Perry Como

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Perry Como
Fotografia di Perry Como
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Pop
Easy listening
Periodo di attività 1933-1998
Etichetta RCA Victor

Pierino Ronald Como, conosciuto con il nome d'arte di Perry Como (Canonsburg, 18 maggio 1912Jupiter, 12 maggio 2001), è stato un cantante, conduttore televisivo e attore statunitense, molto popolare negli Stati Uniti a partire dagli anni trenta fino agli anni novanta.

Perry Como nel 1975 nello special televisivo Como Country...Perry and His Nashville Friends

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Settimo di tredici figli, nato in Canonsburg, Pennsylvania da una famiglia italo-americana (i genitori erano originari di Palena, un piccolo paese in provincia di Chieti), Perry Como lavorò come barbiere fino al 1933. Suo padre, baritono per diletto, desiderò dare a tutti i figli una educazione musicale malgrado le difficoltà economiche.

Como iniziò a lavorare come cantante nell'orchestra di Freddie Carlone e poi di Ted Weems. Nel 1943 incise il suo primo disco Goodbye Sue con la casa discografica RCA Victor, a cui rimase legato per tutta la sua carriera fino all'ultimo successo The wind beneath my wings nel 1987.

In quasi cinquant'anni di carriera Perry Como ha inciso oltre duecento brani, collezionando 14 singoli al primo posto nella hit parade USA, 20 dischi d'oro e oltre 100 milioni di dischi venduti in tutto il mondo.

Nel 1945 con Till the End of Time raggiunge la prima posizione nella Billboard Hot 100 per 9 settimane, nel 1946 con Prisoner of Love per tre settimane e con Surrender per una settimana, nel 1947 con Chi-Baba, Chi-Baba (My Bambino Go to Sleep) per tre settimane, nel 1949 con Some Enchanted Evening per cinque settimane, nel 1951 con If (They Made Me a King) per sei settimane, nel 1953 con Don't Let the Stars Get in Your Eyes per cinque settimane e raggiunge la prima posizione anche nella UK Singles Chart e nel 1954 con Wanted con Hugo Winterhalter per otto settimane.

Tra i suoi pezzi più celebri, entrati anche nelle classifiche italiane, si ricordano Papa Loves Mambo, Round and Round (che raggiunge la prima posizione negli Stati Uniti), Magic Moments, The Rose Tattoo, Catch a Falling Star, It's Impossible.

Perry Como ebbe un grandissimo successo in televisione. Fu il primo cantante ad avere uno show tutto suo, dapprima intitolato The Perry Como Show e successivamente The Perry Como's Kraft Music Hall, in onda da 1948 fino al 1963. Divenne il presentatore più pagato della storia della televisione, riuscendo così ad entrare nel Guinness dei primati. Condusse anche numerosi speciali televisivi dedicati al Natale, dal 1948 fino al 1994.

A differenza dei suoi colleghi Frank Sinatra e Dean Martin, Como non è stato particolarmente tentato dal cinema. Al suo attivo si contano appena quattro film, tutti girati negli anni quaranta.

All'inizio del 1994 decide di abbandonare l'attività di cantante a livello professionale, per andare in pensione continuando ad esibirsi solo per hobby.

Influenze nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

  • Perry Como è citato nella canzone Baciami all'italiana del Quartetto Cetra, quale esempio di crooner raffinato, contrapposto al carattere popolare, e tutto italiano, de Il Musichiere.
  • Nel film Sbucato dal passato (Blast from the Past) in una scena romantica, Brendan Fraser canta ad Alicia Silverstone una canzone di Perry Como.
  • Como è citato anche in un episodio della nota serie televisiva Il Tenente Colombo, più esattamente nell'episodio Edizione straordinaria di un delitto. Qui Colombo, dopo una gaffes con Victoria, afferma: "A dire il vero io non ascolto la radio; almeno non la musica, non la capisco; Perry Como, Louis Armstrong, quelli si che li posso capire ma questi fanatici del rock no, non li capisco!".
  • Perry Como viene citato nella canzone Questo è il nostro stile degli Articolo 31.
  • Perry Como è citato nel numero 45 del fumetto John Doe

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 69115126 LCCN: n86869295