fusione della redazione di RaiNews24 con quella di Televideo[30], prodromo alla nascita della testata unificata RaiNews. Infatti, RaiNews diviene una realtà il 1º dicembre 2013 con l'apertura del sito web Rainews.it, a cui la Rai affida il compito di portale principale dell'informazione Rai sul web, in sostituzione sia del sito di RaiNews24 sia di quello di Televideo.

Maggioni modifica la linea editoriale del canale, focalizzandosi principalmente sull'attualità e gli eventi in diretta[31]. Cambia il palinsesto varando anche nuovi programmi: Di Mattina, condotto inizialmente da Silvana Pepe, poi da Roberto Vicaretti ed Emanuela Bonchino; il programma pomeridiano Con il tempo che corre, condotto da Alessandro Baracchini e Paolo Cappelli; Tutto in un'ora, condotto da Silvana Pepe dalle 20:00 alle 21:00. Inoltre le risorse economiche e i mezzi tecnici e umani a disposizione vengono considerevolmente aumentati.

Sul fronte degli ascolti, nel 2013 il canale mostra un leggero aumento dell'ascolto medio rispetto al 2012, mentre l'indice del successivo anno 2014 rivela un calo dell'11% rispetto all'anno precedente (più basso di un punto percentuale anche rispetto a due anni prima); Rai News 24 conferma comunque la sua leadership in Italia tra le reti all news nazionali[32][33]. Alcune testate giornalistiche ed esponenti politici giudicano scarsi tali risultati rispetto agli investimenti[34]. Il portale Rainews.it ottiene il 300º posto tra i siti più visitati dagli utenti italiani[35][36].

Interim Marzoli/Giojelli e direzione Di Bella[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 agosto 2015 Monica Maggioni lascia la direzione del canale in seguito alla sua nomina a presidente della Rai. Dal 6 agosto 2015 la direzione di Rai News 24 è affidata ad interim a Mirella Marzoli (fino a quel momento vicedirettore).

Il 27 settembre 2015 il canale adotta una nuova veste grafica e un nuovo studio, insieme ad un sistema tecnologico rinnovato.[37][38]

Il 31 ottobre 2015 il canale è premiato agli Eutelsat TV Awards nella categoria News.[39]

Il 5 novembre 2015 la guida ad interim della testata passa al vicedirettore Giancarlo Giojelli; il protrarsi di tale gestione temporanea suscita proteste da parte della redazione, che minaccia uno sciopero per il 5 febbraio 2016. Ma l'agitazione rientra il 3 febbraio, allorché il consiglio d'amministrazione vota la nomina a direttore di Antonio Di Bella[40].

Con la nuova direzione il canale viene trasformato, dalla grafica alla nascita di nuovi programmi che affiancano quelli già in onda (per esempio, Telegram, condotto dal direttore, in onda tutti i giorni dalle 18.00 alle 18.20, e Newsroom Italia, condotto da Paolo Poggio).

Il 28 marzo 2018 il canale diventa visibile anche sul canale 24 di Tivùsat.

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

RaiNews24 logo 1999.svg RaiNews24 logo 2002.svg RaiNews24 logo 2004.svg Rainews 24 Logo 2006.svg Rai News - Logo 2010.svg Rai News 24 - Logo 2013.svg Rai-news-hd.png
26 aprile 1999 - 20 ottobre 2002 21 ottobre 2002 - 23 maggio 2004 24 maggio 2004 - 26 novembre 2006 27 novembre 2006 - 17 maggio 2010 18 maggio 2010 - 23 febbraio 2013 in uso dal 24 febbraio 2013 Rai News24 HD
in uso dal 4 gennaio 2017

Loghi del sito internet[modifica | modifica wikitesto]

Rai News 24 2010 Logo.svg Rainews logo sito.png Rai News 24 - Logo 2013.svg Logo Rainews it.svg
18 maggio 2010 - 27 novembre 2011 28 novembre 2011 - 24 febbraio 2013 24 febbraio - 1º dicembre 2013 in uso dal 1º dicembre 2013

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Nome Periodo
Roberto Morrione 1999-2006
Corradino Mineo 2006-2013
Monica Maggioni 2013-2015
Mirella Marzoli 2015 ad interim
Giancarlo Giojelli 2015-2016
Antonio Di Bella dal 2016

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Share 24h di RaiNews24[modifica | modifica wikitesto]

Dati Auditel relativi al giorno medio mensile sul target individui 4+[41].

Anno Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Media
anno
2010 0,12% 0,12% 0,03% 0,16% 0,18% 0,25% 0,32% 0,32% 0,24% 0,27% 0,30% 0,41% 0,23%
2011 0,40% 0,47% 0,62% 0,46% 0,51% 0,64% 0,60% 0,69% 0,59% 0,68% 0,85% 0,68% 0,58%
2012 0,62% 0,53% 0,52% 0,52% 0,66% 0,67% 0,61% 0,59% 0,51% 0,55% 0,52% 0,61% 0,58%
2013 0,52% 0,48% 0,76% 0,80% 0,64% 0,65% 0,73% 0,82% 0,78% 0,70% 0,57% 0,67% 0,68%
2014 0,58% 0,65% 0,58% 0,50% 0,56% 0,59% 0,66% 0,69% 0,52% 0,47% 0,45% 0,59% 0,57%
2015 0,71% 0,52% 0,48% 0,47% 0,43% 0,52% 0,66% 0,57% 0,49% 0,42% 0,53% 0,46% 0,52%
2016 0,42% 0,34% 0,39% 0,35% 0,34% 0,53% 0,71% 0,72% 0,53% 0,53% 0,63% 0,66% 0,51%
2017 0,71% 0,46% 0,43% 0,52% 0,51% 0,63% 0,60% 0,80% 0,67% 0,56% 0,50% 0,53% 0,58%
2018 0,51% 0,48% 0,59% 0,62% 0,67%

Palinsesto[modifica | modifica wikitesto]

Programmi in onda[modifica | modifica wikitesto]

I programmi di Rai News 24 sono in larga parte trasmessi da Roma, salvo dove è espressamente indicato il contrario. Il palinsesto è soggetto a variazioni in caso di eventi straordinari.

  • Notiziario (ogni 30 minuti)
  • Meteo (ogni 30 minuti)
  • Traffico a cura di Rai CCISS
  • La Bussola (dalle 18.30 alle 19) (http://labussola.blog.rainews.it/)
  • Economia24 (dalle 17.30 alle 18)
  • Week End al Cinema
  • Oggi in prima (rassegna stampa)
  • Domani in prima (rassegna stampa serale)
  • Studio24 (dalle 10 alle 11)
  • Studio24 Estate (dal 3 al 7 luglio 2017 in simulcast con Rai 3)
  • Central Park West
  • AR - Frammenti d'ARte
  • Pillole di fisica
  • Il Sabbatico
  • Sport24 (alle 12.30 e alle 19.30)
  • Newsroom Italia (dalle 15 alle 16)
  • Lunedì Sport
  • Che hashtag che fa
  • Telegram (dalle 18 alle 18.20)
  • Cronache dall'Italia
  • Cronache dal mondo
  • Orienti
  • Americhe
  • Amarcord
  • Sembra Ieri
  • Mordi e fuggi
  • Vrooom
  • Tutti Frutti
  • Che anno è, che giorno è
  • Ieri e oggi - Sport
  • Basta la salute
  • Headlines
  • US Generation
  • Domenica24 (dalle 11.15 alle 11.30 ogni domenica)
  • Piano Pianissimo
  • L'oro verde
  • Sabato&Domenica24

Conduttori[modifica | modifica wikitesto]

