Federico Orlando

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Federico Orlando

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XIII Legislatura
Gruppo
parlamentare
PDS (1996-1997), RI (1997-1998), Misto: IdV (1998-1999), Misto: I Dem. (10-31 marzo 1999), I Dem. (1999-2001)
Circoscrizione Molise
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PDS (1996-1997), RI (1997-1998), IdV (1998-1999), I Dem (1999-2001)
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Professione Giornalista

Federico Orlando (San Martino in Pensilis, 13 ottobre 1928Roma, 8 agosto 2014) è stato un giornalista e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Federico Orlando (al centro, l'uomo con la giacca marrone), durante la puntata di Milano, Italia dell'11 gennaio 1994.

Laureato in Giurisprudenza, si trasferisce dal Molise a Roma per collaborare al quotidiano Il Messaggero. Passa al quotidiano Il Giornale d'Italia, diventando professionista nel 1966. Approda quindi nel 1974 al quotidiano il Giornale, diretto da Indro Montanelli, che poi segue a Milano per affiancarlo come condirettore del quotidiano tra il 1991 e il 1994.

Di estrazione liberale, militò nella corrente malagodiana del Partito Liberale Italiano. Dopo la rottura tra Montanelli e l'editore del quotidiano, Silvio Berlusconi, segue il maestro nella breve avventura de la Voce (1994-1995).

Aderisce al Partito Democratico della Sinistra e diviene deputato de L'Ulivo nel 1996, eletto in Molise, e componente della I Commissione Affari costituzionali. Non si ricandida nel 2001, ma aderisce alla Margherita.

Nel 2002 è tra i fondatori del quotidiano online Articolo 21, liberi di....

È stato condirettore di Europa, quotidiano del Partito Democratico. Scrisse numerosi libri di attualità e storia politica. Nel 2008 aderì ai Radicali Italiani.[1]

Muore a Roma l'8 agosto 2014 all'età di 85 anni.[2][3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Federico Orlando, L'agricoltore, Collezione Il bersaglio n.8, Firenze, Vallecchi, 1960.
  • id., Guerra alla povertà. Possiamo ripetere in Italia l'esperimento americano?, Firenze, Centro di ricerca e documentazione Luigi Einaudi/Sansoni, 1966.
  • id., Nell'anno della centralità, Firenze, Sansoni, 1973.
  • id., Il capitale d'avventura: i centri della cultura in Italia, Firenze, Sansoni, 1975.
  • Federico Orlando (a cura di), La cultura della resa, Edizioni dello Scorpione, 1976.
  • id., P38. Il Medioevo di una nazione drogata dalle ideologie e nel baratro della crisi, Milano, Editoriale Nuova, 1978.
  • id., Siamo in guerra. Dodici documenti per la storia dell'Italia di oggi, Roma, Armando, 1980.
  • id., 18 aprile, così ci salvammo, Roma, Edizioni Cinque Lune, 1988.
  • id, Ma non fu una legge truffa, Roma, Edizioni Cinque Lune, 1989.
  • id., I 45 giorni di Badoglio, prefazione di Indro Montanelli, Collana Storia e Politica.Saggi e ricerche n.13, Roma, Bonacci, 1994, ISBN 978-88-75-73279-0.
  • id., Il sabato andavamo ad Arcore. La vera storia, documenti e ragioni, del divorzio tra Berlusconi e Montanelli, Bergamo, Larus, 1995.
  • id., Fucilate Montanelli. Dall'assalto al «Giornale» alle elezioni del 13 maggio, Roma, Editori Riuniti, 2001, ISBN 978-88-35-95076-9.
  • id., Lo Stato sono io. L'ultimo governo della guerra fredda, Roma, Editori Riuniti, 2002.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'iscrizione di Federico Orlando a Radicali Italiani, su radioradicale.it. URL consultato il 24 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 3 maggio 2014).
  2. ^ È morto Federico Orlando, con Montanelli disse "no" a Berlusconi, in La Repubblica. URL consultato il 9 agosto 2014.
  3. ^ La morte di Federico Orlando, intellettuale molisano, in Forche Caudine (Molisani a Roma). URL consultato il 9 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 30 ottobre 2014).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Deputato del Collegio Uninominale Campobasso Successore
Cesare Cefaratti 1996 - 2001 Roberto Ruta
Controllo di autoritàVIAF (EN36938316 · ISNI (EN0000 0000 6156 1902 · SBN CFIV020808 · LCCN (ENn79065805 · BNF (FRcb120549854 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n79065805