Europa (quotidiano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Europa
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Periodicità quotidiano (da martedì a sabato)
Genere Quotidiano politico
Formato compact
Fondazione 12 febbraio 2003
Chiusura 31 ottobre 2014
Sede Via di Ripetta, 142 - 00186 Roma
Editore Edizioni DLM Europa srl
Direttore Stefano Menichini
Vicedirettore Giovanni Cocconi
Mario Lavia
Filippo Sensi
ISSN 1722-2052 (WC · ACNP)
Sito web
 

Europa è stato un quotidiano politico italiano. Fondato nel 2003, ha sospeso le pubblicazioni nel 2014.

È stato fondato il 12 febbraio 2003 come organo di Democrazia è Libertà - La Margherita, con direttore Nino Rizzo Nervo. Dal 2005 al 2014 il direttore responsabile è stato Stefano Menichini. Condirettore è stato Federico Orlando.

Europa era l'erede del quotidiano «Il Popolo», del quale ha conservato parte della redazione e molti collaboratori. Il quotidiano ha sospeso le pubblicazioni il primo novembre 2014 con la messa in cassa integrazione dei lavoratori a partire dal 16 novembre.[1][2]

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Principali firme[modifica | modifica wikitesto]

Finanziamenti pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Europa ha beneficiato dei finanziamenti pubblici.[3]

Anno Finanziamento
2003 3 138 526,10 €[4]
2004 3 711 380,17 €[5]
2005 3 718 489,68 €[6]
2006 3 613 912,92 €[7]
2007 3 599 203,77 €[8]
2008 3 527 208,08 €[9]
2009 3 527 208,08 €[10]
2010 3 084 833,74 €[11]
2011 2 343 678,28 €[12]
2012 1 183 113,76 €[13]
2013 717 301,81 €[14]
2014 632 062,20 €[15]
Totale 32 796 918,59 €

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]