Costantino D'Orazio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Costantino D'Orazio (Roma, 1º giugno 1974) è uno storico dell'arte e saggista italiano.

Attività critica[modifica | modifica wikitesto]

Dai primi anni duemila è curatore di installazioni in aree pubbliche e di esposizioni artistiche, fra le quali si ricordano:

  • Mario Merz. Un segno nel Foro di Cesare (Roma, 2003)[1]
  • Mimmo Paladino a Villa Pisani (Villa Pisani, Stra, 2008)[2][3]
  • Intorno a Borromini (Roma, 2009)[4]
  • Speranze & Dubbi. Arte giovane tra Italia e Libano (The Dome, Beirut, 2008 e Fondazione Merz, Torino, 2009)[5]
  • I Classici del Contemporaneo (Villa Pisani, Stra, 2009)[6]
  • Oliviero Rainaldi - Tutto Scorre (Villa Pisani, Stra, 2011)[7]
  • Marisa e Mario Merz - Sto in quella curva di quella montagna che vedo riflessa in questo lago di vetro. Al tavolo di Mario (MACRO, Roma, 2016)[8]

Nel 1998 fonda con Ludovico Pratesi l'Associazione culturale Futuro[9], mentre dal 2015 è curatore residente presso il Museo di Arte Contemporanea di Roma (MACRO)[10].

Nel 2018 riceve il Premio Fregene Pianeta Azzurro per la divulgazione culturale.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Mimmo Paladino a Villa Pisani, Marsilio, 2008.
  • Speranze e dubbi. Arte giovane in Italia, con Mario Merz, Hopefulmonster, 2010. (Tradotto in inglese)
  • Giuseppe Penone. Paesaggi del cervello, con Ludovico Pratesi e Giorgio Verzotti, Hopefulmonster, 2003. (Tradotto in inglese)
  • Mario Merz, Domenico Bianchi, con Ludovico Pratesi, Hopefulmonster, 2004. (Tradotto in inglese)
  • Le chiavi per aprire 99 luoghi segreti di Roma, Palombi Editori, 2010. (Tradotto in inglese - The Keys to Open 99 Secret Places in Rome)
  • Oliviero Rainaldi. Tutto scorre, con Francesco Buranelli, Marsilio, 2011.
  • Le chiavi per aprire 99 luoghi segreti d'Italia, Palombi Editori, 2011.
  • Ritratti Romani. Chi ha costruito Roma, come e perché, con disegni di Mimmo Paladino, Palombi Editori, 2011.
  • Caravaggio segreto, Sperling & Kupfer, 2013. (Finalista per la sezione "Tematiche giovanili" al Premio Città delle Rose 2014 di Roseto[11].)
  • La Roma segreta del film La grande bellezza, Sperling & Kupfer, 2014. (Tradotto in inglese - The great beauty of Rome)
  • Leonardo segreto, Sperling & Kupfer, 2014[12]. (Tradotto in giapponese - レオナルド・ダ・ヴィンチの秘密)[13]
  • Andare per ville e palazzi, Il Mulino, 2015[14].
  • Raffaello segreto, Sperling & Kupfer, 2015.
  • Michelangelo. Io sono fuoco, Sperling & Kupfer, 2016[15]
  • Ma liberaci dal male, Sperling & Kupfer, 2017
  • Mercanti di bellezza, RAI Eri, 2017
  • L’Arte in sei emozioni, Editori Laterza, 2018

