Lorin Maazel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lorin Varencove Maazel

Lorin Varencove Maazel (Neuilly-sur-Seine, 6 marzo 1930Castleton Farms, 13 luglio 2014) è stato un direttore d'orchestra e violinista statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Lorin Maazel nacque in Francia a Neuilly-sur-Seine, nei pressi di Parigi, da genitori statunitensi di origine russa e religione ebraica. Trasferitosi ben presto nella casa di famiglia a Pittsburgh, fu un bambino prodigio: iniziò a studiare il violino a cinque anni con Karl Molidrem e direzione d'orchestra a sette. Studiò con il compositore e direttore d'orchestra d'origine russa Vladimir Bakaleinikoff a Pittsburgh ed esordì alla guida dell'orchestra universitaria a otto anni. Debuttò a nove anni a New York guidando la Interlochen Orchestra durante l'edizione del 1939 dell'esposizione mondiale New York World's Fair e nello stesso anno diresse la Los Angeles Philharmonic.

Nel 1941 diresse, su invito di Arturo Toscanini, la NBC Symphony Orchestra (sono rimaste famose le parole "God bless you" pronunciate dal Maestro italiano dopo averlo ascoltato) e nel 1942, dodicenne, la New York Philharmonic. Entro i quindici anni, aveva già diretto la maggior parte delle più importanti orchestre americane. All'università di Pittsburgh studiò lingue, matematica e filosofia mentre era anche attivo come violinista nella Pittsburgh Symphony Orchestra e svolgeva l'apprendistato di direttore (1949-1950) e organizzava l'attività del quartetto Fine Arts Quartet. Nel 1951 tramite una borsa di studio ha approfondito la conoscenza della musica barocca in Italia, facendo il suo debutto europeo nel 1953 alla guida dell'orchestra del Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania.

Per il Teatro alla Scala di Milano nel giugno 1955 dirige un concerto con Aldo Ciccolini nel quale presenta anche Ditirambo di Giulio Viozzi in prima esecuzione assoluta, nel 1957 un concerto con Arturo Benedetti Michelangeli, nel 1958 un concerto, nel 1959 Le stagioni (Haydn) e due concerti con Nathan Milstein, nel 1961 Roméo et Juliette, nel 1964 Tristano e Isotta (opera) con Wolfgang Windgassen e Birgit Nilsson, nel 1966 Don Giovanni (opera) con Nicolai Ghiaurov, Joan Sutherland e Mirella Freni.

Nel 1977 dirige un concerto con musiche di Beethoven, quindi il 7 dicembre 1980 per l'inaugurazione della stagione d'opera Falstaff (Verdi) con Juan Pons e la Freni, nel 1983 due concerti con l'Orchestra filarmonica della scala trasmessi da Italia 1 e Turandot il 7 dicembre Aida nella serata d'inaugurazione della stagione con Ghena Dimitrova, Katia Ricciarelli e Rolando Panerai.

Nel 1984 continua la sua attività da direttore d'orchestra dirigendo tre concerti, nel 1985 due concerti trasmessi da Canale 5 ed Il lago dei cigni con Alessandra Ferri e Carla Fracci ed Aida il 7 dicembre nella serata d'inaugurazione della stagione con la Dimitrova, Maria Chiara, Luciano Pavarotti, Ghiaurov e Piero Cappuccilli sostituito al III atto con Pons per indisposizione e Madama Butterfly con Anna Caterina Antonacci, nel 1986 Un re in ascolto di Luciano Berio, Messa di requiem (Verdi) nella trasferta all'Orpheum Theatre Vancouver con la Dimitrova e Lucia Valentini Terrani, nel 1987 un concerto con Orchestre national de France, nel 1988 un concerto trasmesso da Canale 5 e tre concerti nella trasferta al Sejong Cultural Centre di Seul, nel 1989 un concerto trasmesso da Retequattro ed uno con la Pittsburgh Symphony Orchestra.

Nel 1990 prosegue dirigendo Fidelio ed un concerto trasmesso da Retequattro, nel 1991 La fanciulla del West ed un concerto trasmesso da Retequattro, nel 1992 un concerto trasmesso da Retequattro e Manon Lescaut ed ancora un concerto, nel 1995 un concerto con la Symphonieorchester des Bayerischer Rundfunk, nel 1998 la Sinfonia n. 5 (Mahler) con la Israel Philharmonic Orchestra, nel 2001 Luisa Miller con Vincenzo La Scola e Barbara Frittoli ed un concerto, nel 2002 un concerto con la Philharmonia Orchestra, nel 2005 un concerto con Julia Fischer al violino, nel 2006 Tosca (opera) con Daniela Dessì, tre concerti ed uno con la New York Philharmonic, nel 2007 un concerto con musiche di Rachmaninoff trasmesso da Rai 3 e La traviata con Angela Gheorghiu e Ramón Vargas, nel 2008 1984 (opera) e nel 2009 un concerto.

Per il Teatro La Fenice di Venezia nel luglio 1955 dirige un concerto nel Cortile Palazzo Ducale (Venezia) ed in novembre un concerto per la Stagione Musicale di Autunno, nel 1958 un concerto con musiche di Beethoven, nel 1959 un concerto sinfonico con Enrico Mainardi, nel 1960 un concerto nella Sala dello Scrutinio del Palazzo Ducale (Venezia), nel 1967 un concerto, nel 1971 un concerto con Pinchas Zukerman, nel 2002 un concerto con Andrea Bocelli nella Basilica di San Marco, nel 2004 il Concerto di Capodanno in diretta televisiva su Raiuno e La traviata con Patrizia Ciofi e Dmitri Hvorostovski ripreso dalla RAI ed un concerto nel 2007.

Nel 1960 è stato il più giovane (e primo tra gli americani) a dirigere nel tempio wagneriano di Bayreuth con Lohengrin (opera) con Astrid Varnay, nel 1968 Das Rheingold con Helga Dernesch, Die Walküre con Leonie Rysanek, Il crepuscolo degli dei e Sigfrido (opera). Da quel momento ha guidato regolarmente le maggiori orchestre del mondo. Al Metropolitan Opera House di New York ha debuttato nel novembre 1962 in Don Giovanni con Cesare Siepi e nello stesso mese dirige Der Rosenkavalier con Rosalind Elias.

Al Wiener Staatsoper debutta nel 1964 con Fidelio e nel 1966 dirige Carmen (opera) con Christa Ludwig, nel 1982 Tannhäuser (opera) con Anna Tomowa-Sintow, nel 1983 Falstaff con Walter Berry e Giorgio Zancanaro, Turandot con Éva Marton, José Carreras e la Ricciarelli e Lulu (opera) con Julia Migenes e nel 1984 Aida con Pavarotti e Die Walküre con Gwyneth Jones e la Ludwig. Dal 1964 al 1975 è stato direttore principale della Deutsches Symphonie Orchester Berlin.

È stato direttore artistico e direttore capo del Deutsche Oper Berlin dal 1965 al 1971 e dell'Orchestra della Radio di Berlino (dal 1965 al 1975). Nel 1968 diresse la première nella Deutsche Staatsoper di Berlino di "Ulisse" di Luigi Dallapiccola e nel 1969 ne diresse la prima rappresentazione radiofonica alla Broadcasting House Concert Hall della BBC di Londra. Dal 1972 al 1982 ha ricoperto il ruolo di direttore musicale della prestigiosa Cleveland Orchestra, succedendo a George Szell e mettendo la sua energica verve al servizio di importanti e celebri interpretazioni e incisioni discografiche della musica di George Gershwin, tra cui Rapsodia in blu, Un americano a Parigi e soprattutto la prima incisione completa dell'opera Porgy and Bess, con un cast completamente afro-americano che gli è valsa anche un Grammy Award.

Nel 1973 diresse la prima esecuzione assoluta nella Severance Hall di Cleveland della Sinfonia n. 4 di Elie Siegmeister. Dal 1977 al 1991 diresse l'Orchestre national de France. Al Royal Opera House di Londra nel 1978 debutta con Luisa Miller con Leo Nucci, la Ricciarelli e Pavarotti e nel 2005 la sua opera 1984 con Diana Damrau. Dal 1982 al 1984 è stato sovrintendente della Wiener Staatsoper e successivamente è stato consulente musicale dal 1984 al 1988 e direttore musicale dal 1984 al 1996 della Pittsburgh Symphony Orchestra.

Nel 1983 nel Großes Festspielhaus di Salisburgo diresse le prime rappresentazioni di "Daphnis et Chloé" di Maurice Ravel e di "L'uccello di fuoco" di Igor Stravinsky e la ripresa di "Fidelio" di Ludwig van Beethoven con la Marton. Nel 1984 diresse la replica nel Teatro Comunale di Firenze di "Fidelio" di Ludwig van Beethoven e la replica nel Teatro alla Scala di Milano di "Turandot" di Giacomo Puccini con Plácido Domingo. Nel 1987 diresse la prima esecuzione assoluta nella Carnegie-Mellon University di Pittsburgh di "Fantaisies sonores" di Leonardo Balada.

Nel 1988 diresse la prima rappresentazione nel Centro Culturale Sejong di Seul di "Turandot" di Giacomo Puccini nella trasferta scaligera con Ghena Dimitrova. Nel 1989 diresse la prima esecuzione assoluta nella Carnegie Music Hall di Pittsburgh del Concerto per flauto e orchestra di Marc Neikrug. Dal 1993 al 2002 è stato direttore musicale dell'Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese (Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks/Bavarian Radio Symphony Orchestra). Nel 2000 diresse la ripresa nel Großes Festspielhaus di Salisburgo di "Il dissoluto punito ossia il Don Giovanni" di Wolfgang Amadeus Mozart con Renée Fleming e Ferruccio Furlanetto.

Dal 2002 fino al 2009, succedendo a Kurt Masur, ha assunto il ruolo di direttore musicale della New York Philharmonic (della quale in precedenza aveva già diretto più di cento concerti). Nel 2006 è diventato direttore musicale a vita della Symphonica Toscanini ed il primo direttore musicale dell'Orquestra de la Comunitat Valenciana rimanendo in carica fino ad oggi. Al Teatro comunale Luciano Pavarotti di Modena nel 2003 dirige due concerti. Al Metropolitan torna nel 2008 dirigendo Die Walküre e nel 2013 Don Carlo con Vargas, la Frittoli e Furlanetto.

Al Washington National Opera dirige un concerto nel 2003, 2004, 2006 The Turn of the Screw, 2007, 2009, 2011 e 2012. Al Teatro Petruzzelli di Bari nel 2012 dirige Carmen (opera) e Il barbiere di Siviglia (Rossini). Dal 2012 diresse la Munich Philharmonic con cui aveva un contratto fino al 2015; tuttavia il 12 giugno 2014, in un comunicato della stessa Munich Philharmonic, venne annunciata l'intenzione di Maazel di ritirarsi per motivi di salute. Maazel ha avuto al suo attivo più di 300 incisioni discografiche, inclusi i cicli completi di Beethoven, Brahms, Mahler, Sibelius, Rachmaninov, Čajkovskij.

Nel 1980 subentrò alla conduzione del tradizionale Concerto di Capodanno a Vienna al posto dell'ormai anziano Willi Boskovsky, veterano della manifestazione per oltre venti anni, nella quale Maazel riprenderà frequentemente, in qualità di solista e direttore, il tipico modo di eseguire le musiche del repertorio straussiano suonando contemporaneamente il violino, pratica tanto cara ripristinata da Boskovsky stesso in tempi moderni. Tale incarico Maazel lo manterrà stabilmente per sette edizioni consecutive, fino al 1986, per tornare nuovamente nel 1994 e in seguito nel 1996, 1999 e 2005. Ha ricevuto dieci Grand Prix du Disque Awards e tra le numerose onorificenze si ricordano la Legion d'Onore francese e il titolo di Ambasciatore di Buona Volontà dell'ONU.

Nel 2013 dirige La fanciulla del West al Palacio de la Ópera (La Coruña) ed al Castleton Festival in Virginia ed Otello (Verdi) a Castleton.

Personaggio tra i più conosciuti e apprezzati del panorama musicale attuale, parlava perfettamente francese, tedesco, italiano (grazie alla sua lunga consuetudine con le sale da concerto italiane). Era attivo anche come compositore e violinista solista (per esempio, nei concerti per violino di Mozart). Occasionalmente Maazel si produsse anche come compositore. Si segnala in tempi relativamente recenti l'opera teatrale 1984, basata sull'omonimo romanzo di George Orwell, su libretto realizzato da Mc Clatchy e Meedan. La prima rappresentazione è avvenuta a Londra nel 2005 presso il teatro della Royal Opera House, nel quartiere di Covent Garden.

