Enzo Dara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Enzo Dara (Mantova, 13 ottobre 1938) è un basso italiano, specializzato nei ruoli di basso buffo.

Grazie alla sua interpretazione magistrale di ruoli come don Pasquale nell'omonima opera donizettiana, don Bartolo nel Barbiere di Siviglia, o don Magnifico nella Cenerentola, Dara a partire dagli anni settanta rappresenta «una pedina essenziale per la rinascita del belcanto»[1] in Italia e nel mondo.

Il suo debutto nell'Opera lirica avviene a Fano, 1960, come Colline nel dramma pucciniano La bohème. È invece a Reggio Emilia, 1967, che, interpretando don Bartolo nel Barbiere di Siviglia, egli stesso prende coscienza a pieno della propria vis comica. Al Festival dei Due Mondi di Spoleto, 1969, è Mustafà nell'Italiana in Algeri. Alla Scala di Milano, due anni dopo, è di nuovo don Bartolo nell'edizione del Barbiere di Siviglia diretta da Claudio Abbado. In tournée, sempre con la Scala, alla Royal Opera House di Londra, 1976, è Dandini nella Cenerentola. È ancora don Bartolo al Metropolitan Opera di New York, 1982, e Mustafà al Teatro Municipale di Santiago del Cile, 1985. Altri teatri in cui ha cantato sono la Staatsoper di Vienna, l'Opéra national de Paris, il Liceu di Barcellona, l'Opéra di Monte Carlo, l'Opera di Houston. È stato inoltre il primo Barone di Trombonok nella storia del moderno Viaggio a Reims.

«Le sue doti migliori sono l'agilità della voce, sia nel canto vocalizzato sia soprattutto nella sillabazione veloce», e una comicità innata, «mai debordante».[2]

Dalla fine degli anni novanta Dara si dedica prevalentemente alla regia teatrale.

Enzo Dara è anche scrittore e giornalista pubblicista e, nel 1994, ha dato alle stampe il suo primo libro Anche il buffo nel suo piccolo, gustosa raccolta di ricordi, aneddoti e osservazioni sul mondo del teatro d'opera vissuto prima come appassionato e studente poi come cantante nelle varie fasi della carriera.

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Repertorio operistico
Ruolo Titolo Autore
Maestro di cappella Il maestro di cappella Cimarosa
Geronimo Il matrimonio segreto Cimarosa
Ambrogio Amor rende sagace Cimarosa
Don Gregorio Cordebono L'ajo nell'imbarazzo Donizetti
Sigismondo Il giovedì grasso Donizetti
Eustachio I pazzi per progetto Donizetti
Dulcamara L'elisir d'amore Donizetti
Don Annibale Pistacchio Il campanello Donizetti
Sulpice La fille du régiment Donizetti
Marchese di Boisfleury Linda di Chamounix Donizetti
Don Pasquale Don Pasquale Donizetti
Mathieu Andrea Chénier Giordano
Tartaglia Le maschere Mascagni
Dottor Bartolo Le nozze di Figaro Mozart
Buonafede Il mondo della luna Paisiello
Bartolo Il barbiere di Siviglia Paisiello
Tagliaferro La Cecchina Piccinni
Colline La bohème Puccini
Cesare Angelotti
Sagrestano
Tosca Puccini
Gianni Schicchi Gianni Schicchi Puccini
Tobia Mill La cambiale di matrimonio Rossini
Tarabotto L'inganno felice Rossini
Fabrizio
Macrobio
La pietra del paragone Rossini
Gaudenzio Il signor Bruschino Rossini
Taddeo
Mustafà
L'Italiana in Algeri Rossini
Don Geronio Il Turco in Italia Rossini
Giorgio Torvaldo e Dorliska Rossini
Don Bartolo Il barbiere di Siviglia Rossini
Dandini
Don Magnifico
La Cenerentola Rossini
Barone di Trombonok Il viaggio a Reims Rossini
Barone di Kelbar Un giorno di regno Verdi

Incisioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enrico Stinchelli: "Le stelle della lirica", Roma, Gremese Editore, 1986, pagina 193
  2. ^ Enrico Stinchelli, ibidem

Controllo di autorità VIAF: 85725460

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie