Marilyn Horne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marilyn Horne e Henry Lewis

Marilyn Horne (Bradford, 16 gennaio 1934) è un contralto e mezzosoprano statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stata una delle cantanti d'opera del XX secolo alle quali si può applicare la qualifica di "storica", per aver riscoperto il repertorio serio rossiniano e aver fatto rivivere dopo quasi due secoli i fasti dei contralti storici rossiniani quali Marietta Alboni e Rosmunda Pisaroni, in questo accomunabile, anche se per motivi diversi, a Maria Callas e Joan Sutherland. Debutta come soprano nel 1954, doppiando, nelle parti cantate, l'attrice afro-americana Dorothy Dandrige in Carmen Jones (film) di Otto Preminger. Nel 1954, a Los Angeles, debutta come soprano nel ruolo di Hata ne “La sposa venduta” di Smetana.

Nel 1956 canta in concerto nella Basilica di San Marco per il Teatro La Fenice di Venezia "Es sing Ein Säman Aus, zu Säen seinem samen" di Heinrich Schütz.

Nel 1960, dopo aver cantato per anni in un coro diretto puntualmente anche da Igor Stravinskij, si sposa con il direttore d'orchestra Henry Lewis (dal quale avrà una figlia, Angela). Parte per la cittadina tedesca di Gelsenkirchen, dove l'aspetta un'intensa stagione lirica: Giulietta (I Capuleti e i Montecchi), Minnie (La fanciulla del West), Mimì (La bohème), Marie (Wozzeck). Il successo è tiepido: con il marito si accorge che la sua voce meglio si attaglia ad un repertorio meno acuto. Un anno di studio intenso e di riflessione la portano a reinventarsi una voce.

Al San Francisco Opera nel 1960 è La Vecchia in Gianni Schicchi e Marie in Wozzeck, nel 1961 Hermia in Sogno di una notte di mezza estate (opera), Marina Mnishek in Boris Godunov, Marzelline in Fidelio e Carmen (opera).

Nel 1961 la coppia Joan Sutherland-Richard Bonynge la vuole nella Beatrice di Tenda ed è Lora nella première nell'Opera di Chicago di "The Harvest" di Vittorio Giannini diretta dal compositore.

Al San Francisco Opera nel 1962 è Musetta ne La Bohème con Victoria de los Angeles diretta da Francesco Molinari-Pradelli, Maria in La Fille du régiment, Nedda in Pagliacci (opera) con Ettore Bastianini e Mario Del Monaco e Rosina ne Il barbiere di Siviglia (Rossini), nel 1964 Isabella ne L'Italiana in Algeri diretta da Henry Lewis e nel 1966 debutta il ruolo della Principessa Eboli in Don Carlo.

Nel 1964 debutta al Royal Opera House di Londra con Marie in Wozzeck e nel 1967 e nel 1970 è Adalgisa in Norma (opera) con la Sutherland.

Nel 1969 è Marguerite nella prima rappresentazione radiofonica nell'Auditorium RAI del Foro Italico di Roma di "La damnation de Faust" di Hector Berlioz diretta da Georges Prêtre. Al Teatro alla Scala di Milano nello stesso anno è Giocasta in Oedipus rex (Stravinskij) diretta da Claudio Abbado e Neocle nella ripresa di "L'assedio di Corinto" di Gioachino Rossini con Beverly Sills.

Nel 1970 con la stessa Sutherland, Carlo Bergonzi e Cesare Siepi canterà Norma debuttando al Metropolitan di New York, con un successo definitivo.

Al Metropolitan nel 1970 è Rosina ne Il barbiere di Siviglia (Rossini), nel 1972 Carmen (opera) diretta da Leonard Bernstein ed Orfeo in Orfeo ed Euridice (Gluck), nel 1973 Isabella ne L'Italiana in Algeri con Luigi Alva, nel 1976 è Amneris in Aida con Leontyne Price e Bonaldo Giaiotti, nel 1977 Fidès ne Le prophète con Renata Scotto diretta da Henry Lewis, nel 1979 la Principessa Eboli in Don Carlo con la Scotto e Nicolai Ghiaurov.

Seguirà la riscoperta del contralto rossiniano (dapprima Arsace in Semiramide, sempre con la Sutherland, poi Tancredi, a partire dalla fine degli anni settanta), e della vocalità settecentesca, riadattata ad una personalità vulcanica e di grande energia (Rinaldo, Orlando di Händel e Vivaldi: questi i ruoli affrontati nel repertorio barocco).