Muore negli Stati Uniti il 13 luglio 2014 a seguito di complicazioni di una broncopolmonite nella sua casa di Castleton Farms nella Contea di Rappahannock in Virginia.[1]

Nel febbraio 2015 doveva dirigere Aida alla Scala.

Nel 1969 ha sposato la pianista israeliana Israela Margalit. Nel 1975 ha avuta una figlia di nome Fiona Maazel che ora è una scrittrice. Nel 1986 ha sposato l'attrice tedesca Dietlinde Turban con la quale nel 2009 aveva fondato il Castleton Festival.

Composizioni principali[modifica | modifica sorgente]

  • 1984, opera in due atti basata sull'omonimo romanzo di George Orwell e rappresentata nel 2005,
  • The Empty Pot, op.16, per orchestra, coro di voci bianche, soprano e narratore
  • The Giving Tree, op.15, per violoncello, narratore e orchestra, su testo del poeta Shel Silverstein
  • Musica per violino e orchestra, op.12 (prima esecuzione con Maazel stesso al violino)
  • Musica per flauto e orchestra, op.11 (prima esecuzione con James Galway al flauto)
  • Musica per violoncello e orchestra, op.10 (prima esecuzione con Mstislav Rostropovich al violoncello)
  • Irish Vapours and Capers, per flauto, narratore e orchestra (prima esecuzione con James Galway al flauto)
  • Farewell, movimento sinfonico (commissionato ed eseguito dai Wiener Philharmoniker)

CD parziale[modifica | modifica sorgente]