Radio e televisione[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla partecipazione al programma televisivo Geo & Geo (Rai 3), è presente dal 2010 in alcune trasmissioni di Radio 3 (Radio Tre Suite e Wikiradio). Nel 2014 è stato ospite fisso al programma radiofonico #staiserena di Serena Dandini (Radio 2)[16]. Nel 2017-2018 cura la rubrica “Italia Bel Paese” all’interno del programma Unomattina su Raiuno ed è ospite fisso di Unomattina in famiglia, dove dal 2018 cura la rubrica “Il bello nel misteri”. Dal 2014 cura e conduce la rubrica AR - Frammenti d'Arte su Rainews24[17]. Dall’estate 2015 conduce il programma radiofonico Bella Davvero su Radio2[18].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carlo Alberto Bucci, Quei numeri giganti disegnati dal neon tra le antiche colonne, in la Repubblica, 16 aprile 2003. URL consultato il 9 settembre 2014 (archiviato il 4 marzo 2016).
  2. ^ Evelina Bergamasco, Mimmo Paladino a Villa Pisani, in Il Sole 24 Ore, 11 giugno 2008. URL consultato il 9 settembre 2014.
  3. ^ Laura larcan, Paladino incontra Palladio il fascino dei "Dormienti" in villa, in la Repubblica, 28 maggio 2008. URL consultato il 9 settembre 2014.
  4. ^ Federica La Paglia, Intorno a Borromini, su http://www.exibart.com/. URL consultato il 9 settembre 2014.
  5. ^ Olga Gambari, Italia e Libano sguardi d'autore su Beirut ferita, in la Repubblica, 21 gennaio 2009. URL consultato il 9 settembre 2014.
  6. ^ Silvia Menetto, I classici del contemporaneo a Villa Pisani, in Il Sole 24 Ore, 24 maggio 2009. URL consultato il 9 settembre 2014.
  7. ^ Oliviero Rainaldi - Tutto Scorre, su http://www.exibart.com/. URL consultato il 10 settembre 2014.
  8. ^ http://www.museomacro.org/, https://web.archive.org/web/20161221233952/http://www.museomacro.org/mostre_ed_eventi/mostre/marisa_e_mario_merz/. URL consultato il 26 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 21 dicembre 2016).
  9. ^ Paolo Brogi, E un laboratorio di culture, in Corriere della Sera, 15 gennaio 1999. URL consultato il 9 settembre 2014 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  10. ^ Geraldine Schwarz, Ecco come sarà il Macro, in Artribune, 24 marzo 2015. URL consultato il 18 ottobre 2015.
  11. ^ Svelati i vincitori della 12ª edizione del premio di saggistica "Città delle Rose" 2014, su http://www.comune.roseto.te.it/, 29 maggio 2014. URL consultato il 15 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2014).
  12. ^ "Leonardo segreto" svela i misteri del genio dei geni, su http://www.ilsole24ore.com. URL consultato il 29 settembre 2014.
  13. ^ (JA) Mayumi Mori, Asahi, 11 settembre 2016, I tormenti di Leonardo http://www.asahi.com/articles/DA3S12554030.html= I tormenti di Leonardo. URL consultato il 15 settembre 2016.
  14. ^ Presentato il nuovo libro di Costantino D'Orazio "Andare per ville e palazzi" = [collegamento interrotto], su http://www.agrpress.it. URL consultato il 18 ottobre 2015.
  15. ^ Copia archiviata, su sperling.it. URL consultato il 26 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2017).
  16. ^ Arte alla tv, e alla radio. L’autunno si apre con due nuovi appuntamenti firmati Costantino D’Orazio. Un notiziario ragionato con Serena Dandini e l’arte tra Frutta e verdura per “Geo e Geo”, su http://www.artribune.com/, 7 settembre 2014. URL consultato il 9 settembre 2014.
  17. ^ Rainews24 lancia AR Frammenti d'Arte, su http://www.artribune.com/, 31 ottobre 2014. URL consultato il 18 ottobre 2015.
  18. ^ Helga Marsala, Bella davvero su Radio 2, su http://www.artribune.com/, 2 luglio 2015. URL consultato il 18 ottobre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN75671363 · ISNI (EN0000 0000 7843 4176 · LCCN (ENn2002026208 · GND (DE136023886 · BNF (FRcb14526665p (data) · BAV ADV12302175