UFC 182

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
UFC 182: Jones vs. Cormier
Jones vs. Cormier.png
Prodotto daUltimate Fighting Championship
BrandUFC
Data3 gennaio 2015
SedeMGM Grand Garden Arena
CittàStati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Spettatori11.575
Cronologia pay-per-view
UFC Fight Night: Machida vs. DollawayUFC 182: Jones vs. CormierUFC Fight Night: McGregor vs. Siver
Progetto Wrestling

UFC 182: Jones vs. Cormier è stato un evento di arti marziali miste tenuto dalla Ultimate Fighting Championship svolto il 3 gennaio 2015 al MGM Grand Garden Arena di Las Vegas, Stati Uniti.[1]

Retroscena[modifica | modifica wikitesto]

Nel match principale della card si sfidarono, per il titolo dei pesi mediomassimi UFC, il campione in carica Jon Jones e il contendente numero uno Daniel Cormier.

Inizialmente Jon Jones doveva affrontare nel main event lo svedese Alexander Gustafsson, tuttavia quest'ultimo subì un infortunio al ginocchio e venne rimpiazzato appunto da Daniel Cormier. Successivamente, il 12 agosto, Jones si infortunò ad una gamba costringendo la UFC a spostare l'incontro per questo evento.

Il match valido per il titolo dei pesi gallo femminili UFC, tra la campionessa Ronda Rousey e Cat Zingano, doveva scolgersi in questo evento. Tuttavia, ad ottobre, fu annunciata la posticipazione dell'incontro all'evento UFC 184.

Danny Castillo doveva affrontare Rustam Khabilov, ma quest'ultimo ebbe problemi con il visto e venne in seguito sostituito da Paul Felder.

Alexis Dufresne superò il limite di peso della categoria, e nonostante gli venne concesso ulteriore tempo per perdere peso l'incontro divenne un Catchweight match con limite massimo di 62,5 Kg.

UFC 182 fu il secondo evento più lungo, dietro UFC 136, per il tempo trascorso dai lottatori dentro la gabbia, per un totale di 154 minuti e 56 secondi.

Il 6 gennaio venne annunciato che Jones fallì il test anti-doping effettuato prima dell'evento. Jones, infatti, risultò positivo alla benzoilmetilecgonina ovvero l'elemento principale della cocaina. Nonostante ciò la commissione anti-doping non rimosse Jones dall'evento permettendogli quindi di combattere.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Divisione Metodo Round Tempo Premio
Card Principale
Sfida valida per il titolo di campione indiscusso Pesi Mediomassimi Stati Uniti Jon Jones (c) batte Stati Uniti Daniel Cormier Decisione unanime (49-46, 49-46, 49-46) 5 5:00 FOTN
Pesi Leggeri Stati Uniti Donald Cerrone batte Stati Uniti Myles Jury Decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27) 3 5:00
Pesi Medi Stati Uniti Brad Tavares batte Stati Uniti Nate Marquardt Decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27) 3 5:00
Pesi Mosca Giappone Kyoji Horiguchi batte Stati Uniti Louis Gaudinot Decisione unanime (29-28, 30-27, 30-27) 3 5:00
Pesi Welter Cuba Hector Lombard contro Stati Uniti Josh Burkman No Contest (fallito test anti-doping) 3 5:00
Card Preliminare
Pesi Leggeri Stati Uniti Paul Felder batte Stati Uniti Danny Castillo KO (pugno girato) 2 2:09 POTN
Pesi Gallo Stati Uniti Cody Garbrandt batte Stati Uniti Marcus Brimage KO Tecnico (pugni) 3 4:50
Pesi Massimi Stati Uniti Shawn Jordan batte Stati Uniti Jared Cannonier KO (pugni) 1 2:57 POTN
Pesi Leggeri Stati Uniti Evan Dunham batte Brasile Rodrigo Damm Decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27) 3 5:00
Pesi Welter Russia Omari Akhmedov batte Svezia Mats Nilsson Decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28) 3 5:00
Catchweight (62,5 Kg) Stati Uniti Marion Reneau batte Stati Uniti Alexis Dufresne Decisione unanime (30-26, 30-26, 30-25) 3 5:00
  • La vittoria per decisione unanime ottenuto da Lombard, a seguito di un test anti-doping fallito, venne cambiato in un no contest.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

I lottatori premiati ricevettero un bonus di 50.000 dollari.

Legenda:

  • FOTN: Fight of the Night (vengono premiati entrambi gli atleti per il miglior incontro dell'evento)
  • POTN: Performance of the Night (viene premiato il vincitore per la migliore performance dell'evento)

Incontri Annullati[modifica | modifica wikitesto]

Divisione Motivo
Sfida valida per il titolo di campione indiscusso Pesi Mediomassimi Stati Uniti Jon Jones (c) contro Svezia Alexander Gustafsson Gustafsson subì un infortunio
Sfida valida per il titolo di campione indiscusso Pesi Gallo (F) Stati Uniti Ronda Rousey (c) contro Stati Uniti Cat Zingano L'incontro venne spostato ad UFC 184
Pesi Leggeri Stati Uniti Danny Castillo contro Russia Rustam Khabilov Khabilov ebbe problemi con il visto

Note[modifica | modifica wikitesto]