Nel 1974 vince il Grammy Award for Best Opera Recording per l'album Bizet: Carmen con Leonard Bernstein & Metropolitan Opera Orchestra.

Nel 1975 è Rinaldo nella prima rappresentazione nella Jesse H. Jones Hall for the Performing Arts di Houston di "Rinaldo (opera)" di Georg Friedrich Händel con Samuel Ramey.

Alla Scala nel 1975 è Isabella ne L'Italiana in Algeri con Luigi Alva ed Enzo Dara diretta da Claudio Abbado e nel 1979 tiene un concerto.

Nel 1978 è Rosina ne Il barbiere di Siviglia di Rossini con Rockwell Blake e Nicolai Ghiaurov al Wiener Staatsoper e canta l'Orlando (Vivaldi) nell'allestimento al Teatro Filarmonico (Verona) del 1978.

Al San Francisco Opera nel 1979 è Tancredi diretta da Henry Lewis, nel 1981 Arsace in Semiramide (Rossini) con Montserrat Caballé, nel 1982 La Cenerentola con Sesto Bruscantini ed Adalgisa in Norma (opera) con la Sutherland, nel 1983 debutta il ruolo di Dalila in Samson et Dalila, nel 1985 debutta il ruolo di Mistress Quickly in Falstaff (Verdi) ed è Orlando di Georg Friedrich Händel, nel 1986 canta nel Caballé - Horne Concert, nel 1987 nel Marilyn Horne Concert, nel 1988 Calbo in Maometto secondo con June Anderson, nel 1989 Orlando furioso (Vivaldi) con William Matteuzzi, nel 1990 canta nel Marilyn Horne Recital ed infine nel 1999 nel Marilyn Horne and Friends.

Al Grand Théâtre di Ginevra tiene dei recital negli anni 1979, 1983 e 1991.

Nel 1980 tiene un recital nel Teatro Regio di Parma.

Al Metropolitan nel 1980 canta la Sinfonia n. 2 (Mahler), nel 1982 canta nel Price - Horne - Levine Concert, nel 1983 nel Horne - Levine Concert, nel 1984 è Rinaldo nella ripresa con Edda Moser e Ramey, nel 1986 è Isabella nella prima rappresentazione televisiva di "L'italiana in Algeri", nel 1987 è Dalila in Samson et Dalila, nel 1988 canta nel Horne - Levine Concert, nel 1990 Arsace in Semiramide (Rossini) con Ramey, nel 1991 Samira nella prima esecuzione assoluta di The Ghosts of Versailles di John Corigliano con Teresa Stratas e Renée Fleming, nel 1992 Mrs. Quickly in Falstaff (Verdi) con Mirella Freni e Barbara Bonney, nel 1994 canta musiche di Mahler alla Carnegie Hall, nel 1995 Geneviève in Pelléas et Mélisande (opera) con Frederica von Stade. Complessivamente la Horne ha preso parte a 250 rappresentazioni al Met fino al 1996.

Nel 1981 è Tancredi nella prima rappresentazione nel Théâtre en Plein-air de l'Archevêché di Aix-en-Provence di "Tancredi (opera)" di Gioachino Rossini con Katia Ricciarelli e nella ripresa nel Teatro La Fenice di Venezia. Nello stesso anno è Orlando nella prima rappresentazione nel Théâtre du Châtelet di Parigi di "Orlando Furioso", con "Orlando generoso", di Agostino Steffani, "Orlando ovvero La gelosa pazzia", di Domenico Scarlatti ed Orlando (Vivaldi).

Alla Scala tiene un recital negli anni 1981, 1983, 1987 e 1995.

Al Teatro alla Fenice nel 1982 è Tancredi, tiene un recital ed un concerto al Teatro Malibran con i Solisti Veneti diretta Claudio Scimone nel 1983 ancora Tancredi nella ripresa con Bernadette Manca di Nissa e tiene un recital con musiche di Gioachino Rossini con Henry Lewis.

Nel 1982 vince il Grammy Award for Best Classical Vocal Solo con l'album Live from Lincoln Center.

Nel 1983 ha pubblicato, con J. Scovell, l'autobiografia Marilyn Horne, my life.

Nel 1984 è Isabella nella ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "L'italiana in Algeri" di Gioachino Rossini con Gloria Banditelli e Samuel Ramey e vince il Grammy Award for Best Classical Vocal Solo per l'album Leontyne Price & Marilyn Horne in Concert At the Met.

Al Teatro La Fenice nel 1985 è Orlando di Georg Friedrich Händel, nel 1989 è Rinaldo nella prima rappresentazione di "Rinaldo" con Cecilia Gasdia e tiene un recital.

Al Royal Opera House di Londra nel 1985 è Malcolm ne La donna del lago con Frederica von Stade, nel 1986 Arsace in Semiramide (Rossini) con Ramey e June Anderson diretta da Henry Lewis, nel 1989 e nel 1993 Isabella ne L'Italiana in Algeri.

Nel 1989 tiene un recital al Civic Theatre di San Diego.

Nel 1991 è Tancredi a Bilbao.

Terminerà la carriera nel 1999, nel quarantacinquesimo anno d'attività.

Marilyn Horne riveste oggi il ruolo di presidentessa di un'associazione a sostegno dei giovani cantanti, la Marilyn Horne Foundation, con sede legale e attività a New York.

Nel gennaio 2006 la cantante ha fatto diffondere, tramite il suo agente, la notizia di una sua malattia piuttosto seria. Con la grande energia di sempre, la Horne continua ad insegnare canto e ad occuparsi della sua associazione, pur affrontando le cure necessarie.

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Repertorio operistico
Ruolo Titolo Autore
Romeo I Capuleti e i Montecchi Bellini
Adalgisa Norma Bellini
Agnese del Maino Beatrice di Tenda Bellini
Marie Wozzeck Berg
Cassandre Les Troyens Berlioz
Marguerite La damnation de Faust Berlioz
Carmen Carmen Bizet
Salima I fantasmi di Versailles Corigliano
Giovanna Seymour Anna Bolena Donizetti
Maffio Orsini Lucrezia Borgia Donizetti
Orfeo Orfeo ed Euridice Gluck
Iphigenie Iphigénie en Tauride Gluck
Rinaldo Rinaldo Haendel
Orlando Orlando Haendel
Ino
Giunone
Semele Haendel
Nedda Pagliacci Leoncavallo
Anita La Navarraise Massenet
Fidés Le prophéte Meyerbeer
Zerlina Don Giovanni Mozart
Laura Adorno La Gioconda Ponchielli
Mimì
Musetta
La bohème Puccini
Minnie La fanciulla del West Puccini
La zia principessa Suor Angelica Puccini
Isabella L'Italiana in Algeri Rossini
Tancredi Tancredi Rossini
Rosina Il barbiere di Siviglia Rossini
Cenerentola La Cenerentola Rossini
Andromaca Ermione Rossini
Falliero Bianca e Falliero Rossini
Malcolm La donna del lago Rossini
Calbo Maometto secondo Rossini
Arsace Semiramide [Rossini
Neocle L'assedio di Corinto Rossini
Padmavati Padmâvatî Roussel
Hata Prodaná nevěsta Smetana
Jocasta Oedipus rex Stravinskij
Mignon Mignon Thomas
Azucena Il trovatore Verdi
Eboli Don Carlos Verdi
Amneris Aida Verdi
Mrs Quickly Falstaff Verdi
Orlando Orlando furioso Vivaldi