  • Edizioni della notte (0:30-6:30): Josephine Alessio, Maria Buono, Massimiliano Melilli, Pierfrancesco Pensosi, Renata Petillo, Micol Pieretti, Gianluca Semprini
  • Edizioni del mattino (6:30-12:30): Paolo Cappelli, Maria D'Elia, Laura Squillaci, Giorgia Rombolà, Maria Grazia Abbate, Chiara Burtulo
  • Edizioni del pomeriggio (12:30-17:30): Serena Scorzoni, Andrea Gerli, Mario Forenza, Carlotta Macerollo, Annalisa Fantilli, Barbara Di Fresco, Lorenzo di Las Plassas, Laura Tangherlini, Dario Marchetti
  • Edizioni della sera (19:00-0:30): Valentina Dello Russo, Giuseppina Testoni, Emanuela Bonchino, Daiana Paoli, Sabrina Bellomo, Giancarlo Usai, Roberta Rizzo, Laura Cervellione

Conduttori rassegne stampa[modifica | modifica wikitesto]

  • Rassegna stampa della sera: Emanuela Bonchino, Sabrina Bellomo, Daiana Paoli
  • Rassegna stampa del mattino: Roberto Vicaretti
  • Rassegna stampa esteri: Paolo Cappelli, Saji Assi, Giovanna Antonelli

Conduttori trasmissioni e rubriche[modifica | modifica wikitesto]

  • Studio24, Studio24 Estate: Roberto Vicaretti
  • Economia24: Luca Gaballo, Giuliana Palmiotta
  • La Bussola: Donato Bendicenti
  • Oggi in prima: Sabrina Bellomo, Roberto Vicaretti, Emanuela Bonchino
  • Week End al Cinema: Stefano Masi
  • Central Park West: Antonio Monda
  • Telegram: Antonio Di Bella
  • Newsroom Italia: Paolo Poggio
  • Sport24: Alberto Gioffreda, Emilio Fucillo, Dario Marchetti, Maria Grazia Abbate
  • Lunedì Sport: Marco Franzelli
  • Basta la salute: Gerardo D'Amico
  • Cronache dal Mondo: Paolo Cappelli
  • Cronache dall'Italia: Laura Squillaci
  • Sabato&Domenica24: Enrica Agostini
  • Il Sabbatico: Alberto Melloni
  • Piano Pianissimo: Guido Zaccagnini

Redazione Politica[modifica | modifica wikitesto]

  • Caporedattore: Paolo Petrecca
  • Vicecapiredattore: Paola Duce
  • Quirinalista: Federica Mango
  • Chigista: Luca Moriconi
  • Cronisti parlamentari: Enrica Agostini, Sabrina Bellomo, Mario De Pizzo, Gabriele Martelloni, Giorgia Rombolà, Giorgio Santelli, Roberto Secci, Roberto Vicaretti
  • Assistenti di redazione: Tiziana Cantarelli, Stefania Chiolo, Camilla Pischiutta

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rai Pubblicità si riposiziona su un target più adulto, 35-64 anni (era 25-54). Ecco le novità per tv, cinema ed Expo (INFOGRAFICA)
  2. ^ RAI NEWS 24 STREAMING Archiviato il 25 luglio 2010 in Internet Archive.
  3. ^ In passato il canale era trasmesso anche in tecnologia IPTV sulle piattaforme TV di Fastweb e Telecom Italia.
  4. ^ Broadcast On Line, su broadcastproduction.it, 9 luglio 2014. URL consultato il 22 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2014).
  5. ^ Tra le inchieste più significative trasmesse ricordiamo Iraq, la strage nascosta e Uranio Impoverito, guerra e bugie, documentate sul sito storico di RaiNews 24 Archiviato il 6 maggio 2014 in Internet Archive.
  6. ^ Accreditato sulla sigla del notiziario
  7. ^ RaiNews24 su YouTube, su youtube.com.
  8. ^ Rai.it Archiviato il 22 luglio 2015 in Internet Archive.
  9. ^ Rai:Cdr Rai News 24 protesta, sforbiciati 30 minuti del mattino su Rai Tre, in Adnkronos, 03 maggio 2010. URL consultato il 21 maggio 2010.
  10. ^ Digitale terrestre, domani il primo switch off: Rai 2 e Rete 4 sul decoder, su MilanoToday. URL consultato il 26 febbraio 2016.
  11. ^ a b Mineo: Rainews al momento oscurata, stiamo cercando un rimedio - Digital-News, su Digital News, 18 maggio 2010. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  12. ^ Tale problema non si sarebbe dovuto verificare con i decoder forniti da Sky, dove i parametri di ricezione vengono automaticamente aggiornati dal decoder; tuttavia l'aggiornamento dei parametri di Rai News da parte di Sky Italia avvenne con ritardo, pur essendo già attiva la nuova frequenza da giorni.
  13. ^ Rai News: le ultime notizie in tempo reale – news, attualità e aggiornamenti, su www.rainews24.rai.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  14. ^ Rai News: le ultime notizie in tempo reale – news, attualità e aggiornamenti, su www.rainews24.rai.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  15. ^ a b RAINEWS C'È MA NON SI VEDE. LA RAPPRESENTANZA SINDACALE PRONTA A DENUNCIARE LA RAI, I GIORNALISTI IN ASSEMBLEA., su DavideMaggio.it. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  16. ^ Digitale terrestre, switch-over. RAI si difende: nessun oscuramento di RAI News. Anzi, è stata pure potenziata | NL Newslinet.it, su www.newslinet.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  17. ^ RAIWay, su raiway.it, 30 maggio 2010. URL consultato il 22 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2010).
  18. ^ Tg3 e RaiNews sotto attacco della dirigenza Rai. Obiettivo? Indebolirli, in C A N D I D O, 28 settembre 2011. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  19. ^ [1][collegamento interrotto] (PDF)
  20. ^ Articolo 21 - Rainews e Tgr: obiettivo? Limitare gli spazi di libertà. "Non in mio nome", su archivio.articolo21.org. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  21. ^ «La Rai non ci dà operatori» - Corriere TV, su video.corriere.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  22. ^ Articolo21.info Archiviato il 15 ottobre 2011 in Internet Archive.
  23. ^ RAI NEWS SEMPRE PEGGIO. MINEO SI SFOGA IN DIRETTA:, su DavideMaggio.it. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  24. ^ Ufficio Stampa Rai[collegamento interrotto]
  25. ^ Archivio Corriere della Sera, su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  26. ^ L'assemblea di RaiNews respinge progetto fusione con Televideo - Digital-News, in Digital News, 25 settembre 2012. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  27. ^ DM LIVE24: 25 FEBBRAIO 2013. NUOVO STUDIO PER RAI NEWS, GIANNA NANNINI E IL MALLEOLO DI TIZIANO FERRO, su DavideMaggio.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  28. ^ L'impegno Rai per le elezioni Archiviato il 26 febbraio 2013 in Internet Archive. - Ufficio Stampa Rai
  29. ^ La Rai News di Monica Maggioni: lavori in corso per allestire il nuovo studio (e torna anche il 24 sulla testata), 24 febbraio 2013. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  30. ^ Rai: Cda approva fusione di Televideo in Rainews - Digital-News, in Digital News, 13 giugno 2013. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  31. ^ http://documenti.camera.it/leg17/resoconti/commissioni/stenografici/html/21/audiz2/audizione/2014/11/04/indice_stenografico.0046.html, su documenti.camera.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  32. ^ Auditel - Sintesi annuale 2012
  33. ^ Auditel - Sintesi annuale 2013
  34. ^ VIGILANZA RAI - Audizione direttore Rainews24, Monica Maggioni, su webtv.camera.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  35. ^ Milena Gabanelli, La Rai che verrà, Corriere della Sera, 23 lug 2014.
  36. ^ Rainews.it site overview su Alexa.com, su alexa.com.
  37. ^ Rainews24 si rinnova. Ecco il nuovo studio (foto), in Rainews. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  38. ^ Ufficio Stampa - RAI: RAINEWS24 È TUTTA NUOVA, su www.ufficiostampa.rai.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  39. ^ Eutelsat TV Awards: premiati Rai News 24, Sky Atlantic HD, 1992 e Centro Televisivo Vaticano - Digital-News, in Digital News, 31 ottobre 2015. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  40. ^ Antonio Di Bella direttore di RaiNews24 con 8 voti su nove, in Repubblica.it, 2 febbraio 2016. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  41. ^ Dati Auditel, su primaonline.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]