Isaac Hayes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isaac Lee Hayes
Isaac Hayes nel 1973
Isaac Hayes nel 1973
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Soul
Rhythm and blues
Funk
Disco
Periodo di attività 1962-2008
Strumento voce, pianoforte, sassofono
Studio 22
Live 2
Sito web
Statuetta dell'Oscar Oscar alla migliore canzone 1972

Isaac Lee Hayes (Covington, 20 agosto 1942Memphis, 10 agosto 2008) è stato un musicista, doppiatore, attore e cantante (soul singer) statunitense.

Il suo nome è legato soprattutto al tema di Shaft (Theme From Shaft), brano che ha raggiunto la prima posizione nella Billboard Hot 100 per due settimane e che lo ha reso universalmente celebre e per il quale ha vinto l'Oscar nel 1972 per la miglior canzone originale.

È stato uno degli artisti più importanti dell'etichetta discografica di musica soul Stax Records che negli anni sessanta e settanta era la principale antagonista della Motown nel campo della black music.

Sua era la voce di Chef della serie South Park.

In Italia ha partecipato nel 1997 e 2007 al Porretta Soul Festival.

Il 10 agosto 2008 è stato trovato privo di sensi dalla moglie, nella sua casa nei pressi di Memphis, Tennessee, vicino ad un tapis roulant ancora funzionante. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione dei paramedici che lo hanno trasportato al Baptist Memorial Hospital dove è stato dichiarato morto alle 2:08.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Covington nel Tennessee, il 20 agosto del 1942, secondogenito di Eula e Isaac sr. Hayes. Rimasto orfano in giovane età venne allevato dai nonni materni i signori Wade. Iniziò a cantare nel coro della chiesa all'età di 5 anni. Imparò da autodidatta a suonare parecchi strumenti musicali. Durante la gioventù, provenendo da famiglia povera, lavorò raccogliendo cotone.

Agli inizi degli anni sessanta iniziò a lavorare per la Stax Records come autore insieme a David Porter scrivendo canzoni per artisti famosi come Sam & Dave, componendo molti pezzi di successo tra cui Soul Man e Hold on! I'm comin'. Nel 1968 uscì il suo primo album Presenting Isaac Hayes che non ebbe successo.

Nel 1971 compose il tema musicale del film Shaft il detective; la colonna sonora, come del resto il film (punta di diamante del genere Blaxploitation), ebbe un successo planetario, raggiunse la prima posizione nella Billboard 200 e Billboard Hot 100 ed ottenne anche il premio Oscar per la migliore canzone, il primo per un compositore nero.

Di nuovo con la Stax, nel 1972, prese parte all'album Feel the Warm di Billy Eckstine nella triplice veste di tastierista, direttore di produzione e autore (I wonna be your baby).

Appare anche in diversi film, alcuni famosi; nel 1981 è nel cast di 1997: Fuga da New York, nel ruolo del gangster "il Duca".

Nel 1998 è una delle molte celebrità del soul, blues e rhythm & blues in Blues Brothers - Il mito continua, chiamate dal regista John Landis a far parte della banda Louisiana Gator Boys, che sfida i Blues Brothers nella battaglia delle bande patrocinata da una strega voodoo.

Nel 2008 recita sé stesso in Soul Men insieme a Samuel L. Jackson e Bernie Mac. Il film è dedicato proprio a Isaac e Bernie, entrambi morti per triste coincidenza a poche ore di distanza tre mesi prima dell'uscita del film.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1967Presenting Isaac Hayes
  • 1969Hot Buttered Soul
  • 1970The Isaac Hayes Movement
  • 1970 – …To Be Continued
  • 1971Black Moses
  • 1971 – Shaft (colonna sonora)
  • 1973Joy
  • 1973 – Live at the Sahara Tahoe (live)
  • 1974Three Tough Guys (colonna sonora)
  • 1974 – Truck Turner (colonna sonora)
  • 1975Chocolate Chip
  • 1975 – Disco Connection
  • 1976Groove-A-Thon
  • 1976 – Juicy Fruit
  • 1977New Horizon
  • 1977 – A Man and a Woman con Dionne Warwick (live)
  • 1978For the Sake of Love
  • 1978 – HotBed
  • 1979Don't Let Go
  • 1980And Once Again
  • 1981Lifetime Thing
  • 1986U-Turn
  • 1988Love Attack
  • 1995Raw and Refined
  • 1995Branded
  • 1995 – Wonderful
  • 2000Rugrats in Paris (colonna sonora)
  • 2003Isaac Hayes at Wattstax (live)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Da doppiatore è sostituito da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27252002 LCCN: n91110200