  • Adams, On the Transmigration of Souls - Lorin Maazel & New York Philharmonic, 2004 Nonesuch Records EP - Grammy Award al miglior album di musica classica e Grammy Award for Best Orchestral Performance 2005
  • Beethoven, Fidelio - Birgit Nilsson/James McCracken/Kurt Böhme/Lorin Maazel/Tom Krause/Wiener Philharmoniker, 1964 Decca
  • Beethoven: Symphony No. 9; Egmont Overture - Cleveland Orchestra/Cleveland Orchestra Chorus/Elena Obraztsova/Jon Vickers/Lorin Maazel/Lucia Popp/Martti Talvela, 1979 SONY BMG
  • Beethoven: Symphony No. 5 & Schubert: Symphony No. 8 "Unfinished" - Lorin Maazel/Wiener Philharmoniker, 1981 Sony
  • Berlioz, Symphonie Fantastique - Cleveland Orchestra/Lorin Maazel, 1982 Telarc
  • Berlioz: Harold In Italy; Le Carnaval Romain - Overture - Wolfram Christ/Berliner Philharmoniker/Lorin Maazel, 1985 Deutsche Grammophon
  • Bernstein & Dutilleux, Violin Concertos - Isaac Stern/Lorin Maazel/Orchestre national de France, 1956 SONY BMG
  • Bizet, Carmen (film 1984), Original Soundtrack - Julia Migenes Johnson/Placido Domingo/Ruggero Raimondi/Faith Esham/Lorin Maazel/Orchestre National De France/Chœur Maîtrise De Radio France, 1984 Erato – Grammy Award for Best Opera Recording 1985
  • Brahms: Variations on a Theme by Haydn, Dvorak: Symphony No. 7, Kodaly: Dances of Galanta - Lorin Maazel/New York Philharmonic, 2006 Deutsche Grammophon
  • Brahms, Ein Deutsches Requiem (A German Requiem) - New Philharmonia Orchestra/New Philharmonia Chorus/Lorin Maazel, 1977 SONY BMG
  • Ciaikovsky Chopin, Conc. pf. n. 1/Sinf. n. 4 - Ashkenazy/Maazel/LSO/PhO, 1963/1978 Decca
  • Tchaikovsky, Symphony No. 6 - New York Philharmonic/Lorin Maazel, 2007 Deutsche Grammophon
  • Tchaikovsky: Symphony No. 2 "Little Russian" - Rimsky-Korsakov: Symphony No. 2 "Antar" - Lorin Maazel/Pittsburgh Symphony Orchestra, 1986 Telarc
  • Tchaikovsky, Violin Concerto - Berliner Philharmoniker/Gidon Kremer/Lorin Maazel, 1980 Deutsche Grammophon
  • Tchaikovsky: The Symphonies - Romeo & Juliet - Wiener Philharmoniker/Lorin Maazel, 1991 Decca
  • Tchaikovsky - Prokofiev - Bartok: Piano Concertos - Emil Gilels/London Symphony Orchestra/Lorin Maazel/New Philharmonia Orchestra/Orchestre de Paris/Sviatoslav Richter, 2006 EMI
  • Debussy: La mer, Jeux, Nocturnes - Lorin Maazel/Wiener Philharmoniker, 1999 BMG/RCA
  • Dutilleux: L'Arbre Des Songes (Concerto Pour Violin Et Orchestre) & Maxwell Davies: Concerto for Violin and Orchestra - André Previn/Isaac Stern/Lorin Maazel/Orchestre national de France/Royal Philharmonic Orchestra, 1987 SONY BMG/CBS
  • Dvorak: Cello Concerto; Piano Trio "Dumky" - Yo-Yo Ma/Berliner Philharmoniker/Emanuel Ax/Lorin Maazel/Young Uck Kim, 1986, 1988 SONY BMG
  • Dvorák, Symphonies No. 8 & 9 "From the New World" - Lorin Maazel/Wiener Philharmoniker, 1994 Deutsche Grammophon
  • Dvorak, Slavonic Dances Opp. 46 & 72 - Berliner Philharmoniker/Lorin Maazel, 2005 EMI
  • Franck: Symphony in D Minor/Mendelssohn: Symphony No. 5 - Berliner Philharmoniker/Lorin Maazel/Radio Symphony Orchestra of Berlin, 1961 Deutsche Grammophon
  • Gershwin, Rapsodia/Americano/Ouv. cubana - Ivan Davis/Dorati/Maazel, 2002 Decca
  • Gershwin, Porgy & Bess - Cleveland Orchestra, Leona Mitchell, Lorin Maazel & Sir Willard White - 1976 Decca - Grammy Award for Best Opera Recording 1977
  • Grofé: Grand Canyon Suite - Herbert: Hero and Leander - Lorin Maazel/Pittsburgh Symphony Orchestra, 1994 SONY BMG
  • Holst: The Planets, Op. 32 - Ravel: Bolero - Lorin Maazel/L'Orchestre national de France, 1982 Sony
  • Mahler: Symphony No. 1 - Berlioz: Harold in Italy - Cynthia Phelps/Lorin Maazel/New York Philharmonic, 2006 Deutsche Grammophon
  • Mahler, Symphony No. 4 - Kathleen Battle/Lorin Maazel/Wiener Philharmoniker, 1984 SONY BMG/CBS
  • Mahler, Das Lied Von Der Erde - Lorin Maazel/Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks/Waltraud Meier, 2000 BMG/RCA
  • Mahler, Orchesterlieder - Lorin Maazel/Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks/Waltraud Meier, 1998 BMG/RCA
  • Massenet, Thaïs - Beverly Sills/John Alldis Choir/Lorin Maazel/New Philharmonia Orchestra/Nicolai Gedda/Sherrill Milnes, 1995 EMI
  • Mozart, Don Giovanni (film 1979) - Chorus & Orchestra of the Théâtre National de l'Opera, Paris/Lorin Maazel, 1979 SONY BMG
  • Moussorgsky, Pictures At An Exhibition - Cleveland Orchestra/Lorin Maazel, 1979 Telarc
  • Prokofiev, Romeo e Giulietta - Maazel/Cleveland Orch., 1973 Decca
  • Prokofiev Tchaikovsky, Sinfonia Concertante/Rococco Variations & Andante Cantabile - Lorin Maazel/Yo-Yo Ma/Pittsburgh Symphony Orchestra, 1992 Sony - Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) 1993
  • Prokofiev Britten, Pierino e il lupo/Guida orch. - Maazel/Orch. Paris/De Filippo, Deutsche Grammophon
  • Puccini, Tosca - Maazel/Nilsson/Corelli, Decca
  • Puccini, Madama Butterfly - Ambrosian Opera Chorus/Lorin Maazel/Philharmonia Orchestra/Plácido Domingo/Renata Scotto, 1978 SONY BMG/CBS
  • Puccini, La fanciulla del West - Plácido Domingo/Aldo Bottion/Aldo Bramante/Antonio Salvadori/Claudio Giombi/Coro e Orchestra Del Teatro Alla Scala/Ernesto Gavazzi/Ernesto Panariello/Francesco Memeo/Giovanni Savoiardo/Giulio Bertola/Juan Pons/Lorin Maazel/Luigi Roni/Mara Zampieri/Marco Chingari/Nella Verri/Orazio Mori/Pietro Spagnoli/Sergio Bertocchi/Umberto Scalavino, 1992 Sony
  • Puccini, Turandot - Eva Marton/José Carreras/Lorin Maazel/Wiener Philharmoniker, 1984 Sefel
  • Rachmaninov, Danze sinf./Isola dei morti - Maazel/BPO, 1981/1984 Deutsche Grammophon
  • Rachmaninov, Sinf. n. 2/Intermezzo da Aleko/Vocalise - Maazel/BPO, 1982/1983 Deutsche Grammophon
  • Ravel: L'enfant et les sortilèges; L'heure espagnole - Berliner Philharmoniker/Lorin Maazel/R.T.F. National Orchestre/Radio Symphony Orchestra of Berlin, 1997 Deutsche Grammophon
  • Ravel: Boléro; Alborado; La Valse; Rhapsodie Espagnole - L'Orchestre national de France/Lorin Maazel, 1984 Sony
  • Ravel, Piano Concertos/Pavane/Jeux d'eau/La Valse - Jean-Philippe Collard/Lorin Maazel, 1986 EMI
  • Ravel: Daphnis & Chloe Suite No. 2, Rapsodie Espagnol - Stravinsky: Le Chant du Rossignol, The Firebird Suite - Lorin Maazel/New York Philharmonic, 2007 Deutsche Grammophon
  • Respighi: Pini Di Roma; Fontane Di Roma; Feste Romane - Anthony Newman/Lorin Maazel/Pittsburgh Symphony Orchestra, 1996 SONY BMG
  • Rimsky-Korsakov: Russian Easter Ouverture - Roussel: Bacchus et Ariane - Bartók: Concerto for Orchestra - Lorin Maazel/New York Philharmonic, 2007 Deutsche Grammophon
  • Rimsky-Korsakov: Scheherazade & Rachmaninoff: The Isle of the Dead - Berliner Philharmoniker/Lorin Maazel, 1995 Deutsche Grammophon
  • Saint-Saëns: Symphony No. 3 In C Minor, Phaéton, Danse Macabre, Danse Bacchanale - Lorin Maazel/Pittsburgh Symphony Orchestra, 1993, 1996 SONY BMG
  • Scriabin: Le Poème de l'Extase - Piano Concerto - Prometheus - Vladimir Ashkenazy/The Ambrosian Singers/Cleveland Orchestra/London Philharmonic Orchestra/Lorin Maazel, 1971 Decca
  • Shostakovich, Centennial - Lorin Maazel/Lynn Harrell/New York Philharmonic, 2006 Deutsche Grammophon
  • Shostakovich Cello Concerto No. 1 - Rachmaninov Sonata for Cello and Piano op. 19 - Sol Gabetta/Lorin Maazel/Munich Philharmonic, 2012 Sony
  • Sibelius, The Symphonies - Lorin Maazel/Wiener Philharmoniker, 1991 Decca
  • Sibelius, Symphonies Nos. 1 & 7 - Lorin Maazel/Pittsburgh Symphony Orchestra, 1993 SONY BMG
  • Sibelius, Symphonies Nos. 2 & 6 - Lorin Maazel/Pittsburgh Symphony Orchestra, 1995 Sony
  • Sibelius: Symphony No. 3; Finlandia; Karelia Suite; Swan of Tuonela - Lorin Maazel/Harold Smoliar/Pittsburgh Symphony Orchestra, 1996 SONY BMG
