J. Cole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il calciatore inglese, vedi Joe Cole.
Jermaine Lamarr Cole
J. Cole nel 2011
J. Cole nel 2011
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rap
Periodo di attività 2007 – in attività
Etichetta Roc Nation, Columbia Records, Sony Music Entertainment
Album pubblicati 1
Studio 1
Sito web

Jermaine Lamarr Cole, noto come J. Cole (Francoforte sul Meno, 28 gennaio 1985), è un rapper e produttore discografico statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Cole è nato a Francoforte (Germania) il 28 gennaio 1985[1]. Suo padre è un afroamericano che presta servizio militare nello United States Army[2] e sua madre è una donna bianca. All'età di 8 anni si trasferisce con la famiglia in America a Fayetteville e viene cresciuto dalla madre, da uno zio e da un cugino. Il padre lascia la famiglia quando Cole era ancora giovane. La sua infanzia è caratterizzata da un amore per il basket e per il rap. Frequenta la Terry Sanford High School di Fayetteville e decide di seguire le lezioni di chitarra del famoso artista Mark Ebert. Si diploma nel 2003 e si iscrive alla St. John's University di New York dopo aver vinto una borsa di studio.

Carriera musicale[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi[modifica | modifica sorgente]

Cole inizia a rappare all'età di 12 anni. Ispirato principalmente dai rapper Canibus e Tupac Shakur, amava raccontare storie nei suoi testi. All'età di 15 anni la madre gli ha regalato una Roland TR-808 per comporre basi musicali[3]. Dopo aver pubblicato nei forum di Internet alcune canzoni incise da lui con il soprannome "Therapist", si presenta agli studi discografici di Jay-Z per presentargli una demo intitolata On Top of the World; tuttavia, dopo aver aspettato tre ore davanti la porta dell'edificio, viene evitato da Jay-Z. Nel 2007 pubblica il suo primo mixtape intitolato The Come Up

2009-2010: I mixtape e il contratto con la Roc Nation[modifica | modifica sorgente]

Il 15 giugno 2009 rilascia il suo secondo mixtape, The Warm Up. Cole ha definito se stesso "il primo rapper tedesco" a firmare un contratto con la Roc Nation[4]. La sua figura vede la partecipazione in numerosi singoli e mixtape di vari artisti come Jay-Z e B.o.B.

Il 31 marzo 2010 si esibisce in un tour con un brano intitolato Who Dat. Il 21 giugno 2010 viene trasmesso per la prima volta sulla rete televisiva americana BET il video musicale del suo primo singolo[5]. Nell'agosto 2010 Cole viene premiato agli UMA 2010 (Underground Music Awards) come miglior artista maschile dell'anno. Il 12 novembre 2010 pubblica il suo terzo mixtape ufficiale intitolato Friday Night Lights che vede la partecipazione di Drake e Wale.

2011: Cole World: The Sideline Story[modifica | modifica sorgente]

Nel gennaio 2011 Cole fa da gruppo spalla a Drake durante il Light Dreams and Nightmares UK Tour. Il 15 giugno 2011 pubblica il brano musicale Work Out come primo singolo del suo primo album, per celebrare il secondo anniversario del suo acclamato mixtape The Warm Up[6]. Il video musicale della canzone viene pubblicato su YouTube il 15 agosto 2011.

Nell'estate 2011 ha aperto alcuni concerti del Loud Tour della cantante barbadiana Rihanna in Nord America[7]. Il 22 pubblica la copertina del suo primo album (destinato ad essere pubblicato a settembre) e il 29 agosto pubblica su Twitter la tracklist. Il 1º settembre pubblica il singolo Can't Get Enough, il quale video musicale vede la partecipazione di Rihanna. Il suo primo album, intitolato Cole World: The Sideline Story, viene pubblicato il 27 settembre 2011 dalle etichette discografiche Roc Nation e Columbia Records. L'album ha raggiunto 218.000 copie vendute dopo una settimana dalla data di pubblicazione[8] e 500.000 copie nel dicembre 2011[9].

2012-presente: Born Sinner e la collaborazione con Kendrick Lamar[modifica | modifica sorgente]

Il 24 ottobre 2011, durante un'intervista, Cole ha dichiarato che sta lavorando alla produzione del suo secondo album con la speranza di pubblicarlo nel giugno 2012[10]. Il 6, il 7 e l'8 novembre 2011 ha aperto i concerti di Tinie Tempah apparendo alla Echo Arena di Liverpool, alla Motorpoint Arena di Cardiff, alla LG Arena di Birmingham, alla SECC Arena di Glasgow e alla Manchester Evening News Arena.

Il 24 febbraio 2012 Cole raggiunge 2 milioni di followers su Twitter e rilascia un brano intitolato Grew up Fast per celebrare il traguardo. Il 1º marzo 2012 torna a Fayetteville e rilascia Visionz of Home per celebrare il suo ritorno. Il 14 maggio dichiara che sta lavorando ad un nuovo album in collaborazione con Kendrick Lamar. Il 5 novembre Cole rivela su Ustream il nome e la data di pubblicazione del suo secondo album, Born Sinner. Il primo singolo estratto dall'album è Miss America, pubblicato il 13 novembre 2012[11].

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

  • 2010 - Who Dat
  • 2011 - Work Out
  • 2011 - Can't Get Enough
  • 2011 - Mr. Nice Watch
  • 2012 - Nobody's Perfect
  • 2012 - Miss America

Album[modifica | modifica sorgente]

Mixtape ufficiali[modifica | modifica sorgente]

  • 2007 - The Come Up
  • 2009 - The Warm Up
  • 2010 - Friday Night Lights

Premi e nomination[modifica | modifica sorgente]

Grammy Awards

  • 2012: Best New Artist (Nomination)

American Music Awards

  • 2012: New Artist of the Year (Nomination)
  • 2012: Best Rap/Hip Hop Album "Cole World: The Sideline Story" (Nomination)

BET Awards

  • 2011: Best New Artist (Nomination)
  • 2012: Best Hip Hop Artist (Nomination)
  • 2012: Best Collaboration: "Party (Remix)" (Nomination)

BET Hip Hop Awards

  • 2011: Best Mixtape (Vinto)
  • 2012: CD of the Year "Cole World: The Sideline Story"(Nomination)
  • 2012: MVP of the Year (Nomination)
  • 2012: Producer of the Year (Nomination)
  • 2012: Lyricist of the Year (Nomination)
  • 2012: Best Live Performer (Nomination)
  • 2012: Reese's Perfect Combo Award: "Nobody's Perfect" (Nomination)

mtvU Woodie Awards

  • 2012: Woodie of the Year: Series of Popular Mixtapes (Nomination)

Soul Train Music Award

  • 2012: Best New Artist (Nomination)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 160557667 LCCN: no2010206598