The Temptations

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Temptations
I Temptations (1991)
I Temptations (1991)
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rhythm and blues
Soul
Periodo di attività 1960in attività
Etichetta Motown Records Warwick, Atlantic Records, New Door/Universal

The Temptations è un gruppo musicale vocale composto da cinque cantanti statunitensi che, rifacendosi alla musica gospel, hanno fondato il cosiddetto genere Detroit Sound, il sound creato dall'etichetta discografica Motown Records di Detroit (la stessa delle Supremes di Diana Ross), fusione di R&B e rock psichedelico californiano.

Dal 1999 il gruppo fa parte della Vocal Group Hall of Fame.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Come accaduto a molti gruppi di successo, anche The Temptations hanno avuto traversie e cambiamenti di organico, fino alla confusione più totale culminata nelle sfida continua tra due gruppi con lo stesso nome Temptations. Il gruppo originale è considerato quello capitanato da Otis Williams in quanto al suo interno aveva il più alto numero di membri originali.

Del gruppo ha fatto parte, per un breve periodo, anche Samuel J. Palmisano, attuale presidente e amministratore delegato della IBM.

Agli inizi degli anni ottanta, è stato pubblicato un LP dal titolo Reunion e il brano Standing on the Top ha avuto un discreto successo, ma l'evento importante fu la "riunione" dei due gruppi in uno solo.

A oggi The Temptations continuano a cantare dal vivo, ma Otis Williams è rimasto l'unico in vita della formazione originale. Il gruppo è stato spesso contestato nel mondo perché parla "particolarmente delle madri".

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

La band pop punk statunitense Fall Out Boy voleva inserire nel loro terzo album From Under the Cork Tree una canzone chiamata My Name is David Ruffin and These Are the Temptations, ma è stata dissuasa dal farlo dall'etichetta per timore di controversie legali[1]

Il cantante Alberto Morselli ex Modena City Ramblers, nel 2003 in occasione dell'incisione di un singolo-promo natalizio per K-Rock Radio Station ha ripreso il brano My Girl dei Temptations all'interno della canzone The Tracks of My Tears, cover dell'originale di Smokey Robinson and The Miracles[2]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album studio
  • 1964 - Meet the Temptations
  • 1965 - The Temptations Sing Smokey
  • 1965 - The Temptin' Temptations
  • 1966 - Gettin' Ready
  • 1967 - The Temptations with a Lot o' Soul
  • 1967 - The Temptations in a Mellow Mood
  • 1968 - The Temptations Wish It Would Rain
  • 1968 - Diana Ross & the Supremes Join The Temptations (con Diana Ross & The Supremes)
  • 1969 - Cloud Nine
  • 1969 - Together (con Diana Ross & The Supremes)
  • 1969 - Puzzle People
  • 1970 - Psychedelic Shack
  • 1970 - The Temptations Christmas Card
  • 1971 - Sky's the Limit
  • 1972 - Solid Rock
  • 1972 - All Directions
  • 1973 - Masterpiece
  • 1973 - 1990
  • 1975 - A Song for You
  • 1975 - House Party
  • 1975 - Wings of Love
  • 1976 - The Temptations Do the Temptations
  • 1977 - Hear to Tempt You
  • 1978 - Bare Back
  • 1980 - Power
  • 1980 - Give Love at Christmas
  • 1981 - The Temptations
  • 1982 - Reunion
  • 1983 - Surface Thrills
  • 1983 - Back to Basics
  • 1984 - Truly for You
  • 1985 - Touch Me
  • 1986 - To Be Continued
  • 1987 - Together Again
  • 1989 - Special
  • 1991 - Milestone
  • 1995 - For Lovers Only
  • 1998 - Phoenix Rising
  • 2000 - Ear-Resistible
  • 2001 - Awesome
  • 2004 - Legacy
  • 2006 - Reflections
  • 2007 - Back to Front
  • 2010 - Still Here
Album live
  • 1967 - Temptations Live!
  • 1968 - Live at the Copa
  • 1970 - Live at London's Talk of the Town
  • 1973 - The Temptations in Japan

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vedi: MTV.com
  2. ^ Vedi: Pagina per il download gratuito del brano sul sito del cantante

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock