Bianca e Falliero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bianca e Falliero
Titolo originale Bianca e Falliero, o sia Il Consiglio dei Tre
Lingua originale italiano
Genere opera seria
Musica Gioachino Rossini
Libretto Felice Romani
(libretto online)
Fonti letterarie Antoine-Vincent Arnault, Les Vénitiens ou Blanche et Montcassin
Atti due
Epoca di composizione novembre - dicembre 1819
Prima rappr. 26 dicembre 1819
Teatro Teatro alla Scala, Milano
Personaggi
  • Priuli, Doge di Venezia (basso)
  • Contareno, senatore (tenore)
  • Capellio, senatore (basso)
  • Loredano, senatore (mimo)
  • Falliero, generale di Venezia (contralto)
  • Bianca, figlia di Contareno (soprano)
  • Costanza, nutrice di Bianca (soprano)
  • Un cancelliere del Consiglio dei Tre (tenore)
  • Coro e comparse di Senatori, Nobili veneziani d'ambi i sessi, Uscieri, Soldati,

Domestici di Contareno, Ancelle di Bianca

Autografo Archivio di Casa Ricordi, Milano

Bianca e Falliero, o sia Il Consiglio dei Tre è un'opera di Gioachino Rossini.

Il libretto, denominato Melodramma in due atti è di Felice Romani. Il soggetto fu tratto dal dramma les Vénitiens ou Blanche et Montcassin di Antoine Vincent Arnault.

La prima rappresentazione ebbe luogo il 26 dicembre 1819 al Teatro alla Scala di Milano. Nonostante l'eccellente compagnia di canto l'opera non riscosse il successo sperato dal compositore, che si era impegnato a fondo nel tentativo di soddisfare il gusto del pubblico milanese.

Il 3 luglio 1824 avviene la prima nel Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona.

Al Teatro San Carlo di Napoli la prima è stata l'8 aprile 1825 con Adelaide Tosi, Giuditta Grisi, Giovanni David, Luigi Lablache e Michele Benedetti (basso).

Al Teatro Regio di Parma la prima è stata il 28 gennaio 1830 con Eugenia Tadolini e Clorinda Corradi.

Dopo poche sporadiche riprese nell'Ottocento, l'opera venne ripresa solo nel 1986 al Rossini Opera Festival, dove entusiasmò il pubblico, soprattutto grazie all'interpretazione di Marilyn Horne nei panni di Falliero diretta da Donato Renzetti con The London Sinfonietta Opera Orchestra, Chris Merritt, Giorgio Surjan e Katia Ricciarelli.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La scena è in Venezia. L'azione è del secolo XVII, dopo la famosa congiura del Marchese di Bedmar.

Organico orchestrale[modifica | modifica wikitesto]

La partitura di Rossini prevede l'utilizzo di:

Per i recitativi:

Struttura dell'opera[modifica | modifica wikitesto]

  • Sinfonia

Atto I[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 Introduzione Dalle lagune adriatiche (Coro, Contareno, Capellio)
  • 2 Coro e Cavatina Viva Fallier - Se per l'Adria il ferro strinsi (Falliero)
  • 3 Coro e Cavatina Negli orti di Flora - Della rosa il bel vermiglio (Bianca)
  • 4 Cavatina Pensa che omai resistere (Contareno)
  • 5 Duetto Sappi che un dio crudele (Bianca, Falliero)
  • 6 Finale Fausto Imene e di gioia cagione (Coro, Contareno, Capellio, Bianca, Falliero)

Atto II[modifica | modifica wikitesto]

  • 7 Duetto Va', crudel (Falliero, Bianca)
  • 8 Duetto Non profferir tal nome (Contareno, Bianca)
  • 9 Coro e Aria Qual notte di squallore - Alma, ben mio, sì pura (Falliero)
  • 10 Cavatina Tu non sai qual colpo atroce (Falliero)
  • 11 Quartetto Cielo, il mio labbro inspira (Bianca, Falliero, Contareno, Capellio)
  • 12 Coro Vieni, per te tremante
  • 13 Cavatina Teco resto (Bianca)

Incisioni discografiche[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica