Roddino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roddino
comune
Roddino – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
SindacoLuciano Manera (lista civica) dall'08/06/2009, riconfermato 26/05/2014
Territorio
Coordinate44°35′N 8°01′E / 44.583333°N 8.016667°E44.583333; 8.016667 (Roddino)Coordinate: 44°35′N 8°01′E / 44.583333°N 8.016667°E44.583333; 8.016667 (Roddino)
Altitudine610 m s.l.m.
Superficie10,59 km²
Abitanti377[1] (31-12-2010)
Densità35,6 ab./km²
FrazioniCorini, Costepomo, Lopiano, Noé, Pozzetti, San Lorenzo, Santa Margherita, Santa Maria
Comuni confinantiCerretto Langhe, Cissone, Dogliani, Monforte d'Alba, Serralunga d'Alba, Serravalle Langhe, Sinio
Altre informazioni
Cod. postale12050
Prefisso0173
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004195
Cod. catastaleH473
TargaCN
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantiroddinesi
Patronosanta Margherita
Giorno festivo15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Roddino
Roddino
Sito istituzionale

Roddino, detto anche Roddino d'Alba (Rudìn in piemontese) è un comune italiano di 393 abitanti della provincia di Cuneo, in Piemonte, situato a 610 metri sul livello del mare, a circa 55 chilometri da Cuneo, in bassa Langa, zona tipica di produzione del Dolcetto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sembra che il primo insediamento sull'attuale territorio di Roddino fosse un castello eretto nel X secolo.

Il nome Rodino si trova per la prima volta nel 1077, quando la duchessa Immilla, figlia di Olderico Manfredi II e sorella di Adelaide di Susa, lo cita insieme alle altre proprietà che cede ai monaci benedettini del monastero di San Pietro in Musinasco (oggi frazione di Villafranca Piemonte).[2]

Compreso inizialmente nel Comitato di Alba e poi nel marchesato del Vasto o di Savona, il castello passò successivamente al marchese di Cortemilia e infine, nel 1197, al marchese di Saluzzo. Nel 1601, con il trattato di Lione, il feudo di Roddino passò con tutto il marchesato a Carlo Emanuele I di Savoia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
10 giugno 1985 20 maggio 1990 Giovanni Corino lista civica Sindaco [4]
20 maggio 1990 8 aprile 1994 Giovanni Corino Partito Repubblicano Italiano Sindaco [4]
14 aprile 1994 24 aprile 1995 Luigi Viglione Democrazia Cristiana Sindaco [4]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Luigi Viglione lista civica Sindaco [4]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Giovanni Corino - Sindaco [4]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Giovanni Corino lista civica Sindaco [4]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Luciano Manera lista civica Sindaco [4]
26 maggio 2014 in carica Luciano Manera lista civica: grappolo d'uva Sindaco [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Roddino - Storia e gente di una "terra di mezzo", a cura di Walter Accigliano, Silvia Liberino, Comune di Roddino, 2011.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo