Gianluca Semprini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gianluca Semprini (Roma, 31 agosto 1970) è un giornalista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato la carriera lavorando per diverse radio romane, e curando da freelance alcune pubblicazioni e collaborazioni.[1] È poi approdato a Sky Italia, dove lavorava per Sky TG 24[1], da luglio 2016 è passato alla RAI[2].

Ha pubblicato due libri sulla strage di Bologna e sul caso di Luigi Ciavardini, in cui contesta la strategia di destra come matrice della strage.[3] Ha inoltre scritto, insieme a Mario Caprara, altri due libri sugli anni di piombo e, in particolare, sul terrorismo di destra in Italia.

Ha moderato il confronto televisivo tra i candidati alle elezioni primarie di "Italia. Bene Comune" del 2012,[4] ed ha fatto lo stesso per il dibattito relativo alle primarie del PD del 2013.[5]

In occasione delle elezioni comunali 2016, modera sugli schermi di Sky TG24 i confronti tra i candidati sindaco dei principali comuni italiani.

A partire dal 6 settembre 2016 conduce il talk show politico del martedì Politics - Tutto è politica, in onda su Rai 3[6], che però chiude anticipatamente il 13 dicembre 2016 a causa dei bassi ascolti[7].

Dal 22 febbraio 2017 Semprini lavora come conduttore (prima nella fascia notturna e in seguito in quella serale) di RaiNews24[8][9][10]. Da giugno 2018 conduce in coppia con Ingrid Muccitelli, La vita in diretta estate.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianluca Semprini, La strage di Bologna e il terrorista sconosciuto. Il caso Ciavardini, Milano, Bietti, 2003, ISBN 88-8248-148-4.
  • Gianluca Semprini, La strage di Bologna. Luigi Ciavardini: un caso giudiziario, Milano, Società Editrice Barbarossa, 2005.
  • Mario Caprara, Gianluca Semprini, Destra estrema e criminale. Da Stefano Delle Chiaie a Paolo Signorelli, da Mario Tuti ai fratelli Fioravanti, Roma, Newton Compton Editori, 2007, ISBN 978-88-541-0883-7.
  • Mario Caprara, Gianluca Semprini, Neri! La storia mai raccontata della destra radicale, eversiva e terrorista, Roma, Newton Compton Editori, 2009, ISBN 978-88-541-1163-9.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Renato Stanco, Semprini, il grande equilibrista, lettera43.it, 2 gennaio 2013. URL consultato il 24 novembre 2013.
  2. ^ Palinsesti Rai 2016, a dicembre su Rai1 insieme Heather Parisi e Lorella Cuccarini, su tvzap.kataweb.it, 28 giugno 2016. URL consultato il 1º luglio 2016.
  3. ^ Gianluca Semprini, Archivio '900. URL consultato il 24 novembre 2013.
  4. ^ Emilia Piatta, Le primarie nel Pd, duello su Sky tra i cinque candidati. Renzi accusa Bersani: era meglio andare da Fazio, Il Sole 24 ORE, 12 novembre 2012. URL consultato il 22 novembre 2013.
  5. ^ Primarie Pd, pronte le regole del confronto tv su SkyTg24, Europa, 22 novembre 2013. URL consultato il 22 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2013).
  6. ^ Gianluca Semprini: "Così cambiamo il talk politico di Rai 3" - Panorama, su panorama.it, 30 giugno 2016. URL consultato il 1º luglio 2016.
  7. ^ Politics chiude, Gianluca Semprini: "E' stato un fallimento e la colpa è mia". Ma l'addio è con polemica, su Il Fatto Quotidiano, 14 dicembre 2016. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  8. ^ Semprini deportato: in diretta a notte fonda, in ilGiornale.it. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  9. ^ L'esilio di Semprini da 'Politics' alle news a notte fonda: 'Ho fatto un patto con me stesso', in Tiscali Spettacoli. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  10. ^ Gianluca Semprini in onda di notte su RaiNews24, su TvZoom, 21 febbraio 2017. URL consultato il 23 febbraio 2017.
Controllo di autoritàVIAF (EN34158110 · ISNI (EN0000 0000 4880 130X · SBN IT\ICCU\LO1V\258011 · LCCN (ENno2003126549
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie