Charlie Haden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charlie Haden
Charlie Haden nel 1981
Charlie Haden nel 1981
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Free jazz[1]
Hard bop[1]
Post-bop[1]
Mainstream jazz[1]
Periodo di attività 1957-2014
Strumento Contrabbasso
Sito web

Charles Edward Haden (Shenandoah, 6 agosto 1937[1]Los Angeles, 11 luglio 2014[1]) è stato un contrabbassista statunitense.

Principalmente conosciuto per la lunga collaborazione con il sassofonista Ornette Coleman, ha diretto la Liberation Music Orchestra ed è stato vincitore di Grammy Award in tre occasioni, ricevendo un premio per la migliore esecuzione strumentale jazz per il suo album del 1997 con Pat Metheny Beyond the Missouri Sky (Short Stories), per l'album jazz latino per Nocturne del 2001 e per Land of the Sun del 2004, con la collaborazione del pianista cubano Gonzalo Rubalcaba.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Haden è nato a Shenandoah in Iowa ed è cresciuto in una famiglia di musicisti, che spesso si esibivano insieme alla radio suonando musica country e canzoni folk americane. Haden debuttò professionalmente come cantante quando aveva due anni, e continuò a cantare con la sua famiglia finché non contrasse, a 14 anni, una forma lieve di poliomielite. La poliomielite gli danneggiò i muscoli della gola e le corde vocali e il risultato fu che Haden diventò incapace di controllare l'intonazione.

Pochi anni prima, Haden aveva iniziato a interessarsi al jazz, e iniziò a suonare il contrabbasso del fratello maggiore. Haden si trasferì a Los Angeles a metà degli anni Cinquanta e cominciò rapidamente a suonare professionalmente, collaborando col pianista Hampton Hawes e il sassofonista Art Pepper. Diventò famoso suonando con Ornette Coleman alla fine degli anni Cinquanta, forse raggiungendo l'apice con l'album The Shape of Jazz to Come.

Questo album fu molto controverso al tempo, e lo stesso Haden sottolineò che il concetto di armolodia, che era alla base della musica di Coleman, era così difficile per lui che all'inizio si rassegnò a ripetere le linee di Coleman al basso. Fu solo successivamente che acquistò abbastanza confidenza per suonare linee proprie durante i concerti. Accanto alla sua associazione con Coleman, Haden fu anche un membro del trio di Keith Jarrett e dell'"American quartet" dal 1967 al 1976 con Paul Motian e Dewey Redman.

Continuò come leader della Liberation Music Orchestra negli anni Settanta. In gran parte arrangiata da Carla Bley, la loro musica era molto sperimentale, e coniugava per la prima volta il free jazz con la musica politica, nello specifico, il primo album della LMO si concentrava sulla guerra civile spagnola. Questa esplorazione tematica di generi tipicamente non considerati standard del jazz divenne una caratteristica distintiva dell'approccio di Haden con il suo Quartet West.

Fondato nel 1987, il Quartet West era formato da Ernie Watts al sax, Alan Broadbent al piano e Larance Marable alla batteria. Sempre nel 1987, a Roma, Haden ritrova il batterista Billy Higgins, con cui aveva costituito la ritmica del quartetto di Coleman e, insieme alla tromba e ala voce di Chet Baker e al piano di un giovane Enrico Pieranunzi, registra "Silence", pubblicato poi nel 1989 e definito una "Fra le migliori cose in ambito mainstream degli ultimi decenni".

Alla fine del 1997 collaborò in duetto con il chitarrista Pat Metheny alla riscoperta della musica che li aveva accompagnati durante la loro infanzia nel Missouri. La collaborazione culminò nell'album Beyond the Missouri Sky (Short Stories) e nel tour mondiale che vide protagonisti Haden al fianco di Metheny. Nel 2013 è stato premiato con il Grammy Award alla carriera. Prima di ricevere il Grammy aveva detto in un'intervista all'Associated Press: "Voglio portare via la gente dalla bruttezza e dalla tristezza che ci circonda attraverso la bella, profonda musica".[2]

Charlie Haden è morto l'11 luglio 2014 a Los Angeles. Aveva già interrotto la sua attività dal vivo dopo l'insorgere della malattia a fine 2010.[2]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Era sposato dal 1989 con la cantante jazz e produttrice discografica Ruth Cameron, dalla quale ha avuto il figlio Josh Haden, musicista, e le figlie Tanya, Petra e Rachel, anche loro musiciste.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) Chris Kelsey, Charlie Haden su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 30 aprile 2015.
  2. ^ a b Morto il contrabbassista Charlie Haden. Inventò con Ornette Coleman il free jazz su Repubblica.it, 12 luglio 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN19865496 · LCCN: (ENn81146634 · ISNI: (EN0000 0000 8362 4572 · GND: (DE134394712 · BNF: (FRcb138948678 (data)