Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Cavallermaggiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cavallermaggiore
comune
Cavallermaggiore – Stemma
Cavallermaggiore – Veduta
Facciata della chiesa dei Santi Michele e Pietro
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
Sindaco Davide Sannazzaro (Cavallermaggiore Viva) dal 06/06/2016
Territorio
Coordinate 44°43′N 7°41′E / 44.716667°N 7.683333°E44.716667; 7.683333 (Cavallermaggiore)Coordinate: 44°43′N 7°41′E / 44.716667°N 7.683333°E44.716667; 7.683333 (Cavallermaggiore)
Altitudine 285 m s.l.m.
Superficie 51,6 km²
Abitanti 5 501[1] (31-12-2010)
Densità 106,61 ab./km²
Frazioni Foresto, Madonna del Pilone, Motta Gastaldi, Trebbiè
Comuni confinanti Bra, Cavallerleone, Cherasco, Marene, Monasterolo di Savigliano, Racconigi, Ruffia, Sanfrè, Savigliano, Sommariva del Bosco
Altre informazioni
Cod. postale 12030
Prefisso 0172
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 004059
Cod. catastale C376
Targa CN
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Nome abitanti cavallermaggioresi
Patrono san Giorgio
Giorno festivo 23 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cavallermaggiore
Cavallermaggiore
Sito istituzionale

Cavallermaggiore (Cavlimor [kauli'mʊr], o Cavalimor [kavali'mʊr] in piemontese) è un comune italiano di 5.296 abitanti della provincia di Cuneo, in Piemonte. È situato sulla sponda destra del Maira.
Il nome, verosimilmente, deriva dalla presenza di allevamenti di cavalli da tiro. I latini, infatti, chiamavano equus il cavallo elegante da carrozza e caballus quello da carretta. Caballarium era il luogo dove i cavalli venivano allevati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Cavallermaggiore fu, per un lungo periodo, la residenza di Ascanio Sobrero, inventore della nitroglicerina: per tali ragioni a lui è stata dedicata una via cittadina. Nel cimitero cittadino ha sede la tomba della famiglia, contenente le spoglie di Sobrero.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • la parrocchiale chiesa dei Santi Michele e Pietro
  • la chiesa di Santa Maria della Pieve
  • la chiesa di Santa Teresa
  • la chiesa di San Pietro in vinculis (costruita intorno all'anno 1000)
  • la chiesa di San Lorenzo
  • la chiesa della Confraternita di Santa Croce e San Bernardino da Siena conserva notevoli sculture lignee di Carlo Giuseppe Plura
  • la chiesa della Misericordia contiene pure essa notevoli opere scultoree del Plura[2].
  • la cappella di San Vito
  • la chiesa di San Giorgio
  • la chiesa della madonna della pace e del beato Amedeo di Savoia, fatta erigere dalla famiglia reale piemontese dopo la pace di Cherasco.
  • il santuario della Madonna delle Grazie, ex convento degli agostiniani.
  • chiesa della confraternita di san Rocco, che in passato era sede della società della santissima trinità che si occupava, tramite offerte della popolazione, di riscattare i prigionieri dei mori.

Altri luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • il palazzo dei Conti Filippi di Baldissero d'Alba
  • la torre medievale del Motturone (crollata nel 2011)
  • parco acquatico Cupolelido

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Cultura[modifica | modifica wikitesto]

  • Fiera di San Giorgio, fiera dedicata al santo patrono di Cavallermaggiore si svolge nel weekend della settimana del 23 aprile, la Fiera consiste in alcuni stand nella piazza principale e una cena aperta a tutti il Sabato sera a base di pesce. La Domenica c'è anche un mercatino lungo la via del centro.
  • Sagra del gorgonzola, manifestazione culinaria dove, tramite cene e stand, vengono presentate le case produttrici di questo famoso formaggio con una maggior focalizzazione verso Biraghi s.p.a. che sponsorizza l'evento.
  • Festa del paese, si festeggia la Madonna delle Grazie; la festa si svolge l'ultima settimana di agosto, nella piazza principale un luna park accompagna le festività. La Domenica si svolge una fiera lungo via Roma fino al campo sportivo in via Fiume. La settimana dopo si svolge la Processione dedicata alla Madonna. e il martedì sera si fanno i fuochi d'artificio.
  • Presepe di Cavallermaggiore, presepe meccanico con statuine del '700.[4]
  • Palio dei borghi competizione fra parti del paese denominati borghi che si sfidano in diverse prove (come ad esempio corsa della balla di fieno)
  • Mostra del libro, manifestazione culturale dove vengono presentati nell'ala comunale le case editrici locali e i libri di scrittori emergenti.

Persone legate a Cavallermaggiore[modifica | modifica wikitesto]

Media[modifica | modifica wikitesto]

  • Telecupole è un'emittente locale italiana trasmette da Cavallermaggiore (attiva dal 1979)

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Stazione di Cavallermaggiore.

Il paese dispone di una propria stazione di diramazione posta lungo le linee Torino-Fossano-Savona e Alessandria-Cavallermaggiore.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 maggio 2001 30 maggio 2006 Michele Baravalle Lista civica Sindaco [5]
30 maggio 2006 16 maggio 2011 Michele Baravalle Lista civica Sindaco [6]
16 maggio 2011 6 giugno 2016 Antonio Parodi Lista civica Sindaco [7]
6 giugno 2016 in carica Davide Sannazzaro Lista Civica "Cavallermaggiore Viva" Sindaco

Sport[modifica | modifica wikitesto]

È presente una società di football americano, i Bills Cavallermaggiore giocano in Terza Divisione (3º livello del football americano italiano), una società di calcio maschile Sporting Cavallermaggiore che milita in terza categoria e una di calcio femminile Asd Fc Cavallermaggiore in serie C.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ TCI: Sculture di Carlo Giuseppe Plura
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Sito Presepecavallermaggiore.it
  5. ^ Elezioni del 13 maggio 2001, amministratori.interno.it.
  6. ^ Elezioni del 28 maggio 2006, amministratori.interno.it.
  7. ^ Elezioni del 15 maggio 2011, amministratori.interno.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN296687183
Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo