UFC 138

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
UFC 138: Leben vs. Muñoz
Prodotto da{{{Prodotto da}}}
BrandUFC
Data5 novembre 2011
SedeLG Arena
CittàRegno Unito Birmingham, Regno Unito
Spettatori10.823
Cronologia pay-per-view
UFC 137: Penn vs. DiazUFC 138: Leben vs. MuñozUFC on Fox: Velasquez vs. Dos Santos
Progetto Wrestling

UFC 138: Leben vs. Muñoz è stato un evento di arti marziali miste tenuto dalla Ultimate Fighting Championship il 5 novembre 2011. L'evento è stato il secondo tenuto dall'UFC a Birmingham, Inghilterra dopo UFC 89 nel 2008 che includeva anche in quel caso Chris Leben nel main event. L'incontro principale è stato il primo match non titolato della storia dell'UFC a disputarsi al meglio delle cinque riprese.

In Italia la card principale è stata trasmessa in diretta gratuita su Sky Sport 2 alle ore 21:00 italiane.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Card preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Cariaso sconfigge Lee per decisione divisa (28–29, 29–28, 29–28).
Mills sconfigge Cope per KO Tecnico (ginocchiate e pugni) a 0:40 del primo round.
Omigawa sconfigge Young per decisione unanime (29–28, 29–28, 29–28).
De Fries sconfigge Broughton per decisione unanime (29–28, 29–28, 29–28).
Maguire sconfigge Edwards per decisione unanime (30–27, 30–27, 30–27).

Card principale[modifica | modifica wikitesto]

Etim sconfigge Faaloloto per sottomissione (strangolamento a ghigliottina) a 0:17 del primo round.
Perosh sconfigge Diabaté per sottomissione (strangolamento da dietro) a 3:09 del secondo round.
Alves sconfigge Abedi per sottomissione (strangolamento da dietro) a 3:32 del primo round.
Barão sconfigge Pickett per sottomissione (strangolamento da dietro) a 4:09 del primo round.
Muñoz sconfigge Leben per KO Tecnico (stop dall'angolo) a 5:00 del secondo round.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Ai vincitori sono stati assegnati 70.000$ per i seguenti premi[1]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ UFC 138 bonuses: Mills, Etim, Barao and Pickett net $70,000 awards, su mmajunkie.com (archiviato dall'url originale il 6 novembre 2011).