Miami Vice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la voce riguardante il film tratto dalla serie TV, vedi Miami Vice (film).
Miami Vice
Miami Vice.png
Immagine dalla sigla della serie televisiva
Titolo originale Miami Vice
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1984-1989
Formato serie TV
Genere poliziesco
Stagioni 5
Episodi 111
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore colore
Audio sonoro
Crediti
Ideatore Anthony Yerkovich
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Michael Mann, Dick Wolf
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 16 settembre 1984
Al 25 gennaio 1990
Rete televisiva NBC
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 13 aprile 1986
Al settembre 1992
Rete televisiva Rai 2
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal settembre 2003
Al
Rete televisiva Jimmy

Miami Vice è una serie televisiva statunitense, di genere poliziesco, prodotta dal 1984 al 1989. La serie è interpretata da Don Johnson e Philip Michael Thomas nei panni rispettivamente di James "Sonny" Crockett e Ricardo "Rico" Tubbs, due detective sotto copertura.

Il nome della serie, non tradotto nella versione italiana, significa letteralmente Il vizio di Miami. La locuzione più usata[senza fonte] per descrivere i presupposti di questa serie è MTV cops (traducibile come Poliziotti in stile MTV[non chiaro]); glamour e musica infatti sono due elementi che hanno giocato un ruolo fondamentale nel successo di Miami Vice.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Miami Vice non riscosse un successo immediato. La NBC trasmise i primi episodi alle 22:00 del venerdì, passate in sordina a causa di altre trasmissioni a quei tempi giù gettonate (come Dallas, trasmessa dalla concorrente CBS). Così Miami Vice fu considerata un flop, il programma più scarso del momento, ed uscì addirittura dalle classifiche dell'audience. Con le repliche estive, però, le cose si ribaltarono, e all'inizio della seconda stagione la serie era in vetta agli ascolti.

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 22 1984-1985 1986
Seconda stagione 22 1985-1986 1987
Terza stagione 24 1986-1987 1988
Quarta stagione 22 1987-1988 1989
Quinta stagione 21 1988-1989 1990

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il primo episodio di Miami Vice venne trasmesso dalla NBC nel 1984, ed era all'epoca la serie più costosa mai realizzata, con 1,3 milioni di dollari di budget ad episodio. Miami Vice rese famosi Don Johnson e Philip Michael Thomas, fino ad allora sconosciuti, ma soprattutto la città di Miami, i vestiti dalle tinte pastello e la musica al sintetizzatore, imponendo una nuova moda maschile degli anni ottanta. Fu la prima serie TV a sfruttare tecniche fino a quel momento soltanto cinematografiche, come la fotografia, le luci, il montaggio e soprattutto la musica, che allora non veniva ancora solitamente usata nelle produzioni televisive.

Michael Mann ufficialmente era il produttore esecutivo, ma contribuì attivamente alla realizzazione di Miami Vice. Le sue decisioni infatti, hanno pesantemente influenzato le ambientazioni, la musica e lo stile; niente era lasciato al caso, perfino i vestiti degli attori si intonavano alle stanze in cui si trovavano. Fu però Anthony Yerkovich a concepire la serie, prendendo spunto da un articolo di giornale che trattava dei traffici illegali in Florida.

La città di Miami era però inizialmente contraria a concedere le riprese della serie TV, per via del brutto periodo che stava attraversando a causa dell'espandersi della criminalità legata appunto al traffico di droga, che in quegli anni si stava espandendo a macchia d'olio: l'amministrazione temeva infatti che tali problematiche cittadine venissero amplificate dalla serie e che ciò potesse quindi avere un impatto negativo sul turismo.

Molti personaggi famosi hanno preso parte a questa serie TV, tra cui Gene Simmons, James Brown, G. Gordon Liddy, Glenn Frey, David Rasche e Ian McShane, ma soprattutto attori come Bruce Willis, Terry O'Quinn, Ben Stiller, Julia Roberts, Arielle Dombasle, Debra Feuer, Chris Cooper, Chris Rock, Melanie Griffith, Ed O'Neill, Liam Neeson, Tomás Milián, Dennis Farina, Stanley Tucci, Ron Perlman, Laurence Fishburne, Alfred Molina, Brian Dennehy, Brad Dourif e Benicio del Toro. Anche Lee Iacocca (storico amministratore delegato di Chrysler) ha fatto un'apparizione, così come il pugile Roberto Durán e il pilota Danny Sullivan, inoltre altri cameo eccellenti sono stati quelli dei musicisti Willie Nelson (esponente della musica country), Nigel John Taylor, Miles Davis, Ted Nugent, Frank Zappa, Phil Collins, Sheena Easton e lo stesso Jan Hammer, creatore della colonna sonora della serie.

Le automobili[modifica | modifica sorgente]

La Chevrolet Corvette "travestita" da Ferrari 365 GTS/4 Daytona Spyder utilizzata all'inizio della serie

Modaioli e griffati, i due poliziotti di Miami Vice prestano servizio viaggiando a bordo di una Ferrari Testarossa color bianco. Durante la prima stagione fu utilizzata una replica della Ferrari 365 GTS/4 Daytona Spyder, assemblata utilizzando come base una Chevrolet Corvette. Il solo esemplare autentico è quello che compare parcheggiato per pochi secondi nell'episodio pilota.

La leggenda racconta che per far cessare questa situazione imbarazzante, Enzo Ferrari avesse donato due autentiche Ferrari.[1] Durante tutta la serie furono utilizzate numerose auto sportive e di lusso tra le più famose degli anni ottanta.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora strumentale fu composta in una fattoria nei pressi di New York da un uomo solo, Jan Hammer e ben presto diventò un modello per la musica anni ottanta. A metà stagione gli autori decisero addirittura di creare l'album di Miami Vice, che restò al primo posto delle vendite per 12 settimane. Mentre altre serie TV riciclavano la musica o non le assegnavano una quota importante del budget di produzione, Jan doveva sfornare materiale nuovo per ogni episodio, che in Miami Vice era fondamentale poiché usato come strumento di narrazione.

Un'altra novità introdotta con la serie è stato l'uso massiccio di brani pop e rock di artisti famosi, già nelle hit parade, o che ci sarebbero entrati proprio per essere stati pubblicizzati in Miami Vice: avere una canzone nella serie divenne una cosa ambita, le case discografiche cercavano di inserire le loro ultime canzoni e i loro candidati più promettenti negli episodi. Spesso i brani più ascoltati di MTV trovavano posto in Miami Vice. In The Air Tonight di Phil Collins contribuì a creare una delle scene più famose della serie.

Dopo la quarta stagione, Jan Hammer abbandonò la produzione e la colonna sonora di tutti gli episodi della quinta stagione fu firmata da Tim Truman, che decise di abbandonare lo stile "elettronico" caratteristico del suo predecessore, dando alle musiche un'impostazione decisamente più rock, basata sulla chitarra elettrica suonata da Michael Thompson.

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Citazioni di altre opere[modifica | modifica sorgente]

  • Nell'episodio Gioco duro (Hard Knocks), il Detective Stanley Switek (interpretato da Michael Talbott), mezzo ubriaco, vaga per le strade della città di Miami cercando di rifarsi al gioco ed estringuere così i debiti che ha con una banda di allibratori senza scrupoli. Il regista, mentre gira la scena, inquadra sullo sfondo l'insegna di un cinema con la scritta Sweet hearts dance. È il titolo dell'omonimo film (in italiano Ancora insieme), che uscì nelle sale cinematografiche degli Stati Uniti nel settembre del 1988, stesso periodo in cui venne girato l'episodio. Il caso vuole che nel cast di suddetto film ci sia proprio Don Johnson, che in quel momento era impegnato, tra un ciak e l'altro, a girare gli episodi di Miami Vice.

Citazioni e parodie[modifica | modifica sorgente]

  • Nel videogioco Grand Theft Auto: Vice City è presente, sulla stazione radio Emotion 98.3, la traccia Crokett's Theme di Jan Hammer, brano che nella serie è spesso usato come sottofondo musicale nelle scene interpretate da Don Johnson; altri brani presenti nella serie sono stati inseriti nelle stazioni radio del gioco, come Self Control di Laura Branigan. Inoltre, Philip Michael Thomas ha partecipato attivamente come doppiatore di Lance Vance, personaggio di Vice City e del sequel, Vice City Stories. Sempre in Vice City, se si ha un livello di sospetto di tre stelle, oltre alla polizia passerà all'azione anche una squadra normalmente formata da due persone, una in completo bianco e l'altra in completo scuro (a volte il secondo detective è di colore); ciò non è che uno dei maggiori elementi da cui la casa produttrice Rockstar Games ha preso spunto per creare l'atmosfera della fittizia Vice City (il nome stesso "Vice" deriva dal titolo della serie, come anche il carattere usato per la scritta "Vice City" nel logo e decine di altri elementi).
  • Chuckles, uno degli agenti sotto copertura dei G.I. Joe, è ispirato al personaggio di "Sonny" Crockett.
  • Nella serie televisiva Ned - Scuola di sopravvivenza è presente un personaggio, Crubbs, il cui nome è l'unione tra Crockett e Trubbs.

Il film[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Miami Vice (film).

Il 28 luglio 2006 è uscito nei cinema Miami Vice ambientato negli anni duemila. Girato nel 2005, il film è stato prodotto dalla Universal. La regia e la sceneggiatura sono state curate da Michael Mann, che negli anni tra la chiusura della serie e la realizzazione di questa pellicola ha coltivato una carriera da cineasta di tutto rispetto, con film del calibro di Manhunter - Frammenti di un omicidio, Insider - Dietro la verità, Heat - La sfida e Collateral. Yerkovich ha collaborato alla realizzazione del film. Gli attori principali sono Colin Farrell e Jamie Foxx, rispettivamente nei ruoli di Crockett e Tubbs. Le riprese, realizzate per lo più con macchine da presa digitali, sono state effettuate a Miami, Colombia, Cuba, Paraguay, Haiti, Brasile e in Repubblica Dominicana. Nonostante il grande impatto visivo, il film ha ricevuto una tiepida accoglienza sia da parte del pubblico che della critica.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fuori Serie, in "Film TV" , n. 25, anno 19 (2011), p. 11

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z