Richard Pryor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Richard Pryor nel 1986

Richard Franklin Lennox Thomas Pryor III (Peoria, 1º dicembre 1940Encino, 10 dicembre 2005) è stato un comico, attore e scrittore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

« La vita mi ha dato il bene e il male: in poche parole mi ha dato tutto »

Attore comico, cantante e commediante afroamericano, dal viso sempre sorridente, facilmente riconoscibile per i suoi grandi baffi neri, Richard Pryor in Italia divenne celebre intorno agli anni ottanta in alcuni film interpretati in coppia con Gene Wilder e in una parte divertente in Superman III. Ha debuttato nel 1967 in Un vestito per un cadavere.

Negli Stati Uniti d'America fu anche insignito del premio di miglior stand-man di tutti i tempi, proprio per la sua comicità trascinante ed irriverente, talvolta volutamente autoironica, che ha dato vita ad un filone, dopo di lui, seguito da attori più giovani tra i quali in particolar modo Eddie Murphy e Chris Rock.

La sua devozione alla causa afroamericana in un'America ancora troppo chiusa in tal senso, divise spesso il numeroso pubblico che assisteva ai suoi spettacoli dal vivo, specie per il fatto di usare spesso nei suoi show parole particolarmente forti e provocatorie come "negro" e "razzismo", per dare una forte spinta morale ed emozionale e smuovere le coscienze di chi lo andava ad assistere.

Tuttavia, o forse proprio per questo motivo, egli raccolse sempre un vastissimo successo di pubblico e audience, che spinse spesso colleghi come Jerry Seinfeld e Whoopi Goldberg a esprimere grande ammirazione per tutto ciò che egli riusciva sempre a tirar fuori nei suoi frizzanti monologhi.

Nel 1986 gli venne diagnosticata la sclerosi multipla, e già verso la metà degli anni novanta la malattia entrò in fase progressiva, relegandolo infine su una sedia a rotelle. Tuttavia Pryor non smise mai di recitare, e usò la sua condizione in un episodio di Chicago Hope in cui impersonava un malato.

I matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Ebbe cinque mogli ma i matrimoni furono sette, sposò infatti due volte sia Jennifer Lee che Flynn Belaine. Fu padre di sei figli.

Morì per un attacco cardiaco pochi giorni dopo il suo 65º compleanno il 10 dicembre 2005 ad Encino, in California.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Richard Pryor è stato doppiato da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 24788233 LCCN: n82094549