  • Strauss, J., Valzer e polke - Maazel/WPO, Deutsche Grammophon
  • Strauss: Don Juan, Rosenkavalier Suite, Death and Transfiguration & Dance of the Seven Veils - Lorin Maazel/New York Philharmonic, 2006 Deutsche Grammophon
  • Strauss, Till Eulenspiegel & Ein Heldenleben - Lorin Maazel/Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, 2004 BMG/RCA
  • Strauss R.: Don Quixote - Complete Works for Violoncello - Lorin Maazel/Steven Isserlis/Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, 2001 BMG/RCA
  • Strauss Gala - Lorin Maazel/Wiener Philharmoniker, 1998 BMG/RCA
  • Strauss II, The Blue Danube Waltz - Wiener Philharmoniker/Lorin Maazel, 2009 Deutsche Grammophon
  • Stravinsky: The Firebird Suite; Falla: El amor brujo; El sombrero de tres picos - Grace Bumbry/Lorin Maazel/Radio Symphony Orchestra of Berlin, 1995 Deutsche Grammophon
  • Stravinsky: Pétrouchka, Le Chant du rossignol & Feu d'artifice - Lorin Maazel/Wiener Philharmoniker, 1998 BMG/RCA
  • Stravinsky, Histoire Du Soldat - Lorin Maazel/Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, 1998 BMG/RCA
  • Verdi, Aida - Maazel/Pavarotti/Chiara, 1986 Decca
  • Verdi, Luisa Miller - Maazel/Ricciarelli/Domingo, Deutsche Grammophon
  • Verdi, Traviata - Maazel/Lorengar/Aragall, Decca
  • Verdi, Otello - Coro del Teatro alla Scala di Milano/Justin Diaz/Katia Ricciarelli/Lorin Maazel/Orchestra del Teatro alla Scala di Milano/Plácido Domingo, 2006 EMI
  • Wagner, The "Ring" Without Words - Berliner Philharmoniker/Lorin Maazel, 1988 Telarc
  • Wagner, Tannhäuser Without Words - a Symphonic Synthesis By Lorin Maazel - Lorin Maazel/Mendelssohn Choir/Pittsburgh Symphony Orchestra/Robert Page, 1991 SONY BMG
  • Webber, Requiem - Plácido Domingo/Sarah Brightman/Paul Miles-Kingston/Choir of Winchester Cathedral/Martin Neary/James Lancelot/English Chamber Orchestra/Lorin Maazel, 1985 The Really Useful Group
  • Zemlinsky, Lyric Symphony - Berliner Philharmoniker/Lorin Maazel, 1982 Deutsche Grammophon
  • Conc. di Capodanno, Best of New Year's Concert vol. 1 - Abbado/Karajan/Muti/Maazel, Deutsche Grammophon
  • Neujahrskonzert (New Year's Concert) 1996 (Johann II [Junior] Strauss, Carl Michael Ziehrer, Josef Strauss, Eduard Strauss, Johann I [Senior] Strauss), Maazel/Wiener Philharmoniker - RCA Victor Europe - Terza posizione in classifica in Austria
  • Neujahrskonzert 1999 - New Year's Concert (Johann (Sohn) Strauß), Maazel/Wiener Philharmoniker - Rca Red S. (Sony Music) - quarta posizione in classifica in Austria
  • Neujahrskonzert 2005 - Maazel/Wiener Philharmoniker - Deutsche Grammophon - prima posizione in classifica in Austria
  • Conc. pf., Addinsell, Scriabin, Rachman. - Ortiz/Ashkenazy/Maazel, Decca
  • Maazel - Respighi: Roman Festivals - Pines of Rome & Rimsky-Korsakov: The Golden Cockerel Suite (Legendary Performances 1976) - Cleveland Orchestra/Lorin Maazel, Decca
  • Maazel, Lorin Maazel in Vienna (1964-1972) - Maazel/WPO, 2014 Decca
  • Sentimento (Andrea Bocelli)
  • Berliner Philharmoniker on EMI - Berliner Philharmoniker/Lorin Maazel, 2007 EMI

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Commendatore dell'Ordine del Leone di Finlandia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine del Leone di Finlandia
Cavaliere dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)
Croce al merito di I classe dell'Ordine al merito di Germania - nastrino per uniforme ordinaria Croce al merito di I classe dell'Ordine al merito di Germania
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 2 maggio 1996[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lutto nella musica, morto Lorin Maazel in La Repubblica. URL consultato il 13 luglio 2014.
  2. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 5118255 LCCN: n81043282