The Ultimate Fighter: American Top Team vs. Blackzilians Finale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Ultimate Fighter: American Top Team vs. Blackzilians Finale
Ellenberger vs. Thompson.png
Prodotto da {{{Prodotto da}}}
Brand UFC
Data 12 luglio 2015
Sede MGM Grand Garden Arena
Città Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Spettatori 4.844
Cronologia pay-per-view
UFC 189: Mendes vs. McGregor The Ultimate Fighter: American Top Team vs. Blackzilians Finale UFC Fight Night: Mir vs. Duffee
Progetto Wrestling

The Ultimate Fighter: American Top Team vs. Blackzilians Finale è stato un evento di arti marziali miste tenuto dalla Ultimate Fighting Championship svolto il 12 luglio 2015 all'MGM Grand Garden Arena di Las Vegas, Stati Uniti.[1]

Retroscena[modifica | modifica wikitesto]

L'evento doveva essere inizialmente organizzato nel sud della Florida. Tuttavia, il 15 maggio, la UFC decise di spostarlo all'MGM Grand Garden Arena di Las Vegas, Stati Uniti.

Nel main event doveva svolgersi l'incontro dei pesi leggeri tra l'ex campione dei pesi leggeri UFC e WEC Benson Henderson e Michael Johnson. Successivamente il match venne cancellato e sostituito da un altro incontro dei pesi welter tra Jake Ellenberger e Stephen Thompson.

Come co-main event si tenne la finale del reality show The Ultimate Fighter, dove si sfidarono i Blackzilians e l'American Top Team.

Màrcio Alexandre Jr. doveva affrontare George Sullivan. Tuttavia, Alexandre venne rimosso dall'incontro una settimana prima dell'evento a causa di un infortunio alle costole; al suo posto venne inserito il nuovo arrivato Dominic Waters.

Maximo Blanco superò il limite massimo di peso della sua categoria, pesando 67,35 kg. In seguito non tentò nuovamente di scendere di peso e venne penalizzato con la detrazione del 20% del suo stipendio.

Durante l'evento venne annunciata, dal presidente Dana White, la ventiduesima stagione del reality show The Ultimate Fighter dove si scontreranno, nella categoria dei pesi leggeri, 8 statunitensi guidati da Urijah Faber e 8 europei guidati da Conor McGregor. I due coach non si sfideranno a fine stagione.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Divisione Metodo Round Tempo Premio
Card Principale
Pesi Welter Stati Uniti Stephen Thompson batte Stati Uniti Jake Ellenberger KO (calcio girato e pugni) 1 4:29 POTN
Finale del torneo The Ultimate Fighter 21 Pesi Welter Niger Kamaru Usman batte Stati Uniti Hayder Hassan Sottomissione (triangolo di braccio) 2 1:19 POTN
Pesi Welter Stati Uniti Michael Graves batte Brasile Vicente Luque Decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28) 3 5:00
Pesi Welter Stati Uniti Jorge Masvidal batte Brasile Cezar Ferreira KO (gomitata e pugni) 1 4:22 POTN
Pesi Paglia (F) Stati Uniti Michelle Waterson batte Stati Uniti Angela Magana Sottomissione (rear-naked choke) 3 2:38
Catchweight (67.35 kg) Venezuela Maximo Blanco batte Stati Uniti Mike De La Torre KO Tecnico (pugni) 1 0:16
Card Preliminare
Pesi Medi Stati Uniti Josh Samman batte Brasile Caio Magalhaes Sottomissione (rear-naked choke) 1 2:52 POTN
Pesi Gallo Stati Uniti Jerrod Sanders batte Stati Uniti Russell Doane Decisione unanime (29-28, 30-27, 29-28) 3 5:00
Pesi Medi Stati Uniti Trevor Smith batte Stati Uniti Dan Miller Decisione unanime (30-25, 30-25, 30-26) 3 5:00
Pesi Welter Stati Uniti George Sullivan batte Stati Uniti Dominic Waters Decisione unanime (29-27, 30-25, 29-28) 3 5:00
Pesi Mosca Stati Uniti Willie Gates batte Stati Uniti Darrell Montague KO Tecnico (ginocchiate al corpo e colpi) 1 1:36

Premi[modifica | modifica wikitesto]

I lottatori premiati ricevettero un bonus di 50.000 dollari.

Legenda:

  • POTN: Performance of the Night (viene premiato il vincitore per la migliore performance dell'evento)

Incontri Annullati[modifica | modifica wikitesto]

Divisione Motivo
Pesi Leggeri Stati Uniti Benson Henderson contro Stati Uniti Michael Johnson L'incontro venne cancellato
Pesi Welter Stati Uniti George Sullivan contro Brasile Màrcio Alexandre Jr. Alexandre subì un infortunio

Note[modifica | modifica wikitesto]