QN Quotidiano Nazionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
QN Quotidiano Nazionale
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Periodicità quotidiano
Genere stampa nazionale
Formato tabloid
Fondazione 1997
Inserti e allegati
  • Sport (quotidiano)
  • Economia e Lavoro (lunedì)
  • Il Piacere della lettura (sabato)
Sede Via E. Mattei, 106 - Bologna
Editore Poligrafici Editoriale
Direttore Andrea Cangini
Redattore capo Gianluigi Schiavon
Distribuzione
cartacea
Edizione cartacea singola copia/
abbonamento
multimediale
Edizione digitale inedicola.net
Sito web Quotidiano.net
Tablet PC su abbonamento
Smartphone su abbonamento
 

QN Quotidiano Nazionale è il marchio che identifica un consorzio di tre testate giornalistiche quotidiane che fa capo al gruppo Poligrafici Editoriale S.p.A.

Raggruppa i tre storici quotidiani italiani:

Si tratta di uno dei primi casi di glocalizzazione editoriale in Italia[senza fonte]: le tre redazioni delle pagine nazionali sono state unite dando vita a un'edizione nazionale unica; le tre redazioni regionali curano esclusivamente le notizie e i commenti relativi alle rispettive zone di diffusione. Il punto di forza è il radicamento territoriale delle tre testate, tant'è che i tre giornali escono ciascuno con la propria testata, anche se le pagine nazionali sono in comune.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'unificazione delle redazioni nazionali è stata effettuata nel 1997. Per la prima volta i tre quotidiani uscirono con un Fascicolo nazionale unico, diretto da Mauro Tedeschini (1997-1999).

Nel 1999 fu registrata la testata autonoma QN - Quotidiano Nazionale. Il lancio della nuova iniziativa fu affidato alla responsabilità di un direttore esperto come Vittorio Feltri. Non si trattava più di un fascicolo, ma di vero e proprio giornale, distribuito insieme alle tre testate nelle rispettive regioni (con la formula del "panino"). Feltri assunse l'incarico il 1º agosto.[1] Gli succedette Italo Cucci a fine febbraio 2000.

Nei primi anni Duemila il processo si è concluso con la fusione del Quotidiano Nazionale (tranne lo sport) con le tre testate del gruppo. Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno sono ora identici, cambiando solo la testata. L'edizione locale è in un fascicolo interno. Il rapporto tra edizione locale ed edizione nazionale è ribaltato.

Dal momento che la testata nazionale è realizzata prevalentemente a Bologna, il direttore responsabile del Resto del Carlino è anche il direttore del network. Dalla metà degli anni Duemila, accanto alla testata in prima pagina appare l'acronimo «QN».

Nel 2005 sono state unificate anche le pagine sportive dei tre quotidiani. Inizialmente è stata creata una testata autonoma (com'era stato fatto per il fascicolo nazionale). Il 19 aprile 2005 è uscito «QS Quotidiano Sportivo». L'anno seguente il fascicolo sportivo ha preso il nome di QS Sport; da allora esce come dorso, con una propria prima pagina, insieme ai tre quotidiani.

Dal 1º dicembre 2014 il direttore editoriale del consorzio dei tre quotidiani è Bruno Vespa[2].

Tra marzo e aprile 2016 sono stati varati due nuovi supplementi:

  • «Economia e Lavoro» (dal 2 marzo). Il settimanale economico, di 32 pagine, è diretto da Giuseppe Di Blasio[3]. Esce ogni lunedì;
  • «Il Piacere della lettura», settimanale di cultura e attualità librarie; esce ogni sabato dal 23 aprile.

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Come network nazionale fra le tre testate del gruppo, QN - Quotidiano Nazionale risulta essere il quarto quotidiano più diffuso in Italia (il terzo in formato cartaceo).

Il Quotidiano Nazionale ha una versione online, Quotidiano.net, che nel 2011 è risultata il quinto sito italiano d'informazione generalista.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Daniele Magrini, Sbatti il Web in prima pagina: dati e opinioni, FrancoAngeli, 2002, pag. 64.
  2. ^ Bruno Vespa nuovo direttore editoriale di Qn Quotidiano Nazionale, su primaonline.it. URL consultato il 4/4/2015.
  3. ^ Qn Quotidiano Nazionale in edicola con un nuovo inserto settimanale economico e pop, su primaonline.it. URL consultato il 6/3/2016.
  4. ^ Quotidiano.net arriva sino in Cielo, su qn.quotidiano.net. URL consultato il 3/4/2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]