Incisioni in studio[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo
Ruolo
Cast Direttore Etichetta
1964 Norma
Adalgisa
Joan Sutherland, John Alexander, Richard Cross Richard Bonynge Decca
1966 Semiramide
Arsace
Joan Sutherland, Joseph Rouleau, John Serge Richard Bonynge Decca
1967 La Gioconda
Laura Adorno
Renata Tebaldi, Carlo Bergonzi, Robert Merrill Lamberto Gardelli Decca
1968 Don Giovanni
Zerlina
Gabriel Bacquier, Joan Sutherland, Pilar Lorengar Richard Bonynge Decca
1970 Anna Bolena
Giovanna Seymour
Elena Souliotis, Nicolai Ghiaurov, John Alexander Silvio Varviso Decca
1969 Orfeo ed Euridice
Orfeo
Pilar Lorengar, Helen Donath Georg Solti Decca
1973 Carmen
Carmen
James McCracken, Tom Krause, Adriana Maliponte Leonard Bernstein Deutsche Grammophon
1975 La Navarraise
Anita
Plácido Domingo, Sherrill Milnes Henry Lewis RCA
1976 Le prophète
Fidès
Renata Scotto, James McCracken, Jerome Hines Henry Lewis CBS
Il trovatore
Azucena
Joan Sutherland, Luciano Pavarotti, Ingvar Wixell Richard Bonynge Decca
1977 Suor Angelica
La zia principessa
Renata Scotto Lorin Maazel Sony
Mignon
Mignon
Ruth Welting, Alain Vanzo, Frederica von Stade Antonio de Almeida Sony
Orlando furioso
Orlando
Lucia Valentini Terrani, Victoria de Los Angeles, Sesto Bruscantini Claudio Scimone Erato
Lucrezia Borgia
Maffio Orsini
Joan Sutherland, Giacomo Aragall, Ingvar Wixell Richard Bonynge Decca
1980 L'italiana in Algeri
Isabella
Samuel Ramey, Ernesto Palacio, Domenico Trimarchi Claudio Scimone Erato
1982 Il barbiere di Siviglia
Rosina
Leo Nucci, Paolo Barbacini, Enzo Dara Riccardo Chailly Sony
1983 Padmavati
Padmavati
Nicolai Gedda, José van Dam Michel Plasson EMI
1985 West Side Story
A girl
José Carreras, Kiri Te Kanawa, Tatiana Troyanos Leonard Bernstein Deutsche Grammophon
1990 Semele
Juno, Ino
Kathleen Battle, Samuel Ramey, John Aler John Nelson Deutsche Grammophon
1991 Falstaff
Mrs Quickly
Rolando Panerai, Sharon Sweet, Frank Lopardo Colin Davis RCA

Recital[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Tracce Cast Direttore Etichetta
1963 The age of Belcanto Arie da opere di Handel, Lampugnani, Arne, Rossini, Bellini, Donizetti, Arditi Joan Sutherland, Marilyn Horne, Richard Conrad Richard Bonynge Decca
1964 Marilyn Horne recitals Arie da opere di Meyebeer, Donizetti, Mozart, Rossini Marilyn Horne Henry Lewis Decca
1968 Arias from French Operas Arie da opere di Bizet, Massenet, Saint-Saens Marilyn Horne Henry Lewis Decca
1972 Souvenir of a Golden Era Arie di opere da Rossini, Bellini, Beethoween, Verdi, Meyerbeer, Gounod, Gluck Marilyn Horne Henry Lewis Decca
1981 Live from Lincoln Center Arie di opere Marilyn Horne, Dame Joan Sutherland, Luciano Pavarotti, New York City Opera Orchestra Richard Bonynge Decca
1982 Arias from Handel Operas Arie di opere da Handel Marilyn Horne Claudio Scimone Erato
1983 Leontyne Price & Marilyn Horne in Concert At the Met Arie di opere Marilyn Horne, Leontyne Price & Metropolitan Opera Orchestra James Levine Sony
Rossini alternative arias Arie da opere di Rossini Marilyn Horne Alberto Zedda Fonit Cetra
1988 Rossini Heroes & Heroines Arie di opere da Rossini Marilyn Horne Henry Lewis Decca

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Beethoven: Symphony No. 9 Op. 125 "Choral" & Choral Fantasy Conclusion - Zubin Mehta/Dame Margaret Price/Emanuel Ax/Jon Vickers/Marilyn Horne/Matti Salminen/New York Choral Artists/New York Philharmonic, 1983/1984 Sony/RCA
  • Brahms: Alto Rhapsody - Gesang der Parzen - Nanie - Schicksalslied - Atlanta Symphony Orchestra & Chorus/Marilyn Horne/Robert Shaw, 1988 Telarc
  • Gesualdo: Prince of Madrigalists - Grace-Lynne Martin/Marilyn Horne/Ralph Schaeffer/Robert Craft, 1959/1962 SONY BMG
  • Mahler, Sinf. n. 2 "Resurrezione" - Abbado/Chicago Symphony Orchestra/Horne, Deutsche Grammophon 453 037-2 GTA2
  • Mahler: Rückert-Lieder; Lieder eines fahrenden Gesellen; Kindertotenlieder - Marilyn Horne/Los Angeles Philharmonic/Zubin Mehta, 2006 Decca
  • Christmas With Marilyn Horne - 1983 Sony/CBS

Controllo di autorità VIAF: 86583186 LCCN: